Cerca le Santissime Risposte

martedì 4 ottobre 2016

Cunnilingus durante il ciclo: leccare la fica sanguinolenta è peccato?

« 
Caro Tancredi,
un feroce dubbio mi attanaglia: ho sempre adorato leccare l’imene della mia amata, affondare il mio volto fra le sue gambe. Farle raggiungere l’estasi è per me motivo di gioia immensa e solo quando lei ulula ripetutamente il nome del Signore io mi sento finalmente in pace, sento che il peccato si allontana dalla mia anima e che lo Spirito Santo discende su di me.


Succede però che, quando lei ha le mestruazioni, non solo mi impedisce di farlo, ma addirittura mi impedisce di toccarla e mi manda a dormire in un’altra stanza dicendo di essere immonda per il Signore.
Mi chiedo come sia possibile che Nostro Signore consideri immonda la cosa più bella che ha creato: l’imene che perde il sangue mestruale è il simbolo della vita stessa, è la preparazione alla fecondità e alla vita. Come può essere cosa invisa al buon Dio affondarvi il viso e venirne fuori rinato con la potenza di un Joker?
Non faccio altro che sognare quel sapore ferrugginoso e mi sembra che sia un dono del Signore che mi viene negato: cosa posso fare per convincerla?
Aiutami tu
Lando
» 

Fratello in Cristo Lando,
le mestruazioni sono una situazione molto delicata secondo le Scritture.
Ne ha già scritto il nostro grande maestro Moreno qualche anno fa in Sangue mestruale: come evitare di sprecarlo?
Come ci insegna Moreno, Levitico è molto chiaro:
  • (Lv 15, 19) Quando una donna abbia flusso di sangue, … chiunque la toccherà sarà impuro fino alla sera.
  • ma (Lv 15, 24) Se un uomo ha rapporto intimo con lei … egli resterà impuro per sette giorni.
Quindi la donna durante il ciclo diviene impura e, se solo la tocchi, divieni impuro anche tu, ma solo un giorno mentre il rapporto è, evidentemente, proprio da evitare.

Femmine impure!

Ma non solo tu, anche tutto quello che lei tocca diviene impuro, dai mobili di casa, al letto in cui dormite, al telecomando della TV (procuratene uno di riserva!): (Lv 15, 20) Ogni giaciglio sul quale si sarà messa a dormire durante la sua impurità mestruale sarà impuro; ogni mobile sul quale si sarà seduta sarà impuro.
Potrebbe sembrare che l’impurità non sia poi cosa così grave, infatti è detto: (Lv 15, 22) Chi toccherà qualunque mobile sul quale lei si sarà seduta, dovrà lavarsi le vesti, bagnarsi nell'acqua e sarà impuro fino alla sera.


Devote mestruate si bagnano in acqua secondo i dettami del Levitico

Sembra quindi che basti lavarsi per tornare in regola, e invece no: infatti è scritto anche:
  • (Lv 18, 19) Non ti accosterai a donna per scoprire la sua nudità durante l'impurità mestruale.
  • (Lv 20, 18) Se uno ha un rapporto con una donna durante le sue mestruazioni e ne scopre la nudità, quel tale ha scoperto il flusso di lei e lei ha scoperto il flusso del proprio sangue; perciò tutti e due saranno eliminati dal loro popolo.
Eliminati!
Il Signore non chiarisce fortunatamente: ai tempi probabilmente sareste stati lapidati; oggi probabilmente vi caricherebbero su un barcone e vi sbarcherebbero a Lampedusa.


 
Pirati cristiani abbandonati su un isola per avere trombato nel periodo mestruale

Ma cosa è quest’impurità? Leggiamo: (1Cor 6, 18) State lontani dall'impurità! Qualsiasi peccato l'uomo commetta, è fuori del suo corpo; ma chi si dà all'impurità, pecca contro il proprio corpo.
San Paolo quindi ci chiarisce che è peccato contro il proprio corpo: non è quindi come dice la tua amata "impura per il Signore", ma impura verso sé stessa e verso coloro che la toccano.
La cosa sembra comunque abbastanza grave infatti, come abbiamo visto:
 
  • chiunque la toccherà sarà impuro fino alla sera”; 
  • Se un uomo ha rapporto intimo con lei … egli resterà impuro per sette giorni”.
Sembra quindi che il Signore sia un gran salutista e non tolleri che le sue creature pecchino contro il proprio corpo.
Come mai la perdita mestruale porta impurità ovvero peccato contro il proprio corpo?
Vediamo cosa ci insegna il Signore sul sangue:
  • (Lv 17, 11) Poiché la vita della carne è nel sangue. … perché il sangue espia, in quanto è la vita.
  • (Eb 9, 22) quasi tutte le cose vengono purificate con il sangue, e senza spargimento di sangue non esiste perdono.
Il sangue quindi espia perché porta via i peccati; il sangue mestruale che scorre, come il sangue di Cristo versato per noi: (Rm 3, 25) È lui che Dio ha stabilito apertamente come strumento di espiazione, per mezzo della fede, nel suo sangue, a manifestazione della sua giustizia per la remissione dei peccati passati.
Il sangue, sia esso mestruale o del sacrificio di Cristo, porta via l’impurità dalle nostre vite.
Vediamo infatti che: (Pro 20, 30) Le ferite sanguinanti leniscono il male.
Ma come purificarsi se si entra in contatto col sangue? (Ez 36, 25) Vi aspergerò con acqua pura e sarete purificati. La Bibbia conferma quanto già detto: basta sciacquarsi!
Il Signore ti suggerisce quindi come affrontare il tuo problema:  
  • non dovrai “scoprire la sua nudità”;  
  • non dovrai avere “un rapporto con una donna durante le sue mestruazioni”; 
  • evitare che ella “si sieda” o “tocchi” un “giaciglio” o dei “mobili”; 
  • dovrai aspergerti “con acqua pura”.
La soluzione sembrerebbe banale infatti basterà che: 
  • la tua amata si spogli nel buio più pesto in modo che tu non possa vederla nuda; 
  • non dovrete avere rapporti completi e questo non è un problema visto che tu vuoi solo leccargliela; 
  • lo farete sdraiati su un tappeto evitando che lei tocchi mobili o giacigli; 
  • essendo impuro per un solo giorno, basterà che tu ti faccia una doccia prima di sera (oramai l'acqua è tutta potabile quindi pura come richiesto dalla Legge).
Sembra tutto risolto vero?
Invece no! Ci sono ancora un paio di problemi.
Prima di tutto potresti eccitarti: dovrai contenerti ed evitare di sbaterglielo nella gnocca sanguinolenta per non fregarti con ben sette giorni di impurità durante i quali tutti ti allontaneranno come un appestato, cambieranno marciapiede e fingeranno di non vederti, ma dovrai anche evitare di eiaculare sul pavimento per non fare la fine di Onan fulminato da Nostro Signore.
Potrai però venire nella sua bocca o, al peggio sborrarle addosso facendo attenzione che si secchi sulla sua pelle e non coli al suolo.
La doccia serale, comunque necessaria per via del ciclo, risolverà per tutti e due il problema dell’impurità portata dal seme maschile, catturando due piccioni con una fava (la tua), infatti è scritto:
(Lv 15, 16-18) L'uomo che avrà avuto un'emissione seminale, si laverà tutto il corpo nell'acqua e resterà impuro fino alla sera. Ogni veste o pelle su cui vi sarà un'emissione seminale dovrà essere lavata nell'acqua e resterà impura fino alla sera. La donna e l'uomo che abbiano avuto un rapporto con emissione seminale si laveranno nell'acqua e resteranno impuri fino alla sera.
Ovviamente se farete la doccia insieme, mi raccomando, anche questa nel buio più totale perché dovrai continuare ad evitare di vedere la sua nudità.
Infine questa tua fissa di leccare e sentire il sapore del sangue (ma sarai mezzo vampiro?): ma, è possibile per la Bibbia suggere il sangue?
Come ci insegna Moreno, è scritto che (Lv 17 14) Non mangerete sangue di alcuna specie di essere vivente. Ma, il nostro esegeta, nel citato testo, ci spiega anche che questo non si riferisce agli umani; a riprova di ciò il Sangue di Nostro Signore fatto uomo è invece per noi bevanda di vita e di purificazione: (1 Cor 11 25-27) prese anche il calice, dicendo: Questo calice è la nuova alleanza nel mio sangue; fate questo, ogni volta che ne bevete, in memoria di me ... Perciò chiunque mangia il pane o beve al calice del Signore in modo indegno, sarà colpevole verso il corpo e il sangue del Signore.

Antica divinità mestruale a cui si richiama il sacrificio di Cristo
 
Occorre quindi che tu assuma il sangue della tua amata “in modo degno”: accostati alla di lei vagina come ti accosteresti al calice del sangue di Gesù; ella, nella sofferenza della perdita mestruale, spurga via il peccato originale anche dalla tua anima immonda!
Attento! Se suggi quel sangue di purificazione in modo impuro e peccaminoso, sarai colpevole verso di lei, come lo saresti verso Gesù bevendo indegnamente al calice del Suo Sangue, ma se lo farai amandola e rispettandola farai cosa grata al Signore perché, inducendo in lei le contrazioni dell’orgasmo, la aiuterai ad espellere l’impurità del peccato dal suo corpo.
Vai dunque! Senza tema alcuna, fratello in Cristo Lando: affonda il tuo viso e la tua lingua nel sacro mestruo della tua amata, ma abbi la decenza di non strofinare poi la faccia sulla sua maglietta, sarà già abbastanza immonda di suo!

Dove strusci la faccia, maiale! corri a sciacquarti con acqua pura

Se quel sangue leccato con amore non ti è sufficiente, non vergognarti a chiederle di donarti i suoi assorbenti per immergerli in acqua bollente ad ottenerne teneri infusi.

 
Un buon bollente infuso al gusto di mestruo ti farà sentire di meno la nostalgia della tua amata durante il lavoro: porta sempre conte un suo assorbente usato!

O a chiederle di raccogliere per te quel sangue indossando utilissime coppette mestruali alle quali potrai abbeverarti eliminando completamente lo spreco del mestruo.
Acquistabili anche sul sito del Vaticano utilissime coppette salvamestruo si indossano facilmente seguendo queste istruzioni ed evitano lo spreco del sacro sangue di purificazione

Se seguirai i nostri precetti il Signore ti benedirà in eterno.

Benedittanza

Quanta i peccati cancellati in comode rate mensili dalle perdite mestruali delle nostre amate
Quanta i peccati cancellati in un colpo solo dal sangue di Nostro Signore Gesù Cristo
Quanta le sante docce al buio delle coppie innamorate e timorate di Dio durante il ciclo

Tancredi

16 commenti:

  1. sarà una questione di gusti ma a me della figa piace il sapore naturale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fratello in Cristo Seiseisei,
      dici bene! come tu saprai San Paolo ha indicato la via per l'abbandono delle pessime pratiche igieniche degli antichi romani che non perdevano occasione per lavarsi. Fortunatamente nel medioevo i Santi come i Vescovi e tutti i nobili cominciarono a lasciarsi andare e lasciarono ricoprire i loro corpi dei loro naturali umori.
      Senza arrivare al loro livello di santità è ovvio che un rapporto secondo la nostra fede non vede bene che la femmina abusi di saponi ed acqua sulle sue pudenda.
      Sarà bene quindi che tu consigli alla tua amata di evitare l'uso del bidet per almeno 24 ore prima che tu possa leccargliela per non incorrere nelle ire del Signore.
      Benedittanza!

      Elimina
  2. Carissimo fratello Tancredi,
    ho scoperto da pochi giorni l’esistenza di questo blog e ringrazio il Signore della possibilità che mi vien data di capire, attraverso la vostre sagge spiegazioni, i misteri della Sua Santissima volontà.
    Orbene, devo porti un quesito. Poiché le ragioni del mio lavoro spesso mi portano a viaggiare in Asia, per superare il disagio del jet lag sempre faccio un scalo – con sosta di 2-3 giorni - a Bangkok che è la capitale più vicina all’Europa. Lo faccio, come dicevo, per dare ristoro al mio corpo non solo mediante il sonno ma anche per beneficiare dei preziosissimi doni che Dio onnipotente, nella Sua infinita bontà, ha voluto così generosamente elargire ai viaggiatori che si imbattono nel “Paese del Sorriso” e che così scintillanti risplendono in Nana Plaza
    Il quesito è il seguente. Mentre stavo gioire godendo delle gioie donateci dal Signore con una giovanissima fanciulla e la mia anima era pervasa da un senso di celeste beatitudine, una sua collega si è improvvisamente aggregata a noi ed ha cominciato a leccarmi il buco del culo. Era la prima volta che questo accadeva e devo dire che la sorpresa fu grande. Come lo fu il divertimento visto che, dopo il primo round, le chiesi di ripetere l’operazione mentre la prima fanciulla mi succhiava il campanello.
    Devo considerare l’apparizione della seconda fanciulla una tentazione del Maligno? Devo confessarmi per non averla respinta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fratello in Cristo Zaratù, limonare il buco del culo è pratica benedetta da Nostro Signore, non temere e lasciati trasportare dalla Sua benedittanza: puoi leggere in quest'articolo un'ampia esegesi sul rimming che potrà tranquillizzarti http://rispostecristiane.blogspot.it/2015/03/rimming-e-face-sitting-leccare-il-culo.html
      Sappi però che puoi sì accoppiarti per la gloria del Signore con queste fancilulle miscredenti, ma non puoi sposarle perchè non battezzate. Anche su questo tema abbiamo dissertato in passato: qui puoi trovare sicuramente utili indicazioni sui rapporti con le orientali http://rispostecristiane.blogspot.it/2014/08/come-divorziare-cristianamente-il.html .
      Se per caso poi ti imbarazzasse l'avere il buco del culo troppo scuro qui puoi invece imparare come risolvere il problema http://rispostecristiane.blogspot.it/2014/03/gesu-benedice-lo-sbiancamento-anale.html .
      Benedittanza come se piovesse!

      Elimina
  3. Lo confesso, avevo smarrito la strada verso la religione e voi con queste osservazioni e puntuali, precise indicazioni, siete la mia nuova luce in quel cammino perduto. Se voi esistete, Dio esiste! Dubbi più non ho!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fratello in Cristo Edoardo, sapere che i giovani si avvicinano alla fede grazie alle nostre parole è un dono di Dio e per noi somma gioia. Il tuo cammino sulla via della rettitudine ci ripaga delle nostre fatiche, specie se pensiamo a quanti giovani si perdono invece sulla strada della bestemmia e dell'allontanamento dalla fede.
      Che la benedittanza ti ricopra appiccicaticcia e biancastra!

      Elimina
  4. Carissimo fratello Tancredi, ti ringrazio di cuore per le tue sante delucidazioni e per avermi segnalato il link http://rispostecristiane.blogspot.it/2014/03/gesu-benedice-lo-sbiancamento-anale.html che ho letto con vivo interesse (apprezzando soprattutto quanto scrive sorella Benedetta) ma che mi ha suscitato qualche perplessità.
    In detta esegesi si afferma che Gesù benedice lo sbiancamento anale ma l’atroce dubbio che sorge riguarda il motivo per cui Dio onnipotente abbia voluto che l’area circostante il buco del culo sia scura.
    Esiste dunque un conflitto fra ciò che è gradito a Dio Figlio e ciò che ha disposto Dia Padre? Come è mai possibile che il Figlio gradisca qualcosa che si oppone alla volontà del Padre?
    Il dubbio pare sia stato condiviso in passato da diversi Santi e Beati tra cui ricordo André-Hubert Fournet (fondatore della congregazione delle Suore di Sant'Andrea) che, appunto scrisse celebri e Santi versi in proposito: “Je ne suis pas curieux, mais je voudrais savoir pourquoi les femmes blondes ont le trou de cul noir”.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fratello in Cristo Zaratù, la curiosità è peccato mortale! La presunzione di poter capire il disegno di Dio sarà punita fra le fiamme della Geenna: come ho scritto in altre esegesi, esistono apposta gli scienziatei predisposti a capire per noi i misteri della scienza in modo che si possa salire al Padre Celeste mentre loro brucieranno in eterno per aver soddisfatto la loro insana curiosità. Noi non dobbiamo essere curiosi, ma trovare per caso e godere della loro spiegazione del creato.
      il creato, il disegno di Dio, a noi deve apparire come un mirabile e incomprensibile scarabocchio, Lo Scarabocchio, o meglio lo Schizzo di Dio.
      la creazione è come un enorme bukkake sulla faccia dei credenti, la famosa Benedittanza che auguriamo sempre ai nostri fedeli.
      Se hai l'impressione che Dio Padre ed il Figliuolo siano in contraddizione non te ne crucciare: non è forse il sacrificio del Figlio che cancella il peccato originale imposto dal Padre? se il sacrificio del figlio può cancellare i peccati potrà anche sbiancarti il culo, non credi? quello che tu puoi fare in modo provvisorio (chè come s'ammoscia l'aspersorio, così cola via il biancore appiccicaticcio, ma non quanto quello del Signore), Egli può fare in modo duraturo proprio grazie agli scienziatei dannati in eterno a Sua gloria imperitura per averne violato i segreti per Sua gentile concessione, ma anche loro tremenda arroganza.
      "Non t'incular di lor, ma guarda e passa" disse S.Francesco Totti durante il derby, e la benedittanza piovvè su di lui!
      Benedittanza anche a te!

      Elimina
  5. Carissimo fratello Tancredi. Dici bene tu che la curiosità è un peccato mortale e che lo scettico sarà condannato nel fuoco eterno, ma come si fa ad accettare su(p)inamente concetti spesso insensati? Io amo Dio con todo mi corazòn, tuttavia non riesco a vivere la mia fede in modo del tutto acritico. Sicuramente è il Maligno che tenta di farmi mangiare il frutto proibito, che non è la figa ma quello della conoscenza del Bene e del Male. Spesso mi sono chiesto cosa direbbe un extraterrestre – evoluto, naturalmente – se entrasse una chiesa e vedesse le rappresentazioni della nostra Santa Religione: un tizio morente e tutto insanguinato, dei bimbi paffutelli che con delle minuscole alette che si librano nell’aria, una vergine, un giovinotto con delle grandi ali e le sembianze da ragazza. Penserebbe che siamo dei pervertiti. Cosa penserebbe inoltre se poi, seguendo la visita, vedesse un triangolo con un occhio al centro e gli si spiegasse che quello è il nostro Dio? Incuriosito da tante bizzarrie l’extraterrestre vorrebbe documentarsi e studiando la nostra Sacra Bibbia apprenderebbe che la luce fu creata il primo giorno ma il sole solo il quarto. Apprenderebbe che il Popolo di Dio, partendo dall’Egitto dov’era schiavo, impiegò 40 anni per raggiungere la Terra Promessa, Verificherebbe la distanza, diciamo fra il Cairo e Gerusalemme, e scoprirebbe che si tratta di circa 500 kilometri e che quindi la media giornaliera percorsa era di 34 metri. E alla domanda su come abbiano potuto sopravvivere 40 anni nel deserto gli si risponderebbe che il loro (e nostro Dio) fece cadere dal cielo delle fette di polenta abbrustolita.
    Ti prego, carissimo fratello Tancredi, aiutami ad uscire dal tunnel del peccaminoso scetticismo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fratello in Cristo Zaratù, ti vedo su una china pericolosa!
      La fede è tale proprio perchè acritica, se fosse ragionata che fede sarebbe? Una fede di mezzo, un po' critica e un po' acritica ti allontana dalla retta via e mano a mano che cerchi risposte ti avvicini sempre di più agli scienziatei che rendono grande servigio all'umanità, ma si dannano in eterno.
      Non devi cogliere tu il frutto o accettarlo dalle mani del maligno, ma trovarlo per caso ai tuoi piedi sul tuo tragitto: se ti chini prono a raccoglierlo offrendo le terga al Signore in segno di ringraziamento potrai godere dei frutti della scienza, ma il Signore potrà indicarti la via del retto con adeguate disgrazie (leggi la storia dell'epidemia emorroidaria ...).
      I fratelli cattolici in Cristo amano le rappresentazioni artistiche dei loro sentimenti: non lasciarti fuorviare da esse, vedere un bastardo (cresciuto da un padre non di sangue) inchiodato a un legno suscita in loro i giusti sentimenti al di là della veridicità storica; un uomo impalato nel culo col palo che esce dalla bocca non avrebbe suscitato le stesse emozioni!
      E così putti ed angioletti rappresentano bene i sentimenti d'amore e fratellanza che sgorgano dal loro cuore mentre invocano di tenere lontano gli infedeli affondando i loro barconi.
      Riguardo alle vacanze in medioriente, come dice la stessa Bibbia gli Ebrei erano "erranti", cioè sbagliavano strada! il Signore li aveva puniti ricoglionendoli completamente per cui girarono in tondo per 40 anni e per non farli morire (dovevano generare la madre di Suo figlio!) ogni tanto faceva piovere qualcosa da mangiare: basta interpretare correttamente le scritture.
      Riguardo all'occhio di Dio cosa pensi sia il triangolo? rappresenta il "mirino fatto con le le due mani" i due indici uniti al vertice alto e i due pollici a fare la base: Nostro Signore vede tutto e contemporaneamente; per non farsi distrarre dalla sua ampia visione, quando stai peccando, prende la mira per osservarti bene: attento quindi, quando sarai giudicato a non dover proferire a tua inutile difesa il triste canto dei paccatori anali "il triangolo no, non l'avevo considerato!", a quel punto sarebbe troppo tardi.
      Infine gli aglieni vengono già per abitudine sulla terra. Come puoi leggere qui, avevano una certa passione per le femmine terrestri, una forma di zoofilia. Puoi leggere qui qualche nota religiosa sul tema http://rispostecristiane.blogspot.it/2015/09/aborigene-arrapanti-seghe-e-turismo.html
      Benedittanza!

      Elimina
  6. Caro fratello Tancredi.
    Ahimé, non posso trattenermi dal peccaminoso impulso di documentarmi sulle questioni della nostra Santa religione. Ho cercato informazioni sulla manna, il cibo con cui Dio onnipotente mantenne in vita per 40 anni il Suo popolo errante nel deserto e cosa ho scoperto? Ho scoperto che la manna (caduta dal cielo) è una sostanza estratta dalla corteccia del frassino (che cresce sulla terra). Ma la cosa più sorprendente è che tale sostanza ha effetto lassativo e che quindi durante i 40 anni impiegati per raggiungere la Terra Promessa il Popolo d’Israele si alimentò di un purgante. Certo che Dio onnipotente, quando vuole essere stronzo, ci riesce benissimo! Ma per fortuna sappiamo che se li ha fatti cagare in quel modo è stato per il loro bene. Forse perché, come dici Tu, dovevano generare la Santissima Madre di Gesù.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Fratello in Cristo Zaratù, se l'intento è di fede e non di scienza, di intento benedetto si tratta! Continua su questa strada: hai visto la luce! la pulizia dell'intestino è requisito essenziale per il popolo eletto!
      Benedittanza!

      Elimina
  7. Scusatemi un informazione di servizio: qualcuno sa come rimuovere le statuine del presepe dal retto? Nella fattispecie il bue, un pastore, la contadina che porta la brocca, Melchiorre, l´arrotino, un numero imprecisato di pecorelle e una casetta. Fate presto che Natale è vicino. Benedittanza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beato te, io c'ho ancora la zucca di halloween dell'anno scorso incastrata.. così imparo a festeggiare una ricorrenza pagana.

      Elimina
    2. Fratello Anonimo in Cristo, perchè mai fare la fatica di rimuoverle?
      infilati nel culo anche la capanne, il bue l'asinello Gesù e la Mammina Celeste.
      per ultima una webcam bluetooth con faretto incorporato (non il microfono, dai retta a me, è meglio).
      Compra i googleglass e collegali alla webcam: potrai godere costantemente del tuo presepe rettale portatile.
      Beneddittanza!

      Elimina
    3. Fratello Anonimo in Cristo 2, la zucca nel culo è male! il demonio passa per via rettale molto facilmente.
      Gesù ti consiglia invece la manipolazione delle zucche, ma solo con le mani, magari appoggiando nel mezzo il tuo aspersorio (ma attento a non spargere la sacra benedittanza al suolo).
      pentiti ed estrai la blasfema zucca!
      Benedittanza!

      Elimina

Cari fratelli e sorelle in Cristo, i commenti saranno moderati per evitare che eventuali intemperanze possano offendere i nostri lettori più sensibili. Sappiatevi regolare.