Cerca le Santissime Risposte

domenica 15 luglio 2012

Come espiare il peccato di bestialità


«
Caro Moreno, sono uno studente universitario fuori corso, molto credente e non sposato. Per motivi familiari ho spesso a che fare con un gregge di pecore. Poiché non sono ancora sposato, non ho ancora fatto sesso con una donna, per seguire i precetti della Bibbia. Ho però già raggiunto i trent'anni e la sola masturbazione non mi basta più. Succede insomma che io da adolescente vedo nascere questa agnellina, e la seguo nella crescita e mi ci affeziono molto. Mi ci sono talmente affezionato che sono pure diventato vegetariano perché non sopportavo l'idea di mangiare una creatura come lei; era come una sorella... o un cugino. Un giorno, avevo 20 anni circa, andai a trovarla all'ovile, e rimasi un po' da solo con lei. Iniziai ad farle qualche coccola, e lei era tranquilla. Poi iniziai a masturbarmi, e lei rimaneva li, a guardarmi.
Io ho seguito sempre il catechismo, da piccolo facevo anche il chierichetto, e da nessuna parte avevo mai sentito che congiungersi con una pecora fosse un peccato mortale... Così insomma... ho iniziato a fare sesso con lei, e mi sentivo bene in quel momento. E anche lei sembrava molto contenta.
Adesso però mi sento in colpa perché ho paura che sia un peccato punito da Dio e devo assolutamente sapere se è cosi, e se finirò all'inferno per questo. Cosa devo fare Moreno?
M.
ps. scusami se non mi firmo, ma capirai che mi vergogno molto per questo.........

»


Caro amico,
devo avvisarti subito che, sì, sei in grave peccato a causa della tua fornicazione con un animale.
La Bibbia è chiarissima al riguardo: L'uomo che si abbrutisce con una bestia dovrà essere messo a morte; dovrete uccidere anche la bestia. Se una donna si accosta a una bestia per lordarsi con essa, ucciderai la donna e la bestia; tutte e due dovranno essere messe a morte; il loro sangue ricadrà su di loro. (Lev 20,15-16). Non darai il tuo giaciglio a una bestia per contaminarti con essa; così nessuna donna si metterà con un animale per accoppiarsi: è una perversione. (Lev 18,23).

Come vedi, non è consentito né ad un uomo, né ad una donna, di avere rapporti carnali con qualsiasi animale. La condanna prevista per queste azioni abominevoli, è la morte. Certo, oggi la pena di morte non si usa più, almeno nei Paesi civilizzati. Ma dobbiamo sapere, che questi peccati comportano la morte dell'anima, fatto ben più grave!

Come è possibile rimediare, caro fratello? Dio ci ama, e ci dà sempre una seconda possibilità, una scappatoia, se vogliamo chiamarla così. Questa è la nostra grande fortuna, e la tua specifica fortuna consiste nell'aver chiesto assistenza ad uno studioso preparato.

Infatti, ciò che occorre fare per espiare l'abominio che hai commesso, è di offrire un sacrificio al Signore. La Bibbia ci dice con precisione come compierlo: Il Signore disse a Mosè: "Dà quest'ordine agli Israeliti e dì loro: Avrete cura di presentarmi al tempo stabilito l'offerta, l'alimento dei miei sacrifici da consumare con il fuoco, soave profumo per me. Dirai loro: Questo è il sacrificio consumato dal fuoco che offrirete al Signore; agnelli dell'anno, senza difetti, due al giorno, come olocausto perenne. Uno degli agnelli lo offrirai la mattina e l'altro agnello lo offrirai al tramonto; ... offrirete come olocausto al Signore due giovenchi, un ariete, sette agnelli dell'anno, senza difetti... È un olocausto di soave profumo, un sacrificio consumato dal fuoco per il Signore... Si offrirà al Signore un capro in sacrificio espiatorio... è un alimento sacrificale consumato dal fuoco, soave profumo per il Signore... Sceglierete animali senza difetti..." (Num 28,1~31).

Ecco dunque come dovrai eseguire l'olocausto, in modo che sia gradito al Signore, e ottenere il Suo perdono. Procurati una graticola di capienza adeguata e 10 kg di carbonella, e, se non hai disponibilità di spazio all'aperto, chiedi ad un amico che abbia un bel giardino di poter approntare il barbecue a casa sua.
Visto che tu porti la carne, lui potrebbe fornire le birre. Potresti invitare anche altri amici e amiche, dato che con una pecora c'è cibo in abbondanza per diverse persone.
Già, infatti, caro fratello, dovrai sacrificare proprio la tua amata pecorella. So bene quanto dispiacere ti procurerà questa privazione, ma è proprio così che espierai il tuo grave peccato: con la sofferenza, come ci ha insegnato Nostro Signor Gesù Cristo.

Per la macellazione, ti suggerisco vivamente di affidarti ad un servizio professionale: non doverlo fare da te personalmente, avrà anche il vantaggio di attenuare il tuo dolore. Non dimenticare di frollare e marinare correttamente la carne, e, il giorno stabilito, mentre il fumo dell'arrosto si alzerà verso il cielo, soave profumo per il Signore, raccogliti in preghiera e chiedi a Dio, dal profondo del tuo cuore, di perdonarti per il peccato commesso, e di accettare l'offerta che hai immolato per Lui.

Visto che tu sei vegetariano, potrai anche rinunciare a mangiare l'arrosto e farti una bella insalata: non è essenziale che tu ingerisca l'offerta. Dopo che avrete terminato di consumare l'olocausto, tu e i tuoi amici dovrete rendere grazie al Signore con una preghiera.

Mi raccomando soprattutto, caro fratello, di lasciare in pace, d'ora in poi, le altre pecore... i tuoi familiari potrebbero rimanere molto contrariati vedendo assottigliarsi il gregge, a forza di sacrifici al Signore!

Va' in pace, e che Gesù ti assista sempre,
Moreno

46 commenti:

  1. se ha cominciato a trombarla a vent'anni adesso che ne ha trenta la pecora sara' vecchia e dura. gloi conviene farla alla cottora, come usa a l'aquila. giu' di calderone, spezie e fuoco vivo. bollire per 12 ore almeno... altrimenti gli cadono i denti. se non a lui che ripiega sull'insalata, di sicuro agli amici sua... :)

    RispondiElimina
  2. vi prego, non ce la faccio più, quella della suora pensavo fosse vera, non avevo letto altre, ma ora che ne ho letta qualcun'altra e i commenti di qualche anonimo (questo personaggio disturbato con personalità multipla che però comincio a sentire che stà impadronendosi anche di me, sarà il demonio) veramente non ce la faccio più: qualcuno commenta seriamente, voglio morire, mi stò pisciando sotto dalle risate.
    Torniamo seri...
    troppo permissivismo in questo sito, la bibbia dice a morte, e allora che sia messo a morte lui con tutta la peco...rella. E' vero che la pena di morte in Italia non c'è, altrimenti si ridurrebbe troppo drasticamente la popolazione, però il santo stato Vaticano in Roma ancora la contempla, quindi si potrebbe convogliare il pastorello innamorato, una domenica di sole, al centro di piazza san pietro e domandare cortesemente a qualche guardia svizzera di prestarsi, con la propria alabarda, a eseguire la condanna già ben chiaramente pronunciata direttamente dalle parole del nostro Signore Santissimo ed Impeccabilissimamente Giusto.

    RispondiElimina
  3. "visto che tu porti la carne, lui potrebbe fornire le birre"

    Grandi...

    RispondiElimina
  4. egregio moreno, invece di consigliare al ns amico vegetariano, di scuoiare la pecora( che oltretutto non ha colpe), non sarebbe meglio che gli si applicasse l'amputazione del membro? dicono che alla brace prenda anche un bel saporino, ed i suoi amici e le pecore ne sarebbero sicuramente felici. una birretta e via, zack!!....cosí, tanto per dare un idea...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono completamente d'accordo! Che colpa ha la povera pecorella?? Caro M. (che non ti firmi), FATTI CURARE E DA UNO BRAVO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  5. Moreno, tu ci vizi e stravizi...e ci fai peccare di gola.
    L'offerta al Signore va lasciata lì, non va consumata.

    Non si è mai visto un sacrificio consumato per espiare il peccato!
    Anche se sarebbe un peccato non mangiarla.

    E poi, l'unica che soffrirebbe per imolarsi sarebbe la pecora, non è mica giustizia questa!!!

    RispondiElimina
  6. questa è follia pura!!! Voi siete matti! Addirittura sacrifici animali adesso! Vi ho denunciati alla polizia postale. Luana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La polizia postale ha gli uffici a fianco a casa mia. Si sentono ancora le risate.

      Gian

      Elimina
    2. Grande Luana, hai chiamato anche i pompieri già che c'eri???

      Elimina
    3. Spero proprio si siano fatti una bella risata anche loro

      Elimina
    4. Controllerò con i ragazzi della scientifica giù al laboratorio. Abbiamo altri quattro detective impegnati sul caso. Stiamo facendo i turni!

      Elimina
    5. Luana ricordati di ingoiare, che è peccato sprecare lo sperma!

      Elimina
    6. Standing ovation!

      Elimina
    7. pompo nelle casse

      Elimina
  7. Una volta un cavallo mi ha sodomizzato per sbaglio....
    Giacché la colpa non ricade su di me che debbo fare?
    E' il cavallo che deve compiere l'olocausto su di me o viceversa?
    Questo dubbio mi attanaglia l'anima...

    Piccola pecorella smarrita....
    Spirano(BG)

    M.O.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il cavallo per espiare le sue colpe ti deve sgozzare, fare un falò e in seguito offrire la tua carne ai suoi ospiti in segno di pentimento, dopodichè ultimata la cena dovrà nitrire 4 volte rumorosamente in segno di preghiera

      Elimina
    2. si, ma dato che i cavalli sono vegetariani non ti devi preoccupare, potrà anche fare a meno di mangiarti, non sei contento?

      Elimina
    3. Basta che uno dei cavalli si ricordi di portare le birre!!!

      Elimina
  8. Grande Luana!!! hai chiamato anche i pompieri già che c'eri???

    RispondiElimina
  9. Ragazzi scusate se mi permetto ... ma a mio parere con la pecora ci starebbe meglio un buon rosso e non la birra.

    RispondiElimina
  10. "bisogna soffrire per espiare i peccati".... è per questo che il cristianesimo è una grande presa per il culo. Ma perchè dobbiamo soffrire? Dio ci ha messo al mondo per essere felici o provare ad esserlo. L'approccio cristiano è anti-umano.

    RispondiElimina
  11. la madonna ti osserva in intimità

    RispondiElimina
  12. caro moreno.....quando uno si droga puo fare gesti inconsulti....ma il pretastro. da bravo magnauffa. ti ha consigliato un party con gli amici. carne alla griglia e vino in quantita......ma tu che pensi. ha detto il pretastro ada vede quando sarai piu grande quante vacche incontrerai......"
    certo che pure te. ma come hai hatto a capire che la pecora godeva????? mi dici cosa ti sei fatto???
    cmq questo blog è la prova che dio esiste....se sei giu di morale. lo apri e 4 risate sono assicurate......

    RispondiElimina
  13. Prima te la ingroppi poi te la grigli? Per fortuna che eri affezionato.

    RispondiElimina
  14. Porta le birrette ah ah ah!!!

    RispondiElimina
  15. Dopo questa siete entrati nei miei preferiti

    RispondiElimina
  16. uccidere lui e la pecora?!O_O meno male che dio è amore..ma se poi è cosi peccato perchè non lo punisce dio stesso? andiamo siete incoerenti violenti presuntuosi e a starvi a sentire non vi creerebbe problema uccidere un uomo in nome di un dio..

    RispondiElimina
  17. Ma la lana di questa povera pecorella è da considerare ancora vergine? C'è la possibilità di usarla per farsi un bel maglione? E se sì, è possibile indossarlo durante la funzione domenicale?

    Ano nimo

    RispondiElimina
  18. Siete scandalosi! non è possibile che si scrivano certe cose: se fate del male alla pecora vi denuncerò ai mezzi pubblici!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mezzi pubblici? Li denunci all'autobus?
      Comunque questo blog ha davvero una doppia utilità: fa fare bellissime risate alle persone normali, e fornisce consigli dannosi ai cristiani, aumentando le possibilità di estinzione di questa specie dannosa per il quieto vivere di tutte le altre specie animali e non di questo pianeta.
      Cristiani, ESTINGUETEVI!

      P.S. Se essere atei significa essere nel diavolo, all'inferno incontrerò parecchia ganza.

      Elimina
    2. Caro Rapper sei un ignorantone! I consigli dannosi li vedi solo tu! Io vedo solo cose che rispecchiano fedelmente la Bibbia!

      Elimina
    3. non sapevo foste dei fans di Padre Maronno!! bhuahahahahahah ridicoli, sono piegata in 2 dal ridere!!

      Elimina
  19. http://youtu.be/8HSrCOaSWzc

    RispondiElimina
  20. Vatti a confessare, magari da un prete che non ti conosce. Se poi vuoi fare anche l'arrosto male non fa ma non servirebbe a niente ai fini della purificazione. Che Dio ti benedica.
    Giuseppe

    RispondiElimina
  21. Ma il fatto che un uomo faccia sesso con una pecora non suggerisce qualcosa a voi fedeli cristiani? L'uomo è anch'esso animale, prova istinti e sensazioni. Se questo poveretto avesse fatto sesso con una donna quando voleva, sicuramente non lo avrebbe fatto con una pecora. Le vostre proibizioni sono malate. Se due persone si amano, si amano sempre, ed è giusto che manifestino il loro amore con il sesso. Aspettare il matrimonio è una proibizione inutile e comporta stati d'animo negativi. Se proviamo desiderio sessuale un motivo ci sarà no? Stupida religione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nulla di più sbagliato sorella, al massimo al caro M. può esser concesso uno sfizio anale, nulla più, ns. Signore è stato ben chiaro al riguardo.
      NESSUN rapporto pre-matrimoniale, ma sei comunque libera di lordarti l' anima.

      Dio ti benedica sorella Anonima.

      Elimina
  22. NON MI VIENE IN MENTE NIENT'ALTRO CHE UN PORCO ZIO A VOI TUTTI PEZZI DI MERDA. QUESTA E' DEPRAVAZIONE, ALTRO CHE L'ATEISMO! SIETE DELLE MERDE! VERGOGNATEVI. QUESTA SAREBBE LA MORALE CRISTIANA? STRONZI. RINGRAZIATE CHE L'INFERNO NON ESISTE E CHE QUINDI, DOPO MORTI, ANDRETE IN PUTREFAZIONE COME TUTTI E SARETE SOLO UN RICORDO. PERCHE' SE ESISTESSE IL VOSTRO INFERNO VOI CI MARCIRESTE DENTRO. OTTIMA L'IDEA DI DECAPITARVI TUTTI CON L'ALABARDA SVIZZERA IN PIAZZA SAN PIETRO.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. stai tranquillo, questa non è morale e neppure esegesi!

      Elimina
  23. ma questo dio, il tuo dio che tanto proclami, non è una bestialità? una vera e propria bestia?

    RispondiElimina
  24. IL SEME DELL'UOMO NON VADA DISPERSO, ESSO DEVE ENTRARE NELLA DONNA, E RIMANERVICI. DUNQUE L'INGOIO É OBBLIGATORIO (IN CASO DI POMPINI), ALTIMENTI VERRETE AVVOLTI DALLE FIAMME DELL'INFERNO.

    RispondiElimina
  25. ma deve dirglielo agli amici che si trombava la pecora? se glielo dice dopo la grigliata e loro vomitano è peccato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vabbe', se sono tutti sardi non credo che si faranno problemi, anzi...

      Elimina
  26. domanda : ma se ti bombi una pecora e per espiare devi mangiartela, i pedopreti si daranno al cannibalismo ?

    °_°

    RispondiElimina
  27. Questo blog è vergognoso!! convertitevi e credete al vangelo!!

    RispondiElimina
  28. Non c'entra una fava con il post, scrivo per darvi un'idea: ho letto nella Genesi che Dio ha stabilito che l'uomo debba comandare sui pesci del mare, sugli uccelli del cielo, sugli animali che camminano sulla terra e sui rettili che strisciano. Non una parola sugli anfibi e su quelli che saltano! Dobbiamo quindi venerare i batraci? Gloria gloria all'Ipnorospo! Solo coincidenze? io non credo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fratello In Cristo Dario, dato il nome e il cognome che Nostro Signore ti ha donato sei chiaramente illuminato dalla Parola! grande saggezza trapela dai tuoi pensieri!
      Ma ascoltiamo insieme cosa ci dice Nostro Signore: (Sal 74,13) "Tu con potenza hai diviso il mare, hai spezzato la testa dei draghi sulle acque". ma anche: (Sal 91,13) "Calpesterai leoni e vipere, schiaccerai leoncelli e draghi". QUindi direi che i rettili facevano un po' schifo al buon Dio che ci ordina di schiacciarli.
      e i grilli, le locuste e alre bestie saltellanti? quelle Nostro Signore, previdente delle nuove diete che ci arrivano dall'oriente, ci consente di mangiarli: (Lv 11,22) "Perciò potrete mangiare i seguenti: ogni specie di cavalletta, ogni specie di locusta, ogni specie di acrìdi e ogni specie di grillo". Una bella frittura di grulli e locuste è quindi piatto consigliato dal Signore, ma mi raccomando, schiaccia la testo alle lucertole!
      Benedittanza!

      Elimina

Cari fratelli e sorelle in Cristo, i commenti saranno moderati per evitare che eventuali intemperanze possano offendere i nostri lettori più sensibili. Sappiatevi regolare.