Cerca le Santissime Risposte

giovedì 27 settembre 2012

Tatuaggi, piercing e altri drogati


«

Caro Moreno,

mi chiamo Igor e vi scrivo da Minori, in Costiera Amalfitana in provincia di Salerno.

Sono nato in una famiglia cristiana povera, numerosa e modesta ma timorata di Dio. Fin da bambino ero il bambino più grande di tutti e facevo un po' il bulletto con gli altri ragazzini. Ebbi la benedizione però di conoscere nel mio paese le parole di Giovanni Bertella, Parroco della Gioia, ed ho scoperto la fede. Seguendo le sue parole, ho capito che se voglio essere perfetto, debbo essere veramente umile, riconoscere che Iddio è il tutto ed io niente, essere umile per dare gloria a Dio. Non devo ricercare l'amore di me stesso, ma l'amore di Dio... sono da Dio, dono di Dio, sono per Dio.

Ho quindi deciso di marcare sulla mia pelle la mia fede e farmi alcuni piccoli tatuaggi per ricordarmi sempre la mia devozione a Maria, a Gesù e a Dio.

Mi sono fatto anche tatuare qualche carta napoletana sulla spalla, in modo di avere dei vantaggi al gioco della scopa, che pratichiamo nelle pause del nostro gruppo di preghiera.
Pensavo di farmi un tatuaggio di Padre Pio sulla nuca, voi che ne pensate signor Moreno? Vi mando una mia foto così potete notare la composizione.

Igor

»



Caro Igor e cari Fratelli in Cristo,

sono Profundo. Prima di rispondere a questa domanda devo fare una premessa.

Sappiamo che per qualcuno di voi sarà difficile quest’insegnamento perché ormai i tatuaggi sono diventati una pratica molto usata nella nostra società. Ad ogni modo se la società approva qualcosa ciò non significa che quella cosa sia giusta agli occhi di Dio.

La nostra società in generale approva anche la parità tra i sessi, l’aborto e il divorzio come giusti! Quindi che tutti lo facciano e pensino che non ci sia niente di male, non significa niente. La Bibbia però dice chiaramente che Dio non approva queste cose. 

Levitico 19:28: “Non vi farete incisioni nella carne, né vi farete tatuaggi addosso, io sono il Signore.”
In ebraico, il termine designa espressamente la pratica del tatuaggio. 

In pratica con quest’insegnamento Dio non sta cercando di condannare chi ha un tatuaggio (per quello basta confessarsi) ma avvertire chi pensa di farsene uno.
Dio ci ama, e, anche quando commettiamo degli errori con poco giudizio, lui non ci condanna, ma prova ad aiutarci per le conseguenze di questi errori. 
La questione non è se Dio può usare qualcuno con un tatuaggio (ovviamente può), ma piuttosto se i cristiani vogliano davvero farsi i tatuaggi. Solo perché una cosa è popolare ciò non significa che sia giusta.

Il nostro corpo è un tempio
Quando Dio creò l’uomo e la donna e li mise nel giardino con le sue altre creazioni, Lui disse: 
Genesi 1:31 “E Dio vide che tutte le cose che aveva fatto erano molto buone. Poi fu sera, poi fu mattina, sesto giorno.” 
Quando il Signore creò il corpo umano annunciò che il modo in cui lo creò era buono. Quando le persone si fanno i tatuaggi sono d’interferimento con tutto quello che disse Dio. Noi non dovremmo mai marcare i nostri corpi perché ciò è innaturale. Il nostro corpo è il tempio dello Spirito Santo e noi non dobbiamo disfarlo con i tatuaggi. I tatuaggi in un corpo sono come i graffiti in un muro. Avere un tatuaggio nel nostro corpo non è segno di glorificazione verso Dio. 

Corinzi 6:19-20: “E non sapete voi che il vostro corpo è il tempio dello Spirito Santo che è in voi, il quale viene da Dio, e che non appartiene a voi stessi? Poiché foste comprati a prezzo, glorificate dunque Dio nel vostro corpo.” 

Che cosa c’è dentro di noi che ci rende insoddisfatti del modo in cui Dio ci ha fatto? Molte persone non sono felici della loro immagine, e così ricercano altri modi per farli sentire meglio con loro stessi e farsi accettare dagli altri. Una delle cose più meravigliose di accettare Dio nel nostro cuore è che lui ci separa da tutte quelle cose inutili che ci sembravano indispensabili per sentirci a posto con noi stessi.

I tatuaggi hanno una radice di stregoneria
Oltre al verso citato sopra, la Scrittura ci avverte anche di non sfigurare i nostri corpi nei seguenti versi:
-Re 1 “E quelli si misero a gridare più forte, e a farsi delle incisioni addosso, con spade e lance, finché non grondavano di sangue.”
-Deuteronomio 14:1 “Voi siete i figli di Dio; non vi farete tagli addosso né vi raderete la fronte per un morto.

Quando parla di farlo per un morto si riferisce a orribili riti di stregoneria che si facevano allora intorno ai cadaveri. I tatuaggi affondano quindi le loro radici nella stregoneria. Molti giovani oggi fanno queste cose perché ci sono molte influenze maligne e loro sono inconsapevoli. Loro non comprendono che queste cose possono aprire le porte all’errore e alla contaminazione. Video malvagi, depravati album di musica rock, cattivi giochi d’Internet e film violenti stanno mostrando le mode malvagie in modo da distruggere i giovani. Tatuaggi satanici, skin heads e altri di questi riti stanno aprendo molti dei nostri bambini alla demonizzazione.

Il Commentario alla Bibbia Wycliff, a proposito del divieto menzionato in Levitico 19:28, afferma: “Esso vietava qualsiasi deturpazione volontaria della persona. Sia i tagli, sia i tatuaggi corporali erano praticati dai pagani ... I tatuaggi erano anche collegati con il nome dei demoni ed erano un segno indelebile di corruzione e/o ribellione.” (Wycliff Bible Commentary, pag. 101).

Non sono in grado di giudicare la precisione di simili affermazioni, ma si dovrebbe essere d'accordo sul fatto che il boom dei tatuaggi va di pari passo con il rifiorire di correnti paganeggianti ed esoteriche. 



Le conseguenze dell'errore

La conseguenza di queste cose è molto pericolosa spiritualmente per le persone. Le persone non comprendono che questo marchio o simbolo satanico può aprire le porte ad un altro attacco satanico che permette al nemico delle nostre anime di entrare nella loro vita. Non è tanto il marchio in sé ma il peccato che c’è in esso. Oggi questa pratica è molto diffusa per il diffondersi di false religioni. Certe persone sono talmente coperte di tatuaggi che la loro apparenza sembra malvagia. Altri invece hanno piccoli tatuaggi e loro credono che siano di moda e artistici. Quest’articolo non è inteso per offendere o ferire chi ha dei tatuaggi, ma piuttosto convincere le persone che volevano farsene uno a non farlo (soprattutto i giovani).

Molti tatuaggi hanno temi malvagi e occulti (stregonerie) e sono fatti con facce demoniache, teschi e figure volgari. Queste cose feriscono lo spirito umano, i tatuaggi, di qualunque tipo sono solo apparizioni sataniche e malvagie. Alcuni tatuaggi sono malvagi perché sono diabolici, mentre altri potrebbero sembrare innocenti fiorellini o semplici nomi oppure oggetti ma è lo spirito che c’è dietro che lo compromette e lo rende pericoloso per un cristiano. Dio ama le persone che hanno un tatuaggio proprio perché lui ci ama tutti. Comunque, lui vorrebbe piuttosto che noi non disfiamo il nostro corpo con nessuna moda.


La depravazione della società occidentale
Il tatuaggio è stato consapevolmente preso a prestito dalle popolazioni pagane e si riferisce a qualche rito religioso eretico. Il fatto che tali pratiche guadagnino terreno sottolinea l'epoca in cui viviamo, in cui ci si distanzia sempre più drasticamente dai valori biblici. 
Tollerando certe pratiche non facciamo altro che portare Satana nel mondo del Cristianesimo.

In questa società depravata, tutto ciò che piace è anche permesso: body-painting (pittura del corpo.), anelli al naso, “piercing” in tutte le parti del corpo.” Vengono offerte forme sempre più bizzarre che a volte sono anche dolorose. La nuova tendenza è il “branding” (dall'inglese “to brand”, marchiare a fuoco), dove le “vittime” devono resistere per un po', mentre qualcuno infligge loro sulla pelle uno stampo riscaldato ad una temperatura di 1000 gradi centigradi. Per tipi ancora più duri esiste il “tuckering” (dall'inglese “tucker”, chiusura a gancio) con cui vengono infilate nella pelle delle graffette di metallo.

Quello che prima era considerata o praticata come punizione, umiliazione, deturpazione o marchiatura per schiavi, oggi va di moda e trova numero sempre crescente di seguaci.

Ma si può negare completamente l'origine di una cosa? I tatuaggi, in passato erano un segno distintivo di persone dall'esistenza equivoca e degli appartenenti alla malavita, preferibilmente dei detenuti e drogati. 

Conclusione
Per tali ragioni, i cristiani dovrebbero prendere le distanze da ogni genere di tatuaggio.
Ecco ciò che scrive un foglio informativo riguardo a tale argomento: “I consulenti spirituali riportano spesso casi di persone tatuate che si sono convertite e hanno sempre sentito 'istintivamente' che i loro tatuaggi non si adattavano alla loro nuova condizione di figli di Dio”. In relazione a Deuteronomio 14:1, lo stesso commentatore scrive: “Sebbene queste pratiche possano sembrare in se stesse innocenti, erano collegate ad usanze e credenze contrarie a Dio.” 

Un pensiero ancora più allarmante si fa strada. Nel libro dell'Apocalisse è contenuta la nota profezia secondo cui alla fine dei giorni ognuno dovrà accettare il numero della bestia. Ci sarà una specie di “tatuaggio globale” o qualche altro modo di iscrivere il numero della Bestia sulle persone. Secondo gli sviluppi correnti, si ha sempre più l'impressione che una simile “marchiatura” troverebbe pochissima resistenza presso questa generazione. Alcuni giovani troverebbero persino "cool" (freddo, ma anche "tosto" in lingua inglese) avere un tatuaggio col numero della Bestia! 

Quindi caro Igor pentiti fin che sei in tempo! Confessati subito con il tuo santo Parroco e togliti dalla testa l'idea di farti altri abominevoli tatuaggi! 

Profundo Martinez

52 commenti:

  1. Ammazza aho quant'è brutto! Questo pure senza i tatuaggi fa paura anche al diavolo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e' jake la furia dei club dogo
      il tizio che ha scritto vi sta prendendo tutti x il culo
      SVEGLIAAA!!!!

      Elimina
  2. Carissimi fratelli in Cristo nostro Signore e stimatissimo Profundo, questo post mi ha fatto venire un dubbio atroce: qualche anno fa, in preda ad un extasi mistico, dopo aver visto la Madonna nel parcheggio di un after hour, mi feci tatuare sul Pene la frase "Amo La Vergine Maria e la Santissima Trinitá" con tanto di fioritura e colori.Adesso mi chiedo se non sono in peccato mortale, e cosa dovrei fare per rimediare, amputarmi il pene forse?? Mi dispiacerebbe molto doverlo fare, anche perché mia moglie lo apprezza molto...attendo ansioso la risposta. Vostro Fratello Manolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono un prete però ti sconsiglio di amputarti il pene... sono decisioni di cui a volte ci si pente!

      Elimina
    2. TROLL dei nuovi Troll29 settembre 2012 08:42

      Fratello in Cristo, sig. Manolo; il suo dubbio su quale scelta fare, per eliminare il segno del Suo peccato, potrebbe essere risolto senza arrivare alla rinuncia, dell'apprezzato Pene dalla sua consorte.

      però dovrebbe doverosamente, essendo lei stesso nel e causa peccato, espiarne la pena, sul suo stesso Pene, cancellandone un po alla volta i tatuaggi impuri.

      Sia lei stesso Manolo di nome e di fatto, ma sempre con e dovute precauzioni di non generare altro peccato, come la dispersione del seme, USI durante l'atto masturbattorio, (che nel suo caso sarebbe atto svolto alla penitenza), un guanto in cui precedentemente ha incollato della carta vetrata, N.40, inizialmente, per poi man mano che i tatuaggi sbiadiscono, può portare ad una più levigante e rifinitrice grana N. 100.

      Si pigli il tempo che serve, non esasperi l'atto masturbatorio nella fretta di cancellare il segno del peccato, e se nel frattempo gli dovesse sanguinare per scorticature della pelle, sofra con la stessa passione, che le spine della corona di nostro signore Gesù Cristo, fecero sul suo capo, in offerta alla nostra redenzione dai peccati.

      Augurandogli ogni grazia, e sperando di non lasciare la sua consorte senza il suo doveroso contributo di Pene, vado a rendere grazia al'Altissimo, per avermi reso partecipe della sua pena, e per avermi permesso di consigliarlo per il suo pene.

      Elimina
    3. Clero e Maligno sono figli della stessa puttana!!! Ma vi rendete conto poveri beoti che le vostre oscenità inventate, il vostro libro delle favole e tutte quelle minchiate che propinavate alla povera gente ignorante, con l'avvento della cultura e dell'autoformazione non attecchisce più?!! Siete dei libertini pedofili che nascondono l'orrore della propria esistenza dietro ad una croce!! Adesso mi raccomando, additatemi come indemoniato o quan'altro delle vostre ipocrite cazzate!! Siete dei poveri bigotti del cazzo!!!

      Elimina
    4. Caro fratello nessuno qui pretende di avere la verità in mano, ma se desideri rispetto a tua volta dovresti portare rispetto.

      Che Dio nostro padre misericordioso ti benedica

      Elimina
  3. Fratelli in cristo nessuno che si accorge che è quello dei club dogo?

    RispondiElimina
  4. Oh cazzo non sapevo che avere un tatuaggio fosse peccato agli occhi del Signore!
    Adesso come faccio?
    Ho solo una scelta: me lo faccio levare o smetto di credere in Dio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no caro, non hai seguito bene la lezione: basta che ti confessi e sei a posto.

      Elimina
    2. Ah così semplice? Beh allora me ne posso pure fare un altro e poi mi riconfesso!

      Elimina
    3. Non essere ipocrita, come purtroppo tanti falsi credenti interpretano i dettami del verbo Divino.

      Sia il perdono che il rinnovamento della grazia. si ottengono per mezzo della confessione e dell'espiazione della colpa, ma sempre ed esclusivamente se la colpa non è ripetuta e volontaria nella scelta.

      Se proprio Vuoi offendere il Signore Tuo Dio, deturpandone il corpo con disegni osceni, solo per farti bello agli occhi di lascive peccatrici, usa altre sostanze che siano lavabili.

      Fatti fustigare a sangue, con una frusta penitenziale, ok che il soggetto disegnato potrà essere casuale, e non capibile ai molti, ma se hai a fianco un abile disegnatore, lo stesso sangue che fuoriesce potrà servire come inchiostro, per formare un ottimo ed apprezzato soggetto, sino a che non deciderai con una normale lavata, di cancellare il tutto.

      Ma considera anche che, se mentre verrai fustigato a sangue, patirai dolori e pene, il tuo desiderio di peccato e sfida alla volontà Divina, potrà essere quasi alleviato nella pena, se queste sofferenze le dedicherai al sacro cuore immacolato della Mamma santissima.

      Elimina
    4. Non dovrebbe essere così ipocrita secondo il vostro credo. Se una persona pecca due volte consapevolmente ma più in la si pente il vostro dio lo perdonerà. Alla fine del nostro viaggio ci si pente sinceramente di un sacco di cose, gli basta mettere i tatuaggi li in mezzo e sarà tutto ok ;) (questo è per dire che non è il ragazzo tatuato ad essere ipocrita)

      Elimina
  5. esimio e stimatissimo Profundo, il fatto che i soggetti tatuati sul proprio corpo dal fratello Igor siano religiosi al più alto livello non può forse essere una circostanza attenuante, ove non addirittura santificante?
    In fondo nemmeno le chiese con i loro affreschi sono cose che il Signore trovi desiderabili, dal momento che, come riporta il profeta Isaia, egli ha per trono i cieli e i monti come sgabello dei suoi piedi, eppure gradisce che vengano eretti templi Suo onore ove le di Lui Santissime vicende tra noi umili peccatori vengono artisticamente istoriate. Non può essere altrettanto gradito, seppure nella sua primitiva ingenuità, l'affrescare e scolpire le immagini dei componenti della Sacra Famiglia sulle pareti epidermiche del tempio che è il nostro corpo?

    RispondiElimina
  6. La nostra società in generale approva anche la parità tra i sessi, l’aborto e il divorzio come giusti! Quindi che tutti lo facciano e pensino che non ci sia niente di male, non significa niente. La Bibbia però dice chiaramente che Dio non approva queste cose.

    ma voi non vi vergognate a scrivere certe cose?? quindi secondo voi dio,che è buono e misericordioso,reputa la donna inferiore all'uomo?
    secondo voi meglio partorire a 16 anni un figlio affetto da HIV,magari frutto di uno stupro,piuttosto che abortire?
    I gay,chi professa altre religioni,chi osa adoprare il cervello,secondo voi sono persone di basso livello morale? Allora i preti pedofili che nè voi,nè la chiesa,avete mai condannato cosa sono? bestie secondo me.
    io FORTUNATAMENTE sono ATEO,conosco molti modi e termini per offendere la vostra limitata,per non dire inesistente,intelligenza.Ma sarebbe inutile,se non siete in grado di capire che voi,così come la chiesa,proclamate tutto fuorchè amore,non vedo come possiate capire di essere degli ignoranti razzisti,sessisti e omofobi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che è Dio che lo dice!
      Non l'hai mai letta la Bibbia?

      Efesini 5:22-24 (NR): Mogli, siate sottomesse ai vostri mariti, come al Signore; il marito infatti è capo della moglie, come anche Cristo è capo della chiesa, lui, che è il Salvatore del corpo. Ora come la chiesa è sottomessa a Cristo, così anche le mogli devono essere sottomesse ai loro mariti in ogni cosa.

      Elimina
    2. Certi atei sono davvero dei cattolici mancati.
      Tipo tu, anonimo dlele 14.26 del 1 ottobre, dovresti essere prete honoris causa.

      Elimina
    3. Anonimo delle 14.26 sei un mito, anche se secondo me la Chiesa proclama l'amore ed e' utile in molti casi pratici a dar forza e speranza alla gente. Ma per tutto il resto sono d'accordissimo con te, e io invece sono credente (poco praticante ultimamente).
      Anonimo delle 20.29 FATTI CURARE! In piu' di trent'anni non ho mai sentito sciocchezze del genere ed interpretazioni alla lettera senza un briciolo di giudizio come la tua e di chi ha scritto questo blog!
      Quindi ovviamente per te veniamo da Adamo ed Eva e l'evoluzione facciamo finta che non esista solo perche' e' scritto nella Bibbia! Ma per piacere!!!

      Elimina
  7. In effetti un tatuaggio con il numero della bestia sarebbe cool! Vedi che sti preti se ne intendono di moda? ^_____^

    RispondiElimina
  8. 1. Confondendo l'essenziale e l'inessenziale
    perdi di vista la tua vera natura
    e coltivi vani desideri.

    2. Riconoscendo l'essenziale come tale
    e l'inessenziale come tale
    ritrovi la tua vera natura
    e arrivi all'essenza.

    3. Come la pioggia penetra in una capanna
    il cui tetto non è ben impagliato,
    così le passioni si insinuano
    in una mente inconsapevole.

    4. Ma una mente consapevole
    è come una capanna
    dal tetto ben impagliato.

    Morale della favola, evitate le cose futili e sopratutto se siete consapevoli delle loro origini, nel caso dei tatuaggi, le loro origini sono la stregoneria e quant'altro.

    RispondiElimina
  9. Volevo precisare una cosa : Parlando di tatuaggi, tra le civiltà antiche in cui si sviluppò il tatuaggio fu l'Egitto ma anche l'antica Roma, dove venne vietato dall'imperatore Costantino, a seguito della sua conversione al Cristianesimo ("Non vi farete incisioni nella carne per un defunto, né vi farete tatuaggi addosso. Io sono il Signore" Levitico 19.28').
    È peraltro da rilevare che, prima che il Cristianesimo divenisse religione lecita e, successivamente religione di Stato, molti cristiani si tatuavano sulla pelle simboli religiosi per marcare la propria identità spirituale.
    Secondo me, il problema e' legato alla legge (Vecchio Testamento) perche' nel nuovo non c'e' ne' traccia.

    Scrive uno che ha come tatuaggio Giovanni cap.8 - ver. 31-32.

    Perfavore...non confondiamo la legge con la Verita'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cioè tu avresti un tatuaggio che recita "Gesù allora prese a dire a que’ Giudei che aveano creduto in lui: Se perseverate nella mia parola, siete veramente miei discepoli; e conoscerete la verità, e la verità vi farà liberi."

      E la Bibbia dice che è vietato farsi tatuaggi?
      LOLOLOOLOOLOLLOOOOOLLLL! :-D

      Elimina
    2. Dannato vecchio testamento, ma perché non lo eliminano come hanno fatto con i vangeli apocrifi?
      Tanto quello che c'è scritto nell'antico testamento non lo rispetta più nessuno, perché sprecare pagine e carta?

      Elimina
    3. Il cattolicesimo è ebraismo 2.0. L'update funziona solo se hai la versione originale che gira sotto.

      Elimina
  10. Io sono di Minori,dico solo una cosa,questo signore non e di Minori,mai visto,e vi garantisco che in zona li conosco tutti.Angelici saluti a tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E Padre Giovanni Bertella lo conosci?

      Elimina
  11. Io conosco un padre Giovanni Bretella, va bene lo stesso? E' il curato di Campoformio, ridente borgo agricolo in provincia di Udine.

    A Campoformio hanno inventato il cloroformio, dal quale appunto Campoformio prende il nome, in quanto il cloroformio fu scoperto in un campo da Jacopo C. Loro, un pastore albanese vissuto tra il XIV e il XIX secolo a Trebisacce.

    Questo pastore, mentre transitava con suo gregge nella piana che sarebbe poi divenuta la piana di Campoformio mentre allora si chiamava Richardsonville, trovò in un prato una boccetta contenente un liquido. Egli (Jacopo C. Loro) lo annusò e cadde di schianto, addormentato. Il gregge ne approfittò per sconfinare a Barletta, dove venne rivendicato da alcuni raeliani - da lì la famosa disfida di Barletta, ma stiamo divagando.

    Com'è, come non è, Jacopo C. Loro si risvegliò e disse: Zandvastava, che neanche in albanese vuol dire qualcosa. Triste per la perdita del gregge, vendette (vendè?) la boccetta al cerusico del luogo (Richardsonville), che si chiamava Oreste F. Ormio. Nella sua ignoranza, riuscì a spuntare 200.000 talleri viennesi, che anche allora erano una bella cifra.

    E ora, si dicque (disse?) il signor F. Ormio? Che ne facciamo di questa sostanza che il destino volle mi fosse consegnata dal signor C. Loro? E come la chiamiamo?

    La crasi lo soccorrette (soccorse? Soccorrè?): unendo i due cognomi (C. Loro e F. Ormio), il gioco fu fatto.

    Da cosa poi nasce cosa: Richardsonville non piaceva a nessuno, e arrivare a Campoformio (cioè il campo in cui fu scoperto il cloroformio) fu cosa da poco. Ci fu qualche discussione se fosse meglio Campocloro, Formiocloro, Formicampio, Campioncloro, Formiformio, Campiocampo o San Faustino di Livenza citeriore, ma poi la scelta fu unanime.

    E alla fine, arriva padre Giovanni Bretella, il cui cognome però è Scoccimarro (originario di Trebisacce): ma lo chiamano padre Bretella perchè ha sempre il pantalone mezzo calato e sdrucito, essendo che non ha la perpetua e quindi vive come un semi diroccato.

    Noi gli dimmo (dicemmo? Dissimo?) di fare più attenzione, ma egli da quell'orecchio non ci sente: ci sente dall'altro, ma all'epoca non lo sapevamo.

    Non so se sono stato utile, ma forse sì: ad maiorem Dei gloriam, questo, codesto, quello e altro.

    Michele

    PS: adesso che lo guardo bene, il tatuato somiglia moltissimo a don Bretella.

    RispondiElimina
  12. ahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhahahahahahahahhah
    ..no comment R D i T

    RispondiElimina
  13. siete malati!!!! e se proprio vogliamo essere "cristiani" eva è uscita dalla costola, proprio perchè paritaria ad adamo! vergogna!!! SPERO VIVAMENTE CHE QUESTO SITO SIA UNO SCHERZO

    RispondiElimina
  14. ORA CI MANCA PURE PURE CHE SIA UNO SCHERZO!!!! IO MI ATTENGO SCRUPOLOSAMENTE AI DETTAMI DI QUESTO SITO!!!!
    ORATE FRATELLI MA ANCHE SPIGOLE E BRANZINI
    FRA TINO

    RispondiElimina
  15. fratelli in cristo sono una timorata di dio.
    mi sono tatuata sulla patata "selezione all'ingresso"
    perche come è giusto che sia, ad entrare in me potrà essere soltanto lo spirito santo.
    lo ho fatto unicamente per lui fratelli miei, non sono una peccatrice.
    e se il signore iddio vorrà varcare la mia porta, solo per lui si aprirà. e ben lieta porterò in grembo il salvatore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda sorella in Cristo, alla Vergine Maria è andata bene anche senza tattoo, ma era la Vergine Maria. Nel tuo caso temo che se aspetti lo Spirito Santo, insomma... temo dovrai attendere un po' di tempo. Comunque proprio in questi giorni Sua Santità il Pastore Tedesco ha aperto il profilo su Twitter, potresti esporre al cane, ehm scusa, a Lui tutti i tuoi dubbi. Nella sua infinita umiltà vedrai che non tarderà a risponderti per rasserenare te, figliola devota e la tua patata.
      Con affetto
      Padre Livio

      Elimina
  16. Quindi il Prete che ho tatuato che farà? Lui per essersi tatuato (poco dopo essere diventato prete), ed io per averlo tatuato, bruceremo all'inferno? :')

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non vi confessate e non vi pentite, direi proprio di sì! Specialmente lui che è un prelato, rischia grosso!

      Elimina
  17. Sta scritto anche "occhio per occhio per dente"..., eppure non viene certo applicato questo principio dalla Chiesa, così come molte altre cose scritte nella Bibbia che , per fortuna, non si fanno più. Come mai certe frasi del cosiddetto Vecchio Testamento, peraltro spesso tradotte in modo errato dall'originale ebraico ed aramaico, vengono prese alla lettera SOLTANTO quando fa comodo per criticare e condannare i gusti e le abitudini con cui non si è d'accordo?

    RispondiElimina
  18. Ie m'agg tatuat' a facc' e Maradona.

    E si coccurun' parla l' facc' verè ie.

    L'unico Dio è stato lui, D10, Diego.

    RispondiElimina
  19. carisimo e onoratiisimo profondo sono anni che nascondo questo seggreto a mio parroco e alla comunita di sant^egidio alla vibrata, e io le volevo chiederle se e peccato aver fatto in eta adolescienzale un tatuagio della 'madonna con bambino' che mi inizia da sotto lombelico e finise molto vicinoa l mio pene provai la rimozzione con lasser ma non riusci perche troppo doloroso la prego una risposta un suo amirattore di sante ìegidio ala vibrata un saluto

    RispondiElimina
  20. volevo agiungere chè non mi fui mai drogato o ati oscieni o sempre frecquentato la parocchia e aiutato il sacrestano mio amico da diversi anni di nuovo un saluto grazie

    RispondiElimina
  21. Chi esclamò il primo dioporco?

    RispondiElimina
  22. penso gesù quando capi chi era il responsabile di tutto...

    RispondiElimina
  23. "La nostra società in generale approva anche la parità tra i sessi, l’aborto e il divorzio come giusti!"

    Aborto a parte che non condivido nemmeno io...che tristezza... che TRISTEZZA!! Ho sempre sospettato che i "Timorati di Dio" fossero gente particolarmente ignorante e disistruita e ora più che mai ne ho la conferma.
    Voi aprite gli occhi per piacere, non credete alle cagate di chi cerca di "guidarvi" come marionette.

    Felice di ragionare con la MIA TESTA, e di essere intellettualmente più avanti dei "timorati di dio" -.-"

    PS: questa è l'italia del 2013

    RispondiElimina
  24. ...Igor... perchè non te lo fai tatuare sul culo, padre pio? Tanto per ricordarti di quanto sei coglione a credere a tutte le cazzate irrazionali che ti sono state inculcate da quegli stronzi dei religiosi... quelli sì che sono furbi, non tu.. povero imbecille!! ... e non ti ostinare a imitare i russi, facendoti fare i piccoli tatuaggi a riprova della tua devozione... tu non sei un russo, non sai nulla della loro cultura, non sai niente della mafia russa se non le cazzate che hai letto sul giornale.. sei solo un povero scemo ignorante che sogna di diventare qualcuno. L'unica cosa sensata che puoi fare è ammazzarti, perchè... credimi... non hai alcuna speranza di diventare ciò che vorresti. Sei troppo coglione. Fottiti, tu e quel truffatore di padre pio!!!












    RispondiElimina
  25. Le bestemmie saranno tollerate solo se contestualizzate? Ma che razza di sito è questo?..

    RispondiElimina
  26. Io credo solo in Gesù 3

    RispondiElimina
  27. Che atteggiamento adottare nei confronti dei tatuaggi che in passato erano imposti ai pellegrini presso determinate mete o della croce di San Bernardo portata anche dai templari, è eresia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro fratello in Cristo, abbiamo aperto un forum dedicato ai lettori di Risposte Cristiane.
      Ti invito ad iscriverti al forum dove potrai esporre i tuoi quesiti e ricevere prontamente la risposta di un Illuminato competente sull'argomento, come pure scambiare osservazioni con gli altri lettori.
      L'iscrizione è assolutamente libera e, a differenza di tanti altri forum religiosi, da noi non ci sono censure!
      Ti aspettiamo. Benedittanza a iosa.

      http://rispostecristiane.forumattivo.it/

      Elimina
  28. Condivido in pieno l'articolo. Non sono bigotto ma so che la Bibbia è vera e che tutti quelli che ci stanno schiavizzando sono contro essa, pure la Chiesa che non la rispetta, non a caso ora abbiamo un papa massone. Ciò ne rafforza la sua veridicità. Detto ciò volevo aggiungere che con il tatuaggio andiamo ad imprimere un simbolo Archetipo che viene riconosciuto dal nostro inconscio, il simbolo assorbito dall'inconscio ne lancia quindi l'azione. Mi spiego meglio con un esempio: un mio amico voleva tatuarsi, gli spiegai questa cosa dicendogli che se ad esempio avesse tatuato dell'acqua sarebbe stato molto negativo, lui si tatuò proprio un pesce con dell'acqua. Queste "immagini primordiali" o archetipi sarebbero altresì "autoctone", capaci cioè di generarsi per forza autonoma, percepibili dalla coscienza, ma provenienti da una matrice inconscia comune a tutti i popoli, senza distinzioni di tempo né di luogo. Disegnarle significa attivarle. Chiaro? L'acqua rappresenta la rigenerazione, la pulizia. Tutto il superfluo viene spazzato via, in primis quello che fino ad ora abbiamo costruito. Accadde così che il mio amico iniziò a perdere il lavoro, i soldi, gli amici, tutto. Quindi attenzione ragazzi. Non parlo sul piano Perdono o Meno di Dio, ma sul piano reale di cosa accade poi alla vostra vita. Un altro tatuaggio da evitare è il cerchio chiuso su caviglia o braccio, il chè indica blocco, chiusura. I problemi di circolazione saranno i primi segni ad apparire. Ciao a tutti.

    RispondiElimina
  29. Un enorme vagonata di minchiate, il vostro dio non ha fermato i nazisti ad Auschwitz-Birkenau non penso che riesca a fermare un tizio per un tatuaggio. Volete fare i veri cristiani? Buttate via la bibbia e scendete ad aiutare tutti gli italiani in difficoltà. Due mani che lavorano sono mille volte più utili delle mani che pregano.

    RispondiElimina
  30. I credenti cristiani da tempi remoti non sottostanno più alla legge dell’Antico Testamento in forza del sacrificio di Cristo (Romani 10:4; Galati 3:23-25; Efesini 2:15).

    san Paolo inoltre afferma che...

    Tutto quello che non viene da fede è peccato (Romani 14:23).

    Sia dunque che mangiate, sia che beviate, sia che facciate qualche altra cosa, fate tutto alla gloria di Dio (1 Corinzi 10:31).

    L'importante non è fare una cosa o l'altra, a meno che non sia esplicitamente una pratica maligna nel senso che arreca dolore, ma farlo considerando Dio. Purché siano discreti, che è il massimo da ritenere come vincolo, i tatuaggi non arrecano problemi in sé al cristiano.

    Chiaro, evitiamo di tatuarci croci rovesciate o caproni rampanti...

    I tatuaggi al massimo non dovrebbero servire per essere mostrati bensì per essere portati con sé, esattamente come dei santini o degli scapolari. Perché no? Perché preoccuparci così tanto del corpo carnale dal momento che alla fine "i risorti sono come angeli nei cieli"? (Matteo 22:30)

    RispondiElimina
  31. Lo sapete dove risiede il problema?
    Esso risiede nell'intelligenza umana, fortuna che ognuno di noi ne è dotato in quantità differenti, perchè coloro che non ne possiedono abbastanza colti da queste parole potrebbero addirittura spacciarle per vere ed avvicinarsi ad una delle piaghe del mondo, la Religione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fratello Anonimo in Cristo, quanta saggezza nelle tue parole evidentemente ispirate da Nostro Signore! infatti l'intelligenza è ciò che allontana l'uomo dalla fede e dallo spirito rendendolo schiavo del materialismo e allontanandolo dal Signore! che la Benedittanza ti ricopra appiccicaticcia e biancastra.

      Elimina

Cari fratelli e sorelle in Cristo, i commenti saranno moderati per evitare che eventuali intemperanze possano offendere i nostri lettori più sensibili. Sappiatevi regolare.