Cerca le Santissime Risposte

martedì 3 ottobre 2017

Clistere d'acqua santa: nuovi rimedi cristiani contro la stitichezza

« 
Cari fratelli in Cristo che così bene spiegate a noi meno dotti i misteri della Fede, il mio quesito è questo: soffrendo di ricorrente costipazione e stitichezza, mi succede di non riuscire a defecare anche per dieci giorni di seguito, ma essendo devoto mi reco tutti i giorni a messa dove prendo l'eucarestia. Ho pensato che tenere dentro di me tutto quel corpo di Cristo per così tanti giorni non faccia piacere a Dio quindi ho provato a purgarmi, ma con liquidi adeguati;
mi sono fatto un clistere di acqua benedetta dai buoni frati camaldolesi, purtroppo non ha sortito grandi risultati e ho tentato con qualcosa di più corroborante: l'acqua di Lourdes; ma non potendo recarmi direttamente in quel luogo benedetto ho adoperato l'acqua contenuta in una bottiglietta di plastica a forma di Madonna regalatami anni fa da mia zia. Ho levato il tappo a forma di coroncina, mi sono infilato nel retto la parte iniziale della statuina, e poi ho spremuto bene come fosse una peretta. Il risultato è stato eclatante e la costipazione eliminata in men che non si dica.
Dopo avere introdotto la statuina nello sfintere e strizzata a dovere, una volta rilasciata la pressione, si è creato una specie di effetto Venturi di risucchio che ha riempito la Santa Madre di Cristo di una miscela color palude di acqua di Lourdes e santa merda; io da buon cristiano ho riavvitato la coroncina che funge da tappo e rimesso a posto la statuina (marrone) sul comodino in modo da darmi conforto sia alla sera che al mattino al risveglio.
Quindi tornando al quesito, ho fatto cosa gradita al Signore? Non mi sono macchiato di blasfemia? La Santa Madre di Gesù Cristo non si sarà offesa perché ho infilato l'effige del suo santo volto nel mio ano? L’effetto Venturi offende il Signore?
Devotamente Vostro
Pio Bernardo
»

Fratello in Cristo Pio Bernardo, la tua devozione istintiva a Nostro Signore è degna di encomio! Del face sitting ne abbiamo già parlato in Rimming e face-sitting: leccare il culo come piace al Signore; il face fucking anale da te copulato con la Mammina Celeste presenta evidenti analogie. Abbiamo ricordato in quell'esegesi, che, in ogni caso, tale pratica è benedetta dal Signore se e solo se a essere sottomessa è la donna, come ci ricorda San Paolo nelle sue note lettere ai Corinti e ai Colossesi: (Col 3,18) Voi, donne, state sottomesse all’uomo, come conviene nel Signore; (1Cor 14,34) le donne … stiano invece sottomesse, come dice anche la Legge. La Mammina Celeste è comunque una donna e quindi, secondo San Paolo, l'importante è che sia Lei a essere sottomessa e non tu.
Siccome i risultati provano che il tuo santo clistere ha goduto della benedittanza del Signore, possiamo arguire che tu, per svolgere questa santa pratica, hai evitato di sdraiarti a pancia sotto per poi farti penetrare analmente dalla Madonna e, invece, ti sei sdraiato a pancia in su, hai sollevato le gambe portando i piedi all'altezza della testa per poi infilare la faccia della madre di Cristo strizzandoLa virilmente nel tuo sfintere fino a provocarLe uno squirting benedetto dentro il tuo retto. Vogliamo aggiungere che, se per caso, un po’ di santa merda eucaristica è fuoriuscita sulla bottiglietta durante la penetrazione, tale evento è sicuramente da interpretare come un segno divino: il Signore richiude infatti così il ciclo biologico della Sua esistenza terrena tornando ove le sue spoglie terrestri sono state generate.

D'altra parte le AFC (Farmacie Apostoliche Vaticane) producono oramai da anni microclismi atti allo scopo: ci rimane quindi solo da capire meglio dalle Scritture come mai è stata cosa santa infilarti una madonnina nel culo come fosse un piolo di legno; anche per poter adoperare in futuro il MeriLax nel modo più consono a un buon cristiano; ebbene vediamo che è scritto: (Dt 23,14) Nel tuo equipaggiamento avrai un piolo, con il quale, quando ti accovaccerai fuori, scaverai una buca e poi ricoprirai i tuoi escrementi.
Quale piolo più santo dell’effigie della mammina celeste? Ma perché l’azione abbia effetto, il sacro piolo potrà essere infilato nel tuo ano solo all’aperto e se avrai preventivamente scavato una buca ove seppellire i tuoi escrementi.
Nostro Signore ci dona però ulteriori indicazioni: (Ml 2,3) Ecco, io spezzerò il vostro braccio e spanderò sulla vostra faccia escrementi, gli escrementi delle vittime immolate nelle vostre feste solenni, perché siate spazzati via insieme con essi. Per infilarti la Madonnina devi perciò farlo con dolore, storcerai il braccio quasi fino a spezzarlo per evitare nel modo più assoluto che Ella stia sopra di te, le sporcherai la faccia coi tuoi escrementi, escrementi prodotti dalla vittima solenne del sacrificio eucaristico, immolato per noi, Nostro Signore Gesù, perché i nostri peccati siano spazzati via proprio con tali escrementi.
Ma per fare questo, prima di penetrarti, speriamo tu abbia lubrificato a dovere il volto della madonnina, cosa necessaria perché la penetrazione arrechi sollievo alla tua afflizione: (Gdt 16,7) Ella depose la veste di vedova per sollievo degli afflitti in Israele, si unse il volto con aromi. Nulla di male dunque se, alla fine, il volto della madonnina ne risultasse scurito: (Gb 30,28) Avanzò con il volto scuro.
Se il Suo volto ti giudicherà senza peccato, i suoi occhi vedranno finalmente giustizia per il tuo sfintere, liberandolo: (Sal 17,2) Dal tuo volto venga per me il giudizio, i tuoi occhi vedano la giustizia.
E non temere di gridare, non vergognarti, perché è scritto dei santi, fra cui la Madonnina, (Sal 22,25) il proprio volto non gli ha nascosto ma ha ascoltato il suo grido di aiuto.
Capiamo infine un tuo eventuale timore riverenziale per avere piegato verso il basso il volto della mammina santissima, ma scopriamo che nella Bibbia è scritto ben 61 volte che è azione santa piegare “la faccia a terra”: e cosa può rappresentare la terra se non gli escrementi eucaristici? Ricordiamo infatti che il popolo si inchina alla terra osannando il Signore e dando fiato alle trombe! Scorreggiare nel nome del Signore in tali frangenti è quindi cosa sante e ricca di benedittanza: (1Re 18,39) A tal vista, tutto il popolo cadde con la faccia a terra e disse: «Il Signore è Dio! Il Signore è Dio!». (1Mac 4,40) si prostrarono con la faccia a terra, fecero dare i segnali con le trombe e alzarono grida al Cielo.
Possiamo concludere quindi con certezza che la Benedittanza rifulge sul tuo sfintere anale, fratello.

Benedittanza

Quanta le acquasantiere in attesa di donare sollievo ai santi orifizi dei peccatori pentiti
Quanta le abluzioni anali delle sorelle in Cristo bisognose di benedire i propri orifizi
Quanta i salvati dalla costipazione grazie alle bottigliette di acqua di Lourdes

Tancredi