Cerca le Santissime Risposte

giovedì 14 gennaio 2016

Una vergine all'asta nel nome del Signore




«
Caro Tancredi,
siamo un gruppo di guide degli Scout d'Europa (quelli che stanno maschi e femmine separati per non contaminarsi nel peccato); d
a buone samaritane stiamo lavorando alla raccolta di fondi per realizzare pozzi in alcuni villaggi dell'Africa Sub-Sahariana.
Dopo due anni passati a cucinare, ci stiamo rendendo conto che vendendo fette di crostata all'uscita della messa non riusciremo mai a realizzare un pozzo ogni due anni, mentre tutti quei poveretti con l’anello al naso e il pisello al vento hanno bisogno d’acqua. Purtroppo ci vogliono veramente tanti soldi, ma noi ci siamo scassate la minchia: passare tutti i nostri sabati a cucinare disgustose crostate mentre le altre vanno in Cristoteca non è il massimo della vita! Non riusciamo più neanche a sentirne l'odore tanto ci dà il voltastomaco e, ti dirò, cucinare torte mi fa veramente cagare!
Però il costo per la realizzazione di un nuovo pozzo è veramente alto: almeno 10.000 euro, poi bisogna aggiungerci
altri 10.000 euro per l'impianto di distribuzione dell’acqua e altri 15.000 per il generatore fotovoltaico.  In tutto ci vogliono 35.000 euro: e sono proprio un sacco di soldini!
Avevamo pensato di metterci a tirare pompini nei confessionali, lo slogan sarebbe stato anche carino da appendere sul portone della chiesa vicino agli orari delle messe: "una pompa per una pompa!".
Ma anche così non arriveremo mai a mettere insieme quella cifra.
Donata però l'altro giorno ha avuto un’idea; noi "mature" siamo tutte maggiorenni, ma ancora graziose (siamo le tre più alte nella foto) e soprattutto vergini: perché non vendere la nostra verginità al miglior offerente
Quanto pensi potremmo racimolare?
Non è peccato, vero? Lo facciamo per una giusta causa!
Aiutaci tu!
Devotamente
Giustina, Domitilla, Donata
 
»

Care Sorelle in Cristo Giustina, Domitilla e Donata,
innanzi tutto sappiamo che l'età non è un limite per Nostro Signore, la Sua Santissima Mammina aveva solo dodici anni quando rimase incinta, ma purtroppo esistono in Italia molte leggi che vanno contro la vera fede, così è bene che vi sacrifichiate solo voi maggiorenni. E ciò che vi proponete di fare è sicuramente un sacrificio encomiabile, bisogna, però, capire prima di tutto se è consentito e poi come farlo conformemente alle Scritture.

L'Antico Testamento è la nostra luce su tutto ciò che concerne la sessualità e, checché se ne dica, ad una giusta lettura, porta sempre un'aura di modernità nella soluzione di ogni possibile dubbio; vediamo perciò cosa dice il nostro vero e unico Manuale di Educazione Sessuale: Deteuronomio 22.
Ovviamente, c'è scritto proprio quello che ci interessa sapere: (Det 22, 28-29) Se un uomo trova una fanciulla vergine che non sia fidanzata, l'afferra e giace con lei e sono colti in flagrante, l'uomo che è giaciuto con lei darà al padre della fanciulla cinquanta sicli d'argento; ella sarà sua moglie, per il fatto che egli l'ha disonorata, e non potrà ripudiarla per tutto il tempo della sua vita.
Occorrerà, quindi, che vi troviate un finanziatore, purtroppo per voi sicuramente un vecchio pervertito in grado di pagare la somma definita da Nostro Signore, e sarete a posto: basterà che
una di voi apra la porta e vi sorprenda in flagrante a cose fatte (inviatele un messaggio con whatsapp appena concluso per avvertirla). Per la perdita della vostra verginità, come è scritto, i vostri padri, che dovranno quindi essere coinvolti, potranno incassare 50 sicli d'argento, che poi devolveranno per le vostre beneamate pompe.
Come gestire l'inconveniente di dover restare moglie del finanziatore per tutto il tempo della sua vita?
Potreste dichiarare di essere fidanzate e che il maiale ha abusato di voi, contro la vostra volontà, infatti è scritto: (Deut 22, 25-26)
se l'uomo trova per i campi la fanciulla fidanzata e facendole violenza giace con lei, allora dovrà morire soltanto l'uomo che è giaciuto con lei, ma non farai nulla alla fanciulla. Una bella lapidazione e la cosa è fatta!
Ma pur essendo un vecchio porco pervertito, ucciderlo non è il caso, anche perché si può affermare che l'impedimento al ripudio è stato dettato dal Signore per proteggere le ragazze non più vergini da un destino incerto, quindi la ragazza ha certo la possibilità di rinunciare alla vendetta e di optare per il solo risarcimento; è sicuramente meglio informare il finanziatore, prima di procedere allo sverginamento, che sarete felici di ricevere brevi manu il famoso libello di ripudio, contestualmente alla cifra pattuita con Nostro Signore. 
In Deuteronomio 24,1 leggiamo, infatti, Quando un uomo ha preso una donna e ha vissuto con lei da marito, se poi avviene che ella non trovi grazia ai suoi occhi, perché egli ha trovato in lei qualche cosa di vergognoso, scriva per lei un libello di ripudio e glielo consegni in mano e la mandi via dalla casa. Questo è il link (Dichiarazione Sostitutiva di Libello di Ripudio) per scaricare il libello da farsi compilare assolutamente prima del rapporto per evitare che il vecchiaccio bavoso, che avrete rimorchiato, possa pretendere di portarvi a casa sua come schiave sessuali per tutto il tempo della sua vita!
Dichiarazione Sostitutiva di Libello di Ripudio

Vediamo, quindi, quanto valgono 50 sicli d'argento. Oltre che taglia incassata da Giuda per consegnare il Cristo alla giustizia, 30 sicli d'argento erano, all'epoca, il salario di un mese di un lavoratore: buona misura del valore reale, mentre le quotazioni dell'argento non sono mai state agganciate in maniera stabile al costo medio della vita, quindi non forniscono un dato utile; possiamo affermare che avere allora 30 sicli era più o meno come avere 1.200 euro oggi. Dunque 50 sicli, secondo la Scrittura, erano il costo equo per fottersi una vergine ai tempi di Mosè; secondo la proporzione vista, oggi tale costo sarebbe di 2000 euro, circa un mese e mezzo di lavoro; ora, se cercate in internet, troverete che chi la mette all'asta riesce a venderla a 20000 euro (18enne vende la sua verginita sul web), e anche di più! La prima lezione che apprendiamo, quindi, è che non è vero che la verginità oggi vale meno che in passato, secondo legge di mercato vale molto di più ("è il capitalismo bellezza")!
L'altro aspetto meno gradevole è che il prezzo biblico che vi spetterebbe è addirittura un decimo del valore di mercato odierno; purtroppo è ovvio che voi dovrete rispettare la Sacra Scrittura e non potrete chiedere cifre superiori, altrimenti incorrereste nel peccato di prostituzione.
Tale ribasso andrebbe bene se vi consentisse di riuscire comunque nel vostro intento, ma se siete solo tre, potreste arrivare al massimo a 6.000 euro, mentre a voi ne servono 35.000. Come fare?
Dato il nobile scopo, sicuramente Nostro Signore approverà qualche ulteriore vendita della vostra verginità; la ricostruzione della verginità è un intervento di chirurgia plastica che, se praticato in cliniche private cristiane, è certo benedetto dal Signore, ma
il problema è che costa intorno ai 5.000 euro, più del doppio della quotazione biblica per la perdita della verginità, quindi l'intervento non sembra risultare economicamente conveniente.
Fortunatamente, Nostro Signore ha illuminato per voi un genio cinese che ha realizzato a bassissimo costo un imene artificiale, che si può acquistare in internet a questo sito: hymenshop!

Confezione Imene artificiale direttamente dalla Cina
Quest'oggetto meraviglioso è pratico e funzionale: oltre a costare solo 50 dollari per una confezione da due (il sito consiglia di sprecarne almeno uno per capire come si inserisce correttamente) basta ficcarlo nella vagina poco prima del rapporto e, oltre ad opporre la dovuta resistenza alla penetrazione, garantirà una buona fuoriuscita di sangue virginale artificiale. Voi, però, potrete provvedere a fare benedire l'oggettino dal vostro parroco durante la messa, sì che possa essere considerato sinceramente transustanziato e quindi, in tutto e per tutto, vostro sangue virginale; certo, avrete comunque mentito al nuovo finanziatore, ma la perdita transustanziata potrà essere considerata a tutti gli effetti come sangue sacrificale e quindi buono per l'espiazione di questa piccola innocente menzogna a fin di bene: (Lv 17,11) ... il sangue espia, in quanto è la vita

Sangue di vergine transustanziato made in China
Voi dovrete solo completare l'opera con qualche gridolino di dolore ed evitando di mostrare di provare piacere; di solito chi vuole una vergine teme il piacere femminile e soprattutto teme il confronto: costoro sono infatti normalmente dotati di micropeni che vagano tristemente nelle vagine come batacchi nelle campane; secondo voi come mai il profeta del monoteismo che tanta sleale concorrenza porta a Santa Romana Chiesa sposò una bambina di nove anni e prometteva ai suoi adepti decine di vergini in paradiso?
Vendendo sei volte ciascuna la vostra verginità potrete raggiungere la fatidica cifra di 35.000 euro e vi avanzerebbe anche un migliaio di euro con cui potreste festeggiare organizzando una bella cenetta con tutto il vostro gruppo scout.
Se poi la pratica vi renderà consueto e gradito tale vostro sacrificio benedetto dal Signore, potrete continuare a vendere la vostra verginità per nuove pompe in Africa fino a rendere il Sahara un enorme giardino, ma, mi raccomando, conservate una delle confezioni acquistate presso Hymenshop per la vostra prima notte di nozze: invero non è necessario arrivarci vergini, in quanto è scritto
(1 Cor 7,38) chi dà la sua verginità in matrimonio fa bene, ma chi non la dà in matrimonio fa meglio, e i giovani maschi di oggi non fanno molto caso a quest'aspetto, ma perchè negargli la soddisfazione di credere di avervi spaccato la fica?

Benedittanza
quanta le giovani Scout ancora vergini nel nome del Signore
quanta gli imeni venduti all'asta per una pompa

quanta i giovani felici di spertugiare una vergine rigenerata

Tancredi

3 commenti:

  1. Se avete timore per un rapporto vaginale potete sempre optare per il sesso anale, che salvaguarderebbe la vostra illibatezza. Un cazzo in culo per una causa giusta!

    RispondiElimina
  2. Se però i 50 sicli vengono rivalutati ai tassi di inflazione di 2000 anni si ottiene una cifra molto superiore ai 2000 euro.
    Una valutazione del genere è ammessa o ci si macchia di peccato di avidità agli occhi di nostro Signore?

    Antonio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fratello in Cristo Antonio, la tua ipotesi economica è interessante: se le ragazze avessero applicato il loro metodo sarebbero state avide e peccatrici? il tasso di inflazione non applicato al potere di acquisto fornisce un'informazione santa? come avrai letto nell'articolo in effetti la vendita della verginità via internet può rendere molto ma le nostre fedeli coccinelle cercavano non di farsi pubblicità, ma di raggranellare i soldini necessario alla pompa. un apompa ben fatta è un dono del Signore e loro desideravano solo quello. Allinearsi ai valori di mercato forniva maggiore sicurezza di avere un maggior numero di sovvenzionatori, ma soprattutto, allinearsi al senso della valutazione delle scritture ha consentito loro di fare del bene a degli onesti lavoratori e non a qualche ricco che avendo rinunciato a far passare il loro cammello per la cruna dell'ago avrebbero preferito farlo passare per la loro vagina.
      il peccato di avidità non sussiste se si opera per il bene altrui, ma sicuramente rimanere nell ambito della Legge di Dio assicura maggiori kjesus di beneddittanza.
      Nel frattempo comunque la prima pompa è già in funzione e succhia alla grande il santo liquido dalle viscere della terra. il sito cinese sta dando i suoi frutti! preghiamo per i fratelli in Cristo dagli occhi a mandorla!
      Benedittanza!

      Elimina

Cari fratelli e sorelle in Cristo, i commenti saranno moderati per evitare che eventuali intemperanze possano offendere i nostri lettori più sensibili. Sappiatevi regolare.