Cerca le Santissime Risposte

sabato 7 maggio 2016

Quiz sulla Bibbia


Cari fratelli e sorelle in Cristo,
noi esegeti di Risposte Cristiane abbiamo molto a cuore la salvezza delle anime dei nostri fedeli lettori, ed è per questo che ci preoccupiamo di verificare che abbiate tutti una buona conoscenza delle Scritture e del catechismo, requisiti indispensabili per essere buoni cristiani e seguire rettamente la Via del Signore.

Vi proponiamo perciò un altro breve quiz inteso a mettere alla prova la vostra conoscenza della Bibbia. Come l'altro che vi proponemmo qualche tempo addietro (Quiz sui vangeli), si tratta di un semplicissimo quiz di sole 20 domandine facili facili, con due possibili risposte: una è giusta, l'altra è sbagliata!

Per iniziare la verifica cliccate sul bottone "Inizia la verifica". Selezionate la risposta cliccando una delle due caselline di scelta. Controllate la correttezza della vostra risposta cliccando su "Invia la risposta". Con il bottone "Prossima domanda" vi verrà presentata la domanda seguente, e così via sino al completamento della prova. Alla fine confrontate il vostro punteggio con la tabellina che apparirà. Se volete potete pubblicare il vostro risultato nei commenti. Attenzione: il risultato della verifica non sarà registrato, e in caso di scarso punteggio non invieremo alcuna comunicazione al vostro parroco! Non temete perciò per la vostra reputazione, noi proteggiamo la privacy dei nostri lettori. Sappiate però che Dio vi vede.

Benedittanza a iosa,
Moreno




Verifica di conoscenza della Bibbia




Domanda numero: 0
Risposte esatte: 0 su 0





















35 commenti:

  1. Alcune domande non sono tanto facili. Io ho totalizzato solo 15 punti, impegnandomi molto!

    RispondiElimina
  2. Wow 20/20. Il Signore mi ha guidato perché è in lui la conoscenza, io sono solo un veicolo e lui in me viene.
    Grazie Iddio misericordioso e onniscente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amigo, qualunque risposta dai, il quiz dice sempre che è sbagliata...

      Elimina
    2. Qualunque risposta SBAGLIATA dai, il quiz dice che è sbagliata. Cosa ci trovi di sbagliato in questo? :D

      Elimina
  3. Bhé....essendo Atea....giá la prima domanda é sbagliata.....figuriamoci con le altre😂😂😂😂😂

    RispondiElimina
  4. Bello bello. Un po' lunghetto neh :-)

    RispondiElimina
  5. Bello bello. Un po' lunghetto neh :-)

    RispondiElimina
  6. 0 dio porco. C'è qualcosa che non mi quadra.

    RispondiElimina
  7. 24 Dio disse: «La terra produca esseri viventi secondo la loro specie: bestiame, rettili e bestie selvatiche secondo la loro specie». E così avvenne: 25 Dio fece le bestie selvatiche secondo la loro specie e il bestiame secondo la propria specie e tutti i rettili del suolo secondo la loro specie. E Dio vide che era cosa buona. 26 E Dio disse: «Facciamo l'uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza, e domini sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutte le bestie selvatiche e su tutti i rettili che strisciano sulla terra». La mia risposta è giusta. Quindi Voi fate confusione. Ciao-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fratello in Cristo Giuseppe, quello è Genesi 1.
      Ma in Genesi 2 Nostro Signore è più chiaro e fornisce la corretta sequenza degli eventi:
      [7] il Signore Dio plasmò l'uomo con polvere del suolo e soffiò nelle sue narici un alito di vita e l'uomo divenne un essere vivente.
      [9] Dio fece germogliare dal suolo ogni sorta di alberi
      [18] Dio disse: "Non è bene che l'uomo sia solo: gli voglio fare un aiuto che gli sia simile".
      [19] Dio plasmò dal suolo ogni sorta di bestie selvatiche e tutti gli uccelli del cielo.

      Benedittanza!

      Elimina
  8. Porco Dio è talmente di merda 'sto quiz che pure le risposte si contraddicono a vicenda ahahahahahahah
    #brokencristianity #bibbiacartaigenica

    RispondiElimina
  9. Fratelli, ho totalizzato 0 punti...possibile che io sia destinato al sempiterno fuoco della Geenna??? E' forse perché da chierichetto rifiutai di aiutare il mio parroco ad allacciarsi la cintura interna alla tonaca? Imploro benedittanza, pregate per me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro fratello in Cristo Diego, non scoraggiarti, con lo studio puoi migliorare. Ricordati di invocare sempre l'aiuto di Gesù e soprattutto prega inginocchiato sui ceci, altrimenti la preghiera non funzionerà!
      Che la benedittanza del Signore ti ricopra densa e copiosa.

      Elimina
    2. Moreno.....SEI PATETICO E RIPETITIVO

      Elimina
    3. Cara sorella in Cristo Manuela Masi, "repetita iuvant" dicevano i nostri vecchi, e avevano ragione perché ci vuole tanta pazienza e tanta insistenza per inculcare la verità nelle menti debosciate delle nuove generazioni.
      Oggi purtroppo vediamo tanti giovani come te, che rifiutano la Parola del Signore e sono presuntuosi e arroganti. Non va bene così! Prostrati davanti al Signore Gesù e implora il suo perdono, ricongiungiti alla Sua Santa Chiesa. Vai dal tuo parroco che saprà accoglierti e impartirti l'unzione della RETTA via per poi riempirti di santa speme.
      Fiumi di benedittanza ti inonderanno l'anima e ti monderanno di ogni peccato.

      Elimina
  10. Ma vi rendete conto delle MINCHIATE che scrivete? La bibbia, il vangelo sono stati scritti da uomini, che generazione dopo generazione hanno aggiunto ciò che gli faceva comodo e tolto ciò che non era di loro gradimento. Inutile che girate e rigirate le frasi, chi vive SOLO la REALTÁ, voi siete solo pupazzi, burattini che vi hanno convinto a pregare....finitela con queste frasi del cavolo...avvocati delle cause perdute!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sorella in Cristo Manuela, la Sacra Scrittura è un dono di Dio agli umani. Tante sono le chiese che vorrebbero l'esclusiva della Sua lettura, ma la parola del Signore appartiene a tutti, a coloro che l'hanno scritta e a coloro che possono leggerla.
      Scritta da uomini che sono stati la mano di Dio, per alcuni dettata, per altri solo ispirata, per alcuni completamente sgorgata da Dio, per altri da distinguere in parti storiche e parti ispirate.
      Noi umile esegeti, pur nelle nostre diverisità di opinione e ispirazione, amiamo credere che la Scrittura sia la fonte delle risposte che il Signore ci dona ai nostri dubbi.
      Le frasi che rigiriamo sono le risposte scritte per noi nella notte dei tempi, uniche risposte da quando il Signore ha deciso di non apparire più di persona delegando tale compito alla Mammina Celeste.
      Noi siamo i pupazzi e i burattini gioiosi e orgogliosi di muoverci appesi ai fili della fede, fili di parole, fili di versetti sacri, fili che ci guidano e ai quali ci abbandoniamo sapendo che dovunque ci possano recare, quella sarà la volontà di Dio.
      Che il Signore ti irrori della Sua Benedittanza!

      Elimina
  11. Angelo Ogbonna, porca Madonna! :D :D

    RispondiElimina
  12. Moreno, prima di tutto io non sono la NUOVA GENERAZIONE; ho 52 anni e non mi sento assolutamente allo stesso livello sei giovani d'oggi. Seconda cosa, mentre io nella mia umiltá non convinco nessuno e non continuo a cercare di convincere le persone du cose scritte comunque SEMPRE DA UOMINI e di conseguenza riportate da degenerazione a degenerazione, ho l' impressione che tu ti senta un PROFETA, e di gente come a te ne ho conosciute a migliaia....ma voglio porti una domanda: conosco bambini con handicap piú I meno gravi, tra cui alcuni bambini portatori di PEG ( spero tu sappia il significato di questo termine) e tracheostomizzati.No sono capitate alcune mamme che volevano che no loro figli facessero la Comunione, e come risposte( ovviamente una diversa dall'altra),gli é stato detto da alcuni che l'ostia tramite bla Peg non valeva; altri gli hanno risposta che forse riuscivano a dargliela di nascosto, ovvero avrebbero dato questa ostia alla mamma e lei, senza farsi notare, gliela mandava tramite la peg; altri gli hanno detto che I loro figli potevano ricevere questa comunione a livello spirituale; chiaramente due di queste mamme gli hanno detto: " perché allora non fate fare a TUTTI I BAMBINI, anche quelli Sani, la stessa procedura che potrebbero fare I nostri figli? Almeno cosí diventa una cosa UNICA PER TUTTI e nessun bambino si sentirebbe a disagio, oltre quello che vivono quotidianamente.....ma non hanno avuto risposte. Puoi darmela tu Moreno? Terzo,to ripeto per l'ennesima volta che non ho bisogno di raccomandarmi a nessuno....ho LA REALTÀ dinanzi a me. Comunque cosa diresti tu, che sei cosí Illuminato da questa Luce a queste mamme?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sorella in Cristo Manuela, l'età dunque avanza? non credi che avvicinandosi il momento del giudizio dovresti rivolgerti al Signore con maggiore amore?
      Egli non più certo risolvere tutti i problemi degli umani, l'interferire con gli eventi è caso raro e richiede quale motore una fortissima spinta di fede e grande fuoco d'amore, altrimenti non si chiamerebbe miracolo.
      La volontà del Signore è un disegno semplice, ma come un disegno può essere visto solo lontano dal foglio così un tratto di linea non può che intravvedere solo i tratti più vicini, senza alcuna prospettiva e perdere il resto, cosicchè il grande disegno appare per lo più come uno scarabocchio e solo la fede ci può innalzare come una mongolfiera per capire che invece si tratta di un preciso progetto.
      l'eucaristia è dei cristiani cattolici non simbolo, ma vero corpo di Cristo grazie alla transustanziazione.
      va dunque ingerita, ma non vi è nessun motivo per cui il sacerdote non possa diluirla in un liquido e farla assumere ai bambini impossibilitati.
      Non tutti i sacerdoti purtroppo vedono la luce del Signore irradiarsi dai finestroni delle loro cattedrali. Dai loro sguardi spenti è evidente che nessuno ha mai potuto esultare vedendo sui loro volti lo sguardo di chi ha capito, nessuno ha potuto gridare per loro "tu hai visto la luce!".
      Non mi stupisce quindi che non ricordino che Nostro Signore ha ordinato "lasciate che i pargoli vengano a me", tutti insieme senza preferenze!
      Porta loro queste nostre parole ispirate dalla Parola, porta loro la nostra benedittanza sì che la luce entri nei loro curi e liquefino per tutti i bambini il corpo di Cristo come si sciolie ogni anno il sangue di San Gennaro.
      Se non capiranno, altra soluzione è sceglere la via dei protestanti che non credono alla transustanziazione e portare ai bambini sofferenti una croce di legno semplice e disadorna che i protestanti usano come semplice simbolo, aborrendo l'esposizione del corpo martoriato di Cristo e qualunque rappresentazione del Signore, da loro bollata come idolatria. Le mamme, se sinceramente convertite al protestantesimo, potranno dire ai loro bambini che non devono dare retta all'uomo vestito di nero, che Gesù è già nei loro cuori pieni di grazia del Signore, mentre i cattolici idolatri saranno dannati in eterno.
      tutte le vie, se scelte con fede, portano alla salvezza!
      che la benedittanza ti accompagni sempre!

      Elimina
    2. Parole sante caro fratello Tancredi! Vorrei aggiungere solo un pensiero del teologo Vannini: «Il cristianesimo continuerà ad essere religione solo come religione del logos che si è andato costituendo nella storia azzerando e combattendo le mitologie più oscure e varie: lo spirito dell’Illuminismo appartiene in un certo qual modo al cristianesimo, come ha ribadito Benedetto XVI nel tanto contestato discorso pronunciato a Ratisbona il 12 settembre 2006. Il pensiero antico tout-court, sulla scia di Rabbow e Hadot, è ricompreso sotto le definizioni di “esercizio spirituale”, “distacco”, “cura” e “ascesi”. Se consideriamo che il pensiero antico inizia per convenzione con il VI secolo a.C. e termina con la chiusura della Scuola di Atene (ossia la scuola platonica aperta da Plutarco) da parte di Giustiniano nel 529 d.C., ci si rende conto che l’estensione cronologica della filosofia antica copre ben dodici secoli, mille e duecento anni di speculazione. Se provassimo a fare un rapido calcolo per avere un’idea di quanti sono dodici secoli basterebbe pensare che circa mille e duecento anni fa Carlo Magno veniva a Roma per essere incoronato da papa Leone III (800 d.C.): da un pensatore di età carolingia come Scoto Eriugena ad oggi è innegabile che la storia della filosofia abbia percorso molta strada e senz’altro in maniera non univoca ma secondo approcci e modalità differenti. Di questo – fortunatamente per gli storici della filosofia antica – si è accorto Horn che pur accogliendo benevolmente il paradigma proposto da Hadot ne limita l’influenza solo per alcuni filosofi antichi (in particolare di età ellenistica), mettendo bene in luce le profonde differenze presenti nel pensiero antico; il paradigma di Hadot certamente non viene rifiutato da Horn – che a ragione parla di arte della vita (techne tou biou) – che, invece, si limita a ridurne l’influsso su tutto il pensiero antico. Di conseguenza ogni ricostruzione che tenda ad uniformare la durata della filosofia antica in un’unica ispirazione fondamentale è, quanto meno, da considerarsi tendenziosa e rischiosa; andrebbe probabilmente usata maggiore cautela storiografica per la corretta comprensione della storia del pensiero antico, anni luce distante dal potersi considerare e quindi ricomprendere come blocco univoco e unitario.»

      Elimina
  13. Prendo i pop corn, chi porta le birre ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le porto io. Soettacolo gratuito

      Elimina
    2. Sorella in Cristo Cla e fratello in Cristo Davide, venite a osannare con noi la grandezza di Nostro Signore, la completezza di vedute della Sacra Scrittura e lo spettacolo di conoscenza dei Suoi fedeli! per stasera offriamo noi fettine di mela impanate e fritte direttamente dall'albero della conoscenza del bene e del male!
      Benedittanza!

      Elimina
  14. Non ci posso credere ho fatto 0 punti. Pregate per me perfavore

    RispondiElimina
  15. Che ingrati, truccate il test pur di far prendere 0 punti

    RispondiElimina
  16. Fratelli di Risposte Cristiane, siete meritori nell'opera di far conoscere le Sacre Scritture anche a coloro che vivono nella oscura ignoranza e pensano solo alla materialità piu'gretta, posta al soddisfacimento delle voglie carnali, che non sono male, dimenticando l'arricchimento dello spirito.Devo, però, farvi un appunto sul quiz riguardante le Sacre Scritture.Le risposte che voi date sono entrambe corrette,trovandosi nell'ampio mare della conoscenza dei libri sacri.Non c'è,infatti,contraddizione tra un passo della genesi 1 25 26 dove si afferma che Dio ha creato prima gli animali e l'altro passo dello stesso libro,2 18 19, dove si afferma che Dio ha creato prima l'uomo.Coloro che non hanno una conoscenza approfondita delle sacre scritture potrebbero pensare che esse siano state scritte da mani umane, per niente coordinate dal logos di Dio, e allontanarsene. Proprio per questo motivo sarebbe bene non evidenziare le contraddizioni dei biblià, che si riscontrano solo ad occhio umano e procedere nella spiegazione dei libri sacri con la fede e la conoscenza, che tanto il Signore vi ha donato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fratello in Cristo Nino, La luce del Signore ti ha illuminato, ma solo parzialmente! cosa è mai la contraddizione se non volgare malfunzionamento dell'umana razionalità? lo scopo del test è proprio quello di evidenziare che esiste una verità superiore alla ragione e che l'apparente contraddizione è solo superficiale approccio dell'ingannevole logica umana. la verità è si nella scienza, ma nella fisica quantistica: il gatto nella scatola è vivo e morto allo stesso tempo, e così Dio ha creato prima l'uomo e, allo stesso tempo, prima gli animali! non farti ingannare dai filosofi antichi! affidati ai fisici moderni illuminati dal Signore! Benedittanza!

      Elimina
  17. esilarante . ironia in materia su cui si è competenti . merce rara sul web . complimenti

    RispondiElimina
  18. Risposte
    1. Fratello in Cristo Davide, fa ancora caldo, stiamo tutti fuori all'aria fresca per recitare il Santo Rosario sgranadolo senza mani nel cortile della parocchia. Sorella Lin Yong riesce a tirare fuori i grani di porfido grossi e rugosi pregando il nome della Madonna col solo ausilio dei muscoli delle cosce!
      Vuoi provare anche tu?
      Benedittanza!

      Elimina
  19. cari fratelli in Cristo, ma come fate ad essere così preparati sulle materie che molti sacerdoti, cattolici e non, nemmeno si sognano di padroneggiare?
    Quale consiglio dareste ad un vs fratello desideroso di apprendere le sacre scritture?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo fratello in Cristo Nino, è la Luce del Signore che scende direttamente sulle nostre teste e ci infonde la Sapienza divina.
      Solo in questo modo, attraverso la comunicazione diretta con Dio, possiamo essere certi di trasmettere la Sua Parola intatta e colma di Verità.
      Lo studio delle Scritture peraltro è necessario e indispensabile, perciò non lesinare gli sforzi e vedrai che i risultati arriveranno.
      Che la benedittanza di Gesù ti sommerga densa e copiosa.

      Elimina

Cari fratelli e sorelle in Cristo, i commenti saranno moderati per evitare che eventuali intemperanze possano offendere i nostri lettori più sensibili. Sappiatevi regolare.