Cerca le Santissime Risposte

venerdì 10 ottobre 2014

Quando fai un pompino...


Cari fratelli e sorelle in Cristo,
si è appena concluso il nostro sondaggio intitolato "quando fai un pompino".

Con questo sondaggio, e altre iniziative che seguiranno nel prossimo futuro, noi Illuminati di Risposte Cristiane ci proponiamo di verificare se i fedeli che ci stanno seguendo da lungo tempo hanno recepito gli insegnamenti fondamentali necessari per mantenersi sulla Via del Signore.

Questo ci darà la misura dell'efficacia del nostro impegno nella trasmissione e diffusione della Parola di Dio, così come ci viene direttamente da Lui ispirata.

Vi dico subito che il risultato di questo primo sondaggio è stato abbastanza buono.

Ecco i dati, su 206 lettori / lettrici:

  • 122 (59,2%) ingoiano subito tutto;
  • 23 (11,2%) sputano per conservare come materiale per realizzare le ricette di RC;
  • 16 (7,8%) sputano nello scottex e buttano via;
  • 27 (13,1%) sputano nello scottex, piegano in 4 e lasciano seccare per realizzare un infuso in un secondo tempo;
  • 18 (8,7%) sputano per terra.


Quindi cari fratelli (ma soprattutto, penso, sorelle): chi ingoia subito tutto non rischia di commettere il gravissimo peccato di dispersione del seme.
Anche conservare il seme per utilizzarlo in seguito è un comportamento ammissibile e non peccaminoso, però attenzione! L'operazione va condotta con estrema cautela e con mezzi adeguati per evitare che anche una minima parte del seme vada disperso.
Molto male invece sputare per terra o nel fazzolettino, e poi buttare via. Questo è precisamente ciò che ha fatto Onan, e che gli è costato la vita!
Stiamo molto attenti!

Allora Giuda disse ad Onan: unisciti alla moglie del fratello, compi verso di lei il dovere di cognato e assicura così una posterità per il fratello. Ma Onan sapeva che la prole non sarebbe stata considera come sua; ogni volta che si univa alla moglie del fratello, disperdeva per terra, per non dare una posterità al fratello. Ciò che egli faceva non fu gradito al Signore, il quale lo fece morire. (Gen. 38,8-10).

Onan non pensava certo di cadere in una sanzione così pesante; in fondo non faceva male a nessuno e aveva una motivazione umanamente valida e giustificante: chi avrebbe piacere a mettere al mondo un figlio che poi non verrà riconosciuto come proprio?

Che in Israele tutto ciò fosse codificato nel Deuteronomio come Legge del levirato [dal latino levir=cognato] (Deut. 25,5) e che tale legge fosse in uso anche presso altri popoli dell'antichità, ad esempio gli hittiti, non toglie che fosse una legge antipatica: l'amore obbligato e vissuto su base di norme giuridiche suonava male allora come ora. Una legge data dall'uomo per motivi di eredità e di clan ci sembra giusto che venga abrogata al più presto e ci sentiamo tutti indotti ad un giudizio indulgente verso chi la trasgredisce.

La sfortuna di Onan è stata quella di non aver adottato delle misure appropriate per evitare di spargere il seme per terra. Sarebbe bastato usare un profilattico. A quei tempi non c'erano ancora i profilattici come li conosciamo noi, coloratissimi, profumati, anatomici e al gusto di fragola o di banana, erano più semplici e spartani, fatti con il budello d'agnello (che toglie i peccati dal mondo).
profilattici moderni

profilattico antico
In alternativa, Onan avrebbe potuto adottare il rapporto anale oppure orale, così avrebbe evitato di peccare e sarebbe stato a posto.

Cerchiamo dunque di osservare con il massimo scrupolo i comandamenti del Signore. È per la nostra salvezza, non dimentichiamolo.

Fiumi di densa benedittanza vi ricoprano, vostro
Moreno

14 commenti:

  1. che vi possano sfondare il culo !

    RispondiElimina
  2. Vi state inutilmente ripetendo con questa solfa sui pompini con l'ingoio .
    Cambiate argomento !

    RispondiElimina
  3. Uff.... che palle !

    RispondiElimina
  4. Basta pompini e ingoi !

    RispondiElimina
  5. Moreno.. ma tu ingoi??

    RispondiElimina
  6. quindi disperdere il seme è peccato.. ma vale anche per la masturbazione? Se così è, come ovviare all'ira del Signore se si è da soli?

    RispondiElimina
  7. Che Dio misericordioso... siamo davvero fortunati..! Puoi stuprare bambini e diventare cardinale.. Puoi organizzare stragi ed essere senatore a vita.. Puoi sotterrare tonnellate di rifiuti tossici, puoi massacrare popoli in nome della democrazia, puoi schiavizzare i poveri e non ti succede nulla ma se ti fai una scopata il Signore ti osserva e ti fa secco se non sborri dove vuole lui.. ma chi è..Pacciani??

    Ps.: Onan è morto di epatite

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente, un epatite mandata da Nostro Signore! magari neanche direttamente, potrebbe averlo indotto all'alcolismo, o avergli fatto incontrare un tossico con l'epatite che gli ha passato la sua siringa: le vie del SIgnore sono infinite fratello trigger!

      Elimina
  8. io mi scopo Giovanna con gran vigoria, e le sborro dentro, ma quando lei si alza dal letto le cola dalla figa un misto di sperma e vogliazza di cazzo e a me fa schifo leccarla . Faccio peccato ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tua Giovanna probabilmente (senza offesa) ce l'ha un po larga! dopo averla trapanata a dovere e farcita come un bignè falle fare la candela per 10 minuti e la tua anima sarà salva.

      Elimina
  9. Scopate qualche volta banda di malati mentali !

    RispondiElimina
  10. Ma quale studiosi esperti di chiesa! Siete solo una banda di segaioli rattiusi, anche se credo che la maggior parte delle presunte lettere che ricevete, siano solo frutto della vostra fantasia perversa di vecchi bastardi. Mi sembra molto strano che nessuno vi abbia ancora bagnato..."Illuminati Cristiani" ma andate a fanculo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che il Signore ti perdoni per le tue male parole, fratello in Cristo.
      Se vorrai un confronto onesto con noi e gli altri lettori del blog, puoi raggiungerci nel forum di Risposte Cristiane: http://rispostecristiane.forumattivo.it/
      Benedittanza.

      Elimina

Cari fratelli e sorelle in Cristo, i commenti saranno moderati per evitare che eventuali intemperanze possano offendere i nostri lettori più sensibili. Sappiatevi regolare.