Cerca le Santissime Risposte

mercoledì 31 luglio 2013

Giochi e balocchi: attenzione a quelli pericolosi



«Gentile Joseph,
mi chiamo Maria Pina e scrivo da Macerata. Sono sempre stata una buona cristiana, faccio la corista nella mia parrocchia e mi impegno a diffondere il vostro blog tra tutti coloro che conosco. Sei anni fa Gesù Cristo mi ha regalato il più bel momento della mia vita, concedendomi in dono un bellissimo bimbo proprio nel giorno del Sabato Santo. In memoria di ciò che quel giorno successe a Nostro Signore, e piena di gratitudine per l'immeritata espiazione da parte sua delle nostre colpe, ho dato a mio figlio il nome di Sepolcro. Sepolcro - soprannominato Pepi - è un bambino allegro e socievole, e con la sincera volontà di servire Dio e di non commettere peccati. Ad aprile ha ricevuto molti regali di compleanno, che ha accolto con la gioia e la purezza di cuore che solo i bambini sanno avere. Ha ricevuto in particolare diversi pupazzetti di plastica dei "Gormiti", di "Dragonball" e di altri personaggi di mondi fantastici commerciali, alcuni "magici" o con "superpoteri", ma all'epoca non vedevo nulla di male nel fatto che ci giocasse, e fino ad una settimana fa non avevo nessun sospetto che questi giochi potessero in qualche modo sviarlo dalla sana educazione impartitagli da me e dall'asilo delle suore. Immaginate quindi la scossa che ho preso quando, una sera, Sepolcro mi si è avvicinato e mi ha candidamente chiesto chi fosse più potente tra Goku e Gesù. Lì per lì, per la costernazione, non ho saputo cosa dire e l'ho mandato nella sua stanza con un paio di meritati ceffoni. Il giorno dopo, a mente fresca, ho cercato di spiegargli la gravità del peccato di blasfemia, e di fargli rendere ben conto che i suoi giocattoli preferiti rappresentano personaggi di fantasia, e non possono essere paragonati al Messia che invece esiste realmente ed è accanto a noi. Sepolcro continuava però ad esclamare convintamente che "Dragonball esiste!" e che "Anche Goku può risorgere, l'ho visto in televisone". Non ho potuto fare altro che sequestrargli il pupazzetto di Goku e impedirgli di vedere il cartone che gli stava evidentemente causando tanti perigliosi turbamenti: mi è dispiaciuto averlo fatto piangere per questo, ma era necessario per il suo bene. Per consolarlo, ho regalato a Sepolcro come portafortuna una statuina di Padre Pio, raccomandandogli ovviamente di tenerla con cura. Si è rapidamente affezionato al Santo, al quale siamo tutti molto devoti in famiglia, e gli ho concesso di portarlo con sè al parco giochi. L'altro ieri, però, l'ho scoperto con un suo amichetto mentre rappresentavano, per così dire, un combattimento tra San Pio e un'altra figura che non ho riconociuto, ma che mi è stato detto chiamarsi "Wonder Woman". Fortunatamente ha vinto Padre Pio, ma temo che questo tipo di comportamenti sia altamente nocivo sia per la sua psiche che per la sua anima. I mass media generano sempre più confusione nella testa nei nostri piccoli, e ho tardivamente compreso che bisogna essere più che mai attenti a quello con cui lasciamo giocare i nostri piccoli, e a chi lasciamo loro frequentare. Sono sicura però che dei genitori risoluti possano ancora fare molto per i loro bambini. Come mi dovrei regolare?
Grazie in anticipo per i vostri consigli, che Gesù vi benedica,
Maria Pina»

Cara Maria Pina, devota sorella in Cristo, sono lieto che il modesto servizio che rendiamo attraverso il nostro blog sia utile a te e ai tuoi conoscenti. Grazie di cuore dell'attenzione che ci dedichi.

Il problema che poni è importante, e va trattato con la massima cautela. L'educazione dei figli è uno dei compiti essenziali che Dio assegna alla famiglia cristiana, e dunque deve essere svolto rigorosamente secondo i dettami della dottrina. Fortunatamente, Egli ci ha concesso ampie e precise indicazioni su questo tema. Vediamo assieme cosa dicono le Scritture al riguardo, e come dobbiamo regolarci.

La prima cosa che la Bibbia ci insegna, è che i fanciulli vanno educati sin da piccolissimi:
Insegna al ragazzo la condotta che deve tenere; anche quando sarà vecchio non se ne allontanerà. (Proverbi 22,6).
Il grande filosofo de Maistre riteneva che fosse sufficiente dare un'educazione cristiana ai bambini dai cinque ai dieci anni, affinché si salvassero. Purtroppo le cose non sono così semplici, ma senza dubbio si tratta di un periodo della vita fondamentale nel quale, vogliamo che i nostri figli evitino la dannazione eterna, dobbiamo noi stessi per primi dare l'esempio. Infatti, Dio vuole che i genitori siano esempio di condotta pia e devota:  
Questi comandamenti, che oggi ti do ti staranno nel cuore; li inculcherai ai tuoi figli, ne parlerai quando te ne starai seduto in casa tua, quando sarai per via, quando ti coricherai e quando ti alzerai. (Deuteronomio 6,6-7).
Nello stesso tempo, non si deve calcare troppo la mano esagerando in severità:
Padri, non irritate i vostri figli, affinché non si scoraggino. (Colossesi 3,2).

Stabilite queste linee-guida, vediamo più in dettaglio cosa compete a te, come madre:
Apre la bocca con saggezza, e ha sulla lingua insegnamenti di bontà. (Proverbi 31,26).
Ecco perciò che hai fatto benissimo a raddrizzare la cattiva inclinazione di Sepolcro verso gli eroi dei cartoni. E bene hai fatto anche a somministrargli delle punizioni corporali, che sono sempre necessarie:
Chi risparmia la verga odia suo figlio, ma chi lo ama, lo corregge per tempo. (Proverbi 13,24)
E ancora, sullo stesso tema: 
La verga e la riprensione dànno saggezza; ma il ragazzo lasciato a sé stesso, fa vergogna a sua madre. (Proverbi 29,15).

Certamente tu non vuoi che tu figlio sia una vergogna per te, dunque è bene che tu lo guidi con mano ferma. E non ci sono dubbi che il suo dovere è obbedirti, questa è la Volontà di Dio:
Figli, ubbidite nel Signore ai vostri genitori, perché ciò è giusto. (Efesini 6,1).
Se un ragazzo non obbedisce ai sui stessi genitori terreni, del resto, come potrà mai servire adeguatamante il suo Padre Celeste?

Ora dobbiamo capire quanto siano nocivi questi giocattoli moderni. Qual è il pericolo insito in questi giocattoli, con tanta forza propagandati oggigiorno dalla televisione e non solo? In buona sostanza, i personaggi rappresentati dai giocattoli hanno dei "superpoteri" che altro non sono se non... poteri magici! Ossia stregoneria o pratica diabolica! Ecco qual'è il pericolo gravissimo, da cui la Bibbia ci ammonisce a stare lontani: stregoneria, astrologia e altre superstizioni nefaste.

Ecco qualche passo che dimostra quanto affermato.

Quando sarai entrato nel paese che il Signore, il tuo Dio, ti dà, non imparerai a imitare le pratiche abominevoli di quelle nazioni. Non si trovi in mezzo a te chi fa passare suo figlio o sua figlia per il fuoco, né chi esercita la divinazione, né astrologo, né chi predice il futuro, né mago, né incantatore, né chi consulta gli spiriti, né chi dice la fortuna, né negromante, perché il Signore detesta chiunque fa queste cose; a motivo di queste pratiche abominevoli, il Signore, il tuo Dio, sta per scacciare quelle nazioni dinanzi a te. Tu sarai integro verso il Signore Dio tuo. (Deuteronomio 18,9-13).

Ora le opere della carne sono manifeste, e sono: fornicazione, impurità, dissolutezza, idolatria, stregoneria, ubriachezze, orge e altre simili cose; circa le quali, come vi ho già detto, vi preavviso: chi fa tali cose non erediterà il regno di Dio. (Galati 5,19-21).

Se vi si dice: "Consultate quelli che evocano gli spiriti e gli indovini, quelli che sussurrano e bisbigliano", rispondete: "Un popolo non deve forse consultare il suo Dio? Si rivolgerà forse ai morti in favore dei vivi?" (Isaia 8,19).

Non dimentichiamo che la punizione per chi si ostina nell'errore sarà durissima, come ci ricorda il libro dell'Apocalisse:
E il resto degli uomini, che non furono uccisi da queste piaghe, non si ravvide ancora dalle opere delle loro mani e non cessarono di adorare i demoni e gli idoli d'oro, d'argento, di bronzo, di pietra e di legno, che non possono né vedere, né udire, né camminare; essi non si ravvidero dei loro omicidi né dalle loro magie né dalla loro fornicazione né dai loro furti. (Apocalisse 9,20-21).
E chiunque abbia frequentato un minimo di catechismo sa come va a finire per il "resto degli uomini".

Saggiamente, la Bibbia ci invita ad astenerci del tutto dalla produzione di manufatti destinati ad essere impiegati come feticci, mettendone a nudo l'assurdità in questi versi: Infelici sono coloro le cui speranze sono in cose morte e che chiamarono dei i lavori di mani d'uomo, oro e argento lavorati con arte, e immagini di animali, oppure una pietra inutile, opera di mano antica. Se insomma un abile legnaiuolo, segato un albero maneggevole, [...]. Quanto avanza ancora, buono proprio a nulla, legno distorto e pieno di nodi, lo prende e lo scolpisce per occupare il tempo libero; senza impegno, per diletto, gli dà una forma, lo fa simile a un'immagine umana oppure a quella di un vile animale. Lo vernicia con minio, ne colora di rosso la superficie e ricopre con la vernice ogni sua macchia; quindi, preparatagli una degna dimora, lo pone sul muro, fissandolo con un chiodo. Provvede perché non cada, ben sapendo che non è in grado di aiutarsi da sé; esso infatti è solo un'immagine e ha bisogno di aiuto. Eppure quando prega per i suoi beni, per le sue nozze e per i figli, non si vergogna di parlare a quell'oggetto inanimato; per la sua salute invoca un essere debole, per la sua vita prega un morto: per un aiuto supplica un essere inetto, per il suo viaggio chi non può neppure camminare; per acquisti, lavoro e successo negli affari, chiede abilità ad uno che è il più inabile di mani. (Sapienza 13,10-19).

Ma facciamo bene attenzione! Non avrebbe alcun senso proibire a Pepi di giocare con il pupazzetto di Goku, se poi quando sarà più grandicello gli sarà permesso leggere, ad esempio, i libri della saga di Harry Potter, di Twilight!

Nel mondo di oggi i bambini vengono addestrati alla violenza e alla magia, e la magia segue lo stesso percorso della violenza. Sempre più giochi, cartoni animati e videogiochi fanno apparire la magia bella e accattivante. Fin da piccoli i bambini vengono manipolati a trovare eccitante poter fare le magie, avere poteri magici o essere stregoni, in questo modo crescono con un approccio positivo verso la magia. Ma la magia fondamentalmente è sbagliata in quanto la magia vera è solo nera e ha origine dai demoni. Un bambino non distingue la differenza tra la magia del cartone animato che sconfigge i mostri e la magia usata per prevedere il futuro, lanciare un malocchio o abiezioni simili. Più il bambino cresce circondato di cose (cartoni, giocattoli, videogiochi) magiche più svilupperà un grado di tolleranza verso tali cose.

Cosa farà quando gli verrà proposto di partecipare ad una seduta spiritica? Cosa farà quando gli si parlerà di cure contro il cancro possibili grazie all'energia sprigionata dalle mani dei pranoterapeuti? Cosa farà quando per caso leggerà un oroscopo? Cosa farà se un giorno si dovesse trovare in una situazione che apparentemente puo essere risolta solo con la magia?
Se i suoi educatori non saranno sufficientemente risoluti, è triste ammettere che cederà alle lusinghe di assurde superstizioni e di credenze senza alcun fondamento logico, finendo con lo smarrire la vera strada per risolvere i suoi problemi in questa e nell'altra vita. Ecco: in tutti questi casi, anziché pregare ferventemente il Signore Iddio, lui si rivolgerà a maghi, guaritori, fattucchiere e altri cialtroni simili, che lo imbroglieranno o peggio lo trascineranno verso la possessione diabolica!

Perciò, cara Maria Pina, non esitare a distruggere, senza indugio, tutti i giocattoli diabolici con cui tuo figlio sta giocando! Devi salvare la sua anima, non c'è tempo da perdere! Se strilla e protesta, un bel ceffone o anche una cinghiata risolveranno brillantemente l'intoppo.

Che Gesù ti guidi sempre sulla retta via, una grande aspersione di benedittanza,
Joseph

23 commenti:

  1. Attenzione che ci sono anche molte altre forme di diffusione del Satanismo, come per esempio tramite libretti in cui si insegna sia la consacrazione a Satana sia tutti i modi per suicidarsi. E difatti i suicidi tra gli adolescenti sono sempre più diffusi. Questi libretti che incitano al suicidio vengono diffusi anche tra i bambini. I genitori pensano che si tratti di album di figurine o di giocattoli, e non ci fanno caso. E invece si tratta di album di magia e di Satanismo!

    Il Satanismo viene anche trasmesso da certi giochi e certi cartoni animati per bambini, tramite cui i bambini vengono sollecitati a fare amicizia con Satana e i suoi demoni.

    La tavola Ouija per esempio è un potente gioco satanico, tramite cui i bambini e i ragazzi si mettono per gioco in contatto con Satana e i demoni. La tavola Ouija (spesso pronunciata wee-gee o chiamata scatola weegee in inglese) è una superficie piatta sulla quale sono disegnate tutte le lettere dell'alfabeto, i numeri dallo 0 al 9, spesso un ‘si’ ed un ‘no’ ed altri simboli, il cui utilizzo è abbinato ad una lancetta mobile. Lo scopo di tale tavoletta è porre delle domande alle anime dei defunti, che attraverso un medium, fanno sì che la lancetta si muova sulla tavola ouija e componga, utilizzando le lettere, la risposta. La risposta in effetti arriva dai demoni, o alcune volte personalmente da Satana. Molti bambini hanno cominciato ad avere incubi dopo avere giocato con questo gioco, e le loro vite sono cambiate radicalmente in peggio. Ed alcuni hanno cominciato ad interessarsi al Satanismo proprio dopo avere giocato con la tavola Ouija. Ci sono persone che sono diventate possedute da demoni dopo avere ‘giocato’ con la tavola Ouija.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NON è SOLO A GIOCO PURTROPPO.

      Elimina
  2. i cartoni animati degli anni 80/90 (quelli con cui sono cresciuto io) non sono per niente pericolosi, perchè servono a trasmettere ai bambini un messaggio positivo, se sei una persona onesta e leale, tutto il bene che fai ti ritornera indietro aumentato. io non ci vedo nulla di malvagio o maligno in esso. comunque se volete altre prove di quello che ho detto scrivetemi pure, rispondo a tutti , ma gentilmente non inviatemi insulti, visto che io non ho insultato nessuno.

    RispondiElimina
  3. ma ke madre di merda sei a dargli un ceffone per una domanda da bambino? stai tirando su un futuro prete pedofilo.....gli stai togliendo sogni e fantasie di bambino!!!!meriteresti di esser sterile

    RispondiElimina
  4. Eh, ragazzi, voi ci scherzate, ma c'è gente che lo pensa davvero…

    RispondiElimina
  5. Chiami tuo figlio Sepolcro, per gli amici Pepi, il tutto nel 21' secolo, ti prego dimmi che sei un Fake eci faremo tutti una bella risata sopra, sul resto non commento perché solo l'idea di dare un ceffone, anzi un paio, al figlio per una domanda é terrificante.
    Quanto alla "illuminante" risposta degli "esperti" vorrei sottolineare che l'uso della verga deve, se proprio la si vuole/deve usare, essere comparato all'offesa, queela del povero Pepi era una domanda, Cristo insegna a chiedere, a informarsi, a crescere. Quale "colpa" puó avere un bambino che pone una domanda? Merita un castigo chi cerca la veritá?
    Vergognatevi voi come i mercanti del tempio sfruttate lo sfondo di cui vi ammantate per circuire la povera gente ignorante.

    RispondiElimina
  6. PAZZI. SIETE PAZZI. ESALTATI. SPECIE PER IL NOME SEPOLCRO. CHIAMARE UN BIMBO TOMBA LO MARCHIERà A VITA. NON SIETE CRISTIANI MA PAZZI.

    PICCHIARE UN BIMBO... MERITERESTE IL ROGO.

    RispondiElimina
  7. Dai è uno scherzo... non lo è?? beh se non lo è, primo sei una mamma idiota perchè dare un ceffone ad un bambino per una domanda leggittima non è il modo per rispondere alle sue giuste curiosità di bambino... poi mi chiedo in base a cosa dio o gesù dovrebbebero essere più reali di Goku??

    ...comunque secondo me Goku Vs Jesus sarebbe un combattimento interessante... poi è ovvio che vince Goku.

    Fra Wonder Woman e Padre Pio non c'è storia Wonder Woman vince ad occhi bendati e con un braccio legato dietro la schiena!

    RispondiElimina
  8. ma questo sito è serio? perché mi sto facendo un sacco di risate a leggere 'sti matti, ahahahahahah!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me invece viene da piangere!
      Sveglia gente, siamo nel 2013 non nel Basso Medio Evo! Capitto mi hai?

      Elimina
  9. Minchiazza di madre;

    Chiamare il proprio figlio SEPOLCRO, solo perchè nato in quel giorno, è il risultato di non aver sviluppato la fantasia, mancandoti i giochi della fanciullezza:

    Così risponderebbe un moderno credente, credendo di stare su un sito serio,

    ma siccome si sa che, di serietà in questo sito non c'è ne, 2 risate or mi faccio e se vi rode, me ne sbatto il C...

    RispondiElimina
  10. E che c'e' di male se i bambini giocano coi pupazzetti? Il medioevo e' finito, gente, mica possono giocare alle figurine coi santini!

    Per avvicinare i vostri figli a Dio fate come me, invece: ho realizzato con il Das delle statuine di Gesu' vestito da Goldrake e l'ho fornito delle armi di Dragon Ball e altre a fantasia. A vostro figlio dite che si tratta di Dioku, il Supereroe piu' potente di tutti, e gli spiegate che per conoscerlo meglio bisogna andare la domenica in Chiesa.

    Garantisco che funziona. Ora mio figlio va in Chiesa ogni volta che puo' e non vede l'ora di Cresimarsi per diventare un Vero Discepolo di Dioku!

    RispondiElimina
  11. ma minchiazza del re ! tutte minchiate diceste !
    sucate a minghia in genuloni !

    RispondiElimina
  12. È incredibile quanti deficienti si premurino di condannare domanda e risposta senza rendersi conto che sono entrambi fake! Questo è un meraviglioso blog per prendere per il culo quei boccaloni creduloni dei credenti più ignoranti e integralisti... va preso per quel che è. Se ve la dovete prendere andatevene affan****

    RispondiElimina
  13. chiami tuo figlio sepolcro e gli dai dei ceffoni per una domanda insulsa da bambino! tu sei pazza! alla larga dai buoni cristiani che perdono il senso delle cose imbevuti dalla dottrina cattolica!allora a te che sei adulta? cosa dovrebbero farti? prenderti a bastonate sulla schiena?

    RispondiElimina
  14. Allora cara signora, in Sardegna ti avrebbero detto che dopo un'attenta e minuziosa analisi, si sarebbe dedotto che tu sia:
    tutta ACCALLONATA!
    .....e chi è sardo concorderà con me!

    RispondiElimina
  15. Falso come una banconota da due euro.
    Comunque Voldemort glie da 'na pista a tutti i supercattivi della Bibbia.

    RispondiElimina
  16. io credo che "Dragon Ball" sia a tratti inferiore alla Bibbia ma allo stesso tempo mi passa meglio il tempo mentre lo leggo e cago. tutto qui,sono un ragazzo semplice....

    RispondiElimina
  17. Sono diventato ateo da 2 mesi e ci rimarrò per sempre!voi estremisti cattolici i fate pena D:

    RispondiElimina
  18. Padre pio ha usato qualche tipo di onda energetica dalle sue mani per sconfiggere wonder woman

    RispondiElimina
  19. Primo punto: IL SEPOLCRO É VUOTO. GESù É RISORTO!!! Anche se un figlio nasce nella ricorrenza in cui si ricorda il SEPOLCRO VUOTO, GESù IN QUEL GIORNO É SEMPRE VIVO. SIAMO NOI CHE RICORDIAMO CHE IL SEPOLCRO ERA VUOTO PER RICORDARCI CHE GESù É VIVO. GESù É VIVO. Dunque, chiamare un figlio con un nome del genere è assurdo, tra l'altro É IMPOSSIBILE, qualsiasi impiegato di anagrafe/stato civile lo avrebbe impedito, e se i genitori si fossero ostinati, ne avrebbe parlato con il tribunale e avrebbe impedito ai genitori di mettere quel nome. Una volta andarono allo stato civile due genitori, che erano rimasti colpiti da libro robison crusoè, per dichiarare la nascita di un figlio e volevano chiamarlo venerdì, ma non li fu consentito. Figuriamoci sepolcro. (NON DARE FALSA TESTIMONIANZA) E cmq rimane sempre un nome anti-cristiano, ripeto IL SEPOLCRO ERA VUOTO. GESù É VIVO. Inoltre, essere così duri nelle educazione delle religione porterà sicuramente il bambino a rinnegarla, perchè la vedrà come un imposizione. Altro che verga, l'unica verga SONO L'INSEGNAMENTI DI CRISTO. ATTRAVERSO IL SUO MESSAGGIO SI FA COMPRENDERE AL BAMBINO IL SUO ERRORE. GESù É VENUTO PER I PECCATORI. Ad una domanda del genere del bambino quando afferma che anche il personaggio del cartone animato può risorgere gli si spiega con la calma, e pazienza, che i cartoni sono personaggi inventati e che cmq non li fanno mai vedere morire perchè un bamino ci si affeziona e ci rimarrebbe male a vederli morire e perchè il concetto della morte può fare un po' paura ai bambini un po' sensibili, (quando scoprii questo concetto quando ero piccola rimasi per giorni e giorni con la paura della morte e di ritrovarmi rinsecchita in una bara) ma è solo fantasia in quel caso, mentre CRISTO HA SCONFITTO LA MORTE, ED É REALMENTE VIVO. LE COSE SI FANNO CAPIRE CON DOLCEZZA, UNA BAMBINO RISPONDE SOLO ALL'AMORE. LO SGUARDO DOLCE, LA VOCE DOLCE, DI UNA MADRE AVREBBERO PORTATO IL BAMBINO A CAPIRE CHE CERTI CARTONI SONO TROPPO VIOLENTI E CHE NON INSEGNANO NULLA DI BUONA E AVREBBE LASCIATO I GIOCHI DA Sè, E AD UNA PROPOSTA DI COMBATTIMENTO TRA PADRE PIO E QUANT'ALTRO AVREBBE RISPOSTO: "IO SONO CONTRO LA VIOLENZA!" MA CON I TUOI CEFFONI SPERIMENTA SOLO VIOLENZA E NON AMORE E ANCHE PER QUESTO CHE è ATTRATTO DA CARTONI DI TIPO VIOLENTO, PERCHè É L'UNICA COSA CHE CONOSCE. QUESTO BAMBINO NON HA MAI SPERIMENTATO AMORE.

    RispondiElimina

Cari fratelli e sorelle in Cristo, i commenti saranno moderati per evitare che eventuali intemperanze possano offendere i nostri lettori più sensibili. Sappiatevi regolare.