Cerca le Santissime Risposte

mercoledì 27 giugno 2012

Amputazione del pene: con la fede si rimedia



«
Caro Moreno,
mi chiamo Tommaso, sono un fervente Cristiano timorato di Dio.
La mia fede si è accesa a seguito del triste incidente che mi ha cambiato la vita tre anni fa.
In seguito a questo incidente mi hanno amputato il pene, indi per cui non posso più godere delle gioie sessuali terrene.
Per due anni mi sono astenuto da qualsivoglia attività sessuale ma nell'ultimo periodo ho trovato, oltre l'amore per Cristo, anche l'amore di una splendida ragazza, che come me vuole seguire la retta via del Signore.
Conoscendola si sono riaccese in me le pulsioni sessuali le quali però, ahimè, non possono essere soddisfatte se non attraverso una pratica volta a stimolare la prostata.
Grazie all'utilizzo di uno Strap-on la mia ragazza mi possiede nell'ano.
Qui sorgono tutte le mie titubanze, perché la mia ragazza sostiene che non sia una pratica peccaminosa ma in me stanno sorgendo dei dubbi a riguardo: mi sto allontanando dalla via del Signore che tanto benevolmente mi ha accolto? È vero che non è una pratica peccaminosa o ella mi mente?
Ti prego Moreno indicami qual'è la via da seguire per non deludere Nostro Signore. Viva Cristo!

»

Carissimo Tommaso, devoto fratello in Cristo, la tua triste vicenda dovrebbe essere d'esempio per tutti coloro che, piegati dalle avversità, si lasciano prendere dallo sconforto e abbandonano la Via del Signore. Invece bisogna avere fede, e pregare Dio perché ci faccia trovare una soluzione ai nostri problemi: se avremo fede, la soluzione verrà da sé. Questa si chiama la Divina Provvidenza.

Nel tuo caso, infatti, hai trovato insieme all'amore per Cristo, anche l'amore di una ragazza buona e gentile. Hai però un dubbio: che il modo che voi usate per ottenere il soddisfacimento sessuale possa non essere gradito a Nostro Signor Gesù Cristo. Dunque, vediamo insieme cosa dicono le Scritture, fonte di ogni saggia regola per chi voglia seguire la Via del Signore.

La legge di Dio condanna l’omosessualità in modo molto chiaro: Non avrai relazioni carnali con un uomo, come si hanno con una donna: è cosa abominevole. ...Se uno ha relazioni carnali con un uomo come si hanno con una donna, ambedue hanno commesso cosa abominevole; saranno certamente messi a morte; il loro sangue ricadrà su di loro (Lev 18,22; 20,13).

È un errore molto comune immaginare che la condanna per l'omosessualità si riferisca precisamente al modo in cui in genere (ma non necessariamente) gli omosessuali maschi si congiungono carnalmente, ossia mediante un rapporto anale. Questa estrapolazione però è assolutamente arbitraria! La Bibbia non dice nulla riguardo ai rapporti anali tra un uomo e una donna, che anzi, da molti passi si capisce che sono del tutto ammessi. Sono solo i rapporti tra maschi, ad essere proibiti.

La risposta pertanto è chiara: nel tuo caso, ciò che si verifica è un rapporto sessuale tra un uomo e una donna: perfettamente regolare. È del tutto irrilevante che, nel corso di tale rapporto, tu, non disponendo più della tua virilità, svolga un ruolo passivo o ricevente, con l'interposizione di un adatto strumento.

In conclusione, caro Tommaso, vivi serenamente la tua sessualità che, seppur mortificata in seguito alla drastica amputazione che hai subito, può ancora darti molti momenti di gioia; ma non dimenticare di ringraziare sempre il Signore Iddio per l'aiuto che ti ha dato, e non dimenticare di tenere sempre con te una buona scorta di vaselina.

Un forte abbraccio, che Gesù ti accompagni sempre,
Moreno

42 commenti:

  1. Giovane,
    Manifestati!!!!
    Sei GENIALE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francamente a me mi basterebbe poter contemplare le loro prestazioni!
      Mi vengono però alcuni dubbi:
      Non potrebbe a volte usare lui su di lei lo strap-on?
      Oppure è lei che è particolarmente maschiaccia e le piace fare il maschio con un uomo?
      Ci sono in giro tanti transessuali uomini nati donne, a costoro è stato ricostruito un pene e possono fruire delle gioie del sesso con le donne, non sarebbe possibile per chi l'ha perduto farsi ricostruire chirurgicamente un pene?

      Elimina
    2. Secondo me questo è un trans !! Nn si tratta di strap on ma di puro sesso anale "! eMenomale ke crede cosi in cristo altrimenti si faceva una squdra di strap on!! Sono più serio io ke mi faccio mia moglie in tutte le posizioni con il pen on!!!

      Elimina
  2. Carissimo fratello Moreno, vorrei sapere se sia necessario usare la vaselina benedetta o se sia sufficiente quella che tengo nel cassetto del comodin....... ehm..... che si acquista in farmacia.

    Tuo devoto
    Lo sciamano

    RispondiElimina
  3. Sig. Moreno sono un seminarista e per studi fatti e dall’esperienza spirituale con giovani e adulti le dico, con orrore, che quanto c’è nel suo blog (non mi riferisco a chi scrive, domandare è sempre lecito) e ciò che risponde è contrario alla fede Cristiano–Cattolica, alla morale e ad un corretto equilibrio psico-fisico. Le parole citate dalla Bibbia sono travisate! A smascherarla ci pensa San Paolo: “Vi esorto fratelli ad offrire i vostri corpi come sacrificio vivente, santo e gradito a Dio; è questo il vostro culto spirituale. Non conformatevi alla mentalità di questo secolo, ma trasformatevi rinnovando la vostra mente, per poter discernere la volontà di Dio”. (Rm 12,1-2.9-18). In Cristo si fermi prima che sia tardi! Si penta e si confessi e chiuda questa finestra di falsità! Per chi legge: le risposte non si cercano sfogliando la Scrittura come capita; va contestualizzata. L’Antico Testamento contiene le usanze dei popoli di quei secoli. Cristo nel Nuovo Testamento ha dato una svolta rispetto all’Antico. Es.: la legge del taglione viene perfezionata con quella del perdono. Dal Vangelo: “Pietro disse a Gesù: «Signore se mio fratello commette colpe contro di me, quante volte dovrò perdonargli? Gesù rispose: «Non fino a sette volte ma fino a settanta volte sette.” (Mt 18,22). Scansando equivoci buonisti Cristo dirà: “Chi scandalizzerà uno solo di questi piccoli che credono in me gli conviene che gli venga appesa al collo una macina e sia gettato nel profondo del mare. Guai al mondo per gli scandali!” (Mt 18,6-7). Ed è proprio ciò che fa Sig. Moreno! Il tema della sessualità è complesso e la Chiesa ha insegnato a non discriminare alcuno per le scelte fatte e l’accoglienza resta basilare. Inoltre non vuole che l’uomo rinneghi la sessualità. Ci spinge alla responsabilità per quanto Iddio ci ha donato e di viverla come amore tra uomo e donna(“E Dio creò l'uomo a sua immagine; maschio e femmina li creò” Gn 1,27) per la procreazione, la quale non è il centro della vita coniugale, che è l’amore sponsale. Poi se da questo il Signore concederà dei figli ciò è frutto dell’amore ma se non vi fossero di certo resteranno famiglia. L’Arcangelo Gabriele per far comprendere che a Dio tutto è possibile, disse a Maria: “Anche Elisabetta nella vecchiaia ha concepito un figlio e questo è il sesto mese per lei che tutti dicevano sterile”(Lc 1,36). Pratiche tese all’auto-soddisfazione sessuale perché egoistiche, sono peccati e vanno confessati contro il 6° comandamento, il quale sebbene dica: “non commettere atti impuri” e altrove “non commettere adulterio” quest’ultima non esclude la prima. L’adulterio primario per cui è necessaria la confessione (di cui Sig. Moreno non parla mai!!! e le assicuro che in tutti i casi citati è necessaria come l’aria) è contro Dio (bestemmie, eresie, domeniche senza la messa) poi contro il prossimo come, e non solo, il tradimento tra coniugi ed in ultimo verso se stessi dove c’è la non mercificazione della sessualità, che ha lo scopo di esaltare l’amore e non di dare sfogo ad auto-incentrate esigenze! Per i seminaristi se è vocazione questi “ardori”, come li definite, vanno temprati con la preghiera e il digiuno e se non riusciste a contenervi forse la vostra non è vocazione consacrale ma piuttosto laicale. Il piacere c’è ma è solo la normale conseguenza, non il motivo dell’intreccio tra due corpi che unitisi innanzi a Dio nel matrimonio, nella sessualità sono una carne sola. Sig. Moreno sono enormi gli errori che commette e se non comprende il male che fa con le inesattezze di questa falsa dottrina porterà molti alla perdizione. Faccia attenzione! Voi che leggete non fatevi un cristianesimo da Internet. Gesù è in Chiesa, nel Tabernacolo in Corpo, Sangue, Anima e Divinità! Inginocchiatevi! Adoratelo! È Lui il Signore né il Sig. Moreno che sembra accattivante e indulgente verso pratiche scorrette né io che scrivo per mettervi in guardia. Per amore del cielo non cercate il Signore in Internet!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. seminarista?
      allora confuta cosa lui scrive al posto di rigirare la frittata dicendo cose tra l'altro sbagliate!
      esempio? "non commettete atti impuri"..mi dispiace, ma non è un comandamendo della bibbia, ma una versione mnemonica della chiesa vaticana..che però nulla ha a che fare con le parole della bibbia. Smentisci quello che dice Moreno e poi ne possiamo parlare, ma nel rispetto delle regole del dialogo, dove se io dico "qui c'è scritto fuoco" tu mi devi rispondere "no, c'è scritto acqua" e non "in un altro punto c'è scritto ghiaccio".

      Elimina
    2. Caro don Moreno,

      non stia a sentire questi seminaristi che si costruiscono una fede ad personam.

      Grazie per il Suo Santissimo blog.

      Elimina
    3. Caro Moreno,

      come se la Chiesa fosse una sola, il Cristianesimo uno solo e i legittimati a interpretare le Scritture una manciata... Ciò che un seminarista cattolico definisce "peccato", a una lettura più moderna e avanzata della Bibbia appare senz'altro gioia e gloria di Nostro Signore Gesù. Se il Signore ci fa provare piacere quando facciamo la cacca, è giusto e santo infilarci oggetti nell'ano. Non si faccia intimorire, continui così!!! Per ogni persona che abbandona l'antica filastrocca per abbracciare la Vera Fede, fosse anche una sola all'anno, lei sarà glorificato in eterno (quantomeno da chi capisce il senso profondo di questo blog ^^).

      In nomine Patris, et Filii et Spiritus Sancti,

      un suo fratello in Cristo

      Elimina
    4. Caro seminarista,
      avevi proprio bisogno di scrivere tanto per dire che la tua santa bibbia dice qui una cosa e lì un'altra?

      Lo sappiamo bene, noi, che l'abbiamo letta. E per fortuna nostra e di chi ha aperto gli occhietti l'abbiamo anche compresa in tutta la sua pienezza di errori, incongruenze, semplici e/o solenni cazzate.

      Però tu, fratello, ti ostini a voler aver la ragione dalla tua parte...

      Ora ti chiedo, fraternamente, che cosa pensi degli omosessuali? No, sai... perché in quanto cattolico dovresti amare chiunque, indipendentemente dal sesso, dal colore della pelle ecc.ecc.
      Ma tra il dire e il fare c'è di mezzo il monte Ararat, vero? ;)

      Elimina
    5. Seminarista, non posso crederci che ti sia sbattuto davvero a scrivere tutta sta roba! Moreno, continua a guidare noi pecorelle smarrite.

      Elimina
    6. il problema di Tommaso è stato secondo me posto in maniera non corretta. innanzitutto non dobbiamo confondere il sesso anale con l'omosessualità, lui dopotutto sta facendo l'amore con una donna. ma nell'atto sessuale di questa coppia manca la possibilità della riproduzione che ahimè è negata dato lo spiacevole incidente. perchè non vedere questo come un segno divino che dovrebbe portare Tommaso all'astinenza? è una dura prova da affrontare, ma dopotutto, volendo paragonare la tua situazione all'omosessualità, il Santo Padre che non condanna la condanna (visto che non è una scelta!) invita gli omosessuali all'astinenza. se lo devono fare loro, puoi farlo anche tu.
      oppure puoi fare come loro, stare con la persona che ami, godere insieme dei piaceri della carne anche senza procreare. ma potesti sempre adottare al contrario di loro (visto che la Chiesa lo impedisce in Italia) rendere felice la tua donna (scegli uno strap on con coniglietto;) ) e, ditemi, cosa c'è di meglio che rendere felice la persona che ami?

      Elimina
    7. Avete una particolare malattia cerebrale o siete nati così?

      Elimina
    8. Sono veramente preoccupato di questo Moreno e delle sue risposte.
      Bene ha fatto la seminarista a ricordare la Verità che possiamo trovare solo nel Vangelo ed in Chiesa.
      Voi tutti "anonimi" che scrivete, immagino la maggior parte atei, sappiate che c'è un posto all'inferno per voi e la dannazione eterna vi attende.
      Amate Dio e Gesu' oppure sofferenza eterna!

      Elimina
    9. PENSO CHE TU SIA UN PIPPAIOLO

      Elimina
  4. Io spero che tutto ciò sia uno scherzo!!!!!è davvero vergognoso!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non è un prete nè un cristiano .. è un massone di qualche setta anticristiana che vuole corrompere i giovani.
      Domande e risposte sono tutte create da lui appositamente per colpire i più ingenui e i giovanissimi

      Elimina
    2. don Moreno é l'unico che puó consigliare noi giovani cosí proni all'errore

      Elimina
    3. Caro secondo anonimo.
      Quindi se qualcuno non la pensa come te è un "massone di qualche setta"?

      Beh... penso lo stesso del Papa, posso?

      Il Papa, Joseph Ratzinger - AKA Benedetto XVI, è un massone (membro di una società chiusa con riti segreti non accessibili ai non iniziati) che ha delle mire antilaiche.

      Elimina
    4. Ma che massone e che setta anticristiana dei miei coglioni! Sto moreno e uno che si sta facendo delle gran risate (e io con lui)! A prenderlo sul serio fate solo la gigura dei cretini

      Elimina
    5. poveri cattolici, c'avete le tavole della legge sugli occhi ahahahah

      Elimina
    6. O voi atei, servirebbe uno strap-on con la croce per voi bastonarvi finchè non capirete che...Dio vi ama!

      Elimina
  5. con la fede e con uno strap-on....

    RispondiElimina
  6. la chiesa proibisce il sesso fine a se stesso, il sesso è solo per la procreazione.
    stanno peccando perche non sono ancora sposati
    e non potrebbero sposarsi perche il matrimonio ha il fine di creare famiglia con figli.
    i preti possono rifiutare di sposare coppie sterili, volendo
    la chiesa lo prevede

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La chiesa... ma qui si parla di bibbia.

      La chiesa la stai tirando in ballo tu... come i cavoli a merenda :)

      Elimina
    2. "la chiesa proibisce il sesso fine a se stesso, il sesso è solo per la procreazione."


      allora tu scopi solo x creare figli!!! ma fammi il piacere!!!

      Elimina
    3. Cara sorella in Cristo Caterina,
      credo sia possibile ovviare al problema dei figli con l'inseminazione artificiale; infatti mi sembra di aver capito che l'amputazione riguarda solo il pene, mentre le gonadi sono intatte e perfettamente funzionanti come Dio le ha create. A questo punto sarebbe possibile sposarsi con la benedizione divina ed evitare di allontanarsi dalla via che il Signore ha tracciato per il nostro fratello Tommaso. L'unico dubbio che mi sovviene è che il raggiungimento dell'orgasmo dovrebbe avvenire per entrambi altrimenti non avrebbe senso la fecondazione. Forse basterebbe che lo strap-on fosse usato anche da Tommaso.
      Un fratello in Cristo.

      Elimina
  7. e alla tua ragazza, chi le possiede l'ano??

    Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spirito santo colma gli orifizi che il sesso staccato non può più colmare!

      Elimina
  8. la cosa piu sbalorditiva è che esista gente così stupida da credere che tutto ciò sia serio, e soprattutto senta minacciata la propria "fede"...! moreno genio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La nostra fede E' minacciata anche per colpa di questi empi scritti...
      ..pentitevi oppure finirete all'inferno, soffrendo per l'eternità la giusta condanna.
      Ricordate...Dio via ama!

      Elimina
  9. Grazie Moreno per la straordinaria opera di svelamento di tante verità cristiane contenute nelle Sacre Scritture e celate da una setta che per millenni ha consolidato il proprio potere sulla privazione del piacere degli ignavi. Sia ringraziato Iddio per la tua sapienza e generosità. Senti, invece, dal passo biblico che citi mi sembra di capire che le lesbiche non rischiano niente: è così? Possono continuare a smandrapparsela tranquillamente?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vai tranquilla, per le lesbiche è tutto ok!

      Elimina
  10. Gentile Moreno,
    è da tempo ormai che sono un accanito lettore del tuo fantastico ed utilissimo blog. Ho notato, però, che non hai ancora trattato un argomento in particolare: il sangue mestruale, che sventuratamente colpisce le donne ogni mese. Secondo la tua interpretazione, è peccato se due persone consumano atti erotici mentre la donna è in periodo di ciclo o si può fare tranquillamente? Ci sono passi che citano perdite di sangue del gentil sesso o quant'altro?
    Ti ringrazio per la tua cortese attenzione e per la tua eminente competenza,
    Gianfranco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è peccato! nella Bibbia è scritto che una donna è impura per sette giorni dall’inizio del suo flusso mestruale (Lv 15,19). Chiunque tocca una donna che ha le mestruazioni diventa impuro fino a sera (Lv 15,19). Chiunque tocca il suo letto o qualunque cosa su cui ella è seduta, durante i sette giorni, deve lavarsi le vesti e lavarsi in acqua e sarà impuro fino a sera (vv. 20-23).
      I rapporti sessuali con la donna durante questo periodo sono proibiti (Lv 18,19; Ez 18,6; 22,10). La punizione per l’uomo e la donna che violano questa proibizione è lo «sterminio» da mezzo del popolo d’Israele (Lv 20,18). Se le mestruazioni di una donna iniziano durante il rapporto, l’uomo diventa impuro per sette giorni perché gli viene trasmessa la condizione d’impurità della donna (Lv 15,24).

      Elimina
    2. Non confondiamo l'impurità rituale (quella che descrivi) non è esattamente un peccato. Gesù nel vangelo dice che nulla che è esterno all'uomo rende impuro (nell'anima s'intende) ma è quello che nasce dall'uomo (dal suo cuore) a rendere impuro l'uomo (e anche la donna). Mc 7,14-23
      Ciò che esce dall’uomo è quello che rende impuro l’uomo

      In quel tempo, Gesù, chiamata di nuovo la folla, diceva loro: «Ascoltatemi tutti e comprendete bene! Non c’è nulla fuori dell’uomo che, entrando in lui, possa renderlo impuro. Ma sono le cose che escono dall’uomo a renderlo impuro». Quando entrò in una casa, lontano dalla folla, i suoi discepoli lo interrogavano sulla parabola. E disse loro: «Così neanche voi siete capaci di comprendere? Non capite che tutto ciò che entra nell’uomo dal di fuori non può renderlo impuro, perché non gli entra nel cuore ma nel ventre e va nella fogna?». Così rendeva puri tutti gli alimenti. E diceva: «Ciò che esce dall’uomo è quello che rende impuro l’uomo. Dal di dentro infatti, cioè dal cuore degli uomini, escono i propositi di male: impurità, furti, omicidi, adultèri, avidità, malvagità, inganno, dissolutezza, invidia, calunnia, superbia, stoltezza. Tutte queste cose cattive vengono fuori dall’interno e rendono impuro l’uomo».

      Elimina
  11. io purtroppo ho subito l'amputazione della mano destra che è quella che usavo per le mie pratiche masturbatorie. la domanda è: posso utilizzare l'altra mano o dato che la mano sinistra è considerata quella del diavolo commetto un peccato? grazie in anticipo per la cortese risposta
    daniele

    RispondiElimina
  12. Don Moreno? in che parrocchia sei dislocato? Amerei confessarmi con te faccia a faccia (culo a culo).
    Tuo devotissimo fratello in Cristo nostro Signore Onnipotente,Mario

    RispondiElimina
  13. ahahahah che droghe usate in sto blog ?

    RispondiElimina
  14. Mi dispiace tantissimo x l'incidente che ha avuto Tommaso... ma se lui vuole seguire la giusta via del Signore, invece di chiedere ad un prete che da quello che ti ha risposto deduco che della Bibbia conosce poco e niente.. innanzitutto il sesso prima del matrimonio è peccato davanti a Dio giusto? Quindi x iniziare a camminare x la giusta via, devi prima sposarti con questa ragazza e poi viene il resto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E perché? Mica nessuno ha perso la verginità prima del matrimonio!
      Quel poveraccio non ha nemmeno il pisello!
      Lasciateli almeno divertire che non c'è niente di male!

      Elimina
  15. La soluzione è staccare parte del pene di un negro ed impiantarsela. E' come la patata americana e da un buto vine e fuori una folta pianta..

    RispondiElimina
  16. ma di sodoma e gomorra non si ricorda nessuno?

    RispondiElimina

Cari fratelli e sorelle in Cristo, i commenti saranno moderati per evitare che eventuali intemperanze possano offendere i nostri lettori più sensibili. Sappiatevi regolare.