Cerca le Santissime Risposte

mercoledì 17 ottobre 2012

Una ricetta per amore di Gesù


«
Caro signor Moreno,
sono Egidio, il suo affezionato lettore che le ha scritto già lo scorso mese di giugno, chiedendole istruzioni su come smaltire lo sperma che ormai da quasi un anno tengo conservato in alcune bottiglie. Per darle un'idea della quantità di seme che ho raccolto, le invio una foto con dedica delle mie bottiglie. In ordine di tempo, a sinistra nella foto si vede la bottiglia con lo sperma più vecchio, mentre a destra c'è l'ultima bottiglia, che ho appena iniziato a riempire.
Il motivo per cui la disturbo di nuovo, confidando nella sua pazienza, è che davvero mi manca il cuore di vuotare le mie bottiglie nello scarico, come lei mi ha detto che potrei fare trascorsa una settimana dal completo riempimento.
Il fatto è che mi ci sono affezionato, perché in quelle bottiglie c'è il ricordo di tanti momenti piacevoli e pieni di amore che ho condiviso con la mia ragazza.
Ho pensato perciò, che ci deve essere un utilizzo migliore per tutto questo ben di Dio, piuttosto che gettarlo nello scarico! Visto che, come lei insegna, per scongiurare ogni comportamento peccaminoso il seme va ingerito, ho pensato di utilizzarlo per la preparazione di una torta, che offrirei alla mia ragazza per festeggiare il nostro prossimo anniversario da che stiamo insieme.
Mi rivolgo a lei perciò, per chiederle se può indicarmi una ricetta che sia rispettosa dei precetti della Bibbia nel trattamento del seme, e che permetta di ottenere un dolce gustoso. Ho notato da diversi indizi che lei è anche un fine buongustaio, oltre che un esperto esegeta, e credo che sia la persona più qualificata per darmi un valido consiglio.
La ringrazio in anticipo dell'aiuto che mi vorrà ancora dare, e prego sempre il Signore che conservi in salute di corpo e di spirito tutti gli Illuminati.
Con affetto cristiano,
Egidio
»

Carissimo Egidio, devoto fratello in Cristo, sono contento che tu abbia deciso di scrivermi nuovamente, perché è compito del buon pastore seguire con assiduità le sue pecore in modo che non smarriscano la retta via. E bene hai fatto ad interpellarmi per sapere come utilizzare lo sperma che non hai disperso ma conservato in bottiglie ben chiuse. Così conservato (e spero anche che le bottiglie tu le abbia tenute in frigo), lo sperma rimane commestibile a distanza di molto tempo. Del resto questo è proprio quello che si fa nelle "banche del seme".

Ecco perciò che non è affatto una cattiva idea, quella di impiegarlo nella preparazione di un dolce! Per essere giustamente rispettosi del seme, che è una sostanza sacra, bisogna però osservare alcune regole. Il dolce perciò andrà preparato solo con ingredienti puri, e usando stoviglie assolutamente pulite.
Ma quali sono questi ingredienti puri? Troviamo spiegato con precisione nella Bibbia, al capitolo 11 del Levitico, quali cibi si possono mangiare e quali no, nel rispetto dei precetti del Signore. Ai fini della preparazione del dolce, a noi interessa sapere che la gallina è un animale puro, e perciò le uova di gallina sono pure; e lo stesso dicasi per la mucca, perché ha lo zoccolo spaccato e rumina: Potete mangiare di ogni animale che ha lo zoccolo spaccato e il piede diviso e che rumina. (Lev 11,3). Quindi anche il latte di mucca è consentito. Per i prodotti di origine vegetale non c'è alcuna proibizione.

Valutate queste considerazioni, ti propongo la ricetta della:

"Torta Biblica farcita di Crema Sacra".

Ecco gli ingredienti necessari:

Per il Pan di Spagna
  • 150 gr di farina
  • 150 gr di zucchero
  • 5 uova
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di sperma
Per la crema
  • ½ litro di latte
  • ½ litro di sperma
  • 150 gr di farina
  • 8 tuorli
  • 150 gr di zucchero
  • la scorza di un 1 limone
  • 120 gr di torrone bianco
Per la decorazione
  • 125 ml di panna da montare
  • 125 ml di sperma
  • 100 gr di torrone bianco
Per inzuppare
  • 1 bicchierino di Alchermes
  • ½ bicchierino di sperma


Preparerai per primo il Pan di Spagna.
Sbatti le uova e mettile con lo zucchero in un pentolino. Amalgama blandamente con una frusta fino a portarle alla temperatura di 45°.
Arrivate a temperatura, trasferiscile in una planetaria e aggiungi il sale e lo sperma. Questa è la fase più importante per ottenere un buon Pan di Spagna. Bisogna montarle ad una velocità né troppo veloce, né troppo bassa. Nel robot da cucina in una scala da 1 a 6, va bene la velocità 3. In 6/7 minuti si otterrà un composto molto chiaro e spumoso.

Un modo per capire se la montatura è arrivata al punto giusto è quello di annusare il composto: se non si sente più l'odore un po' acre dello sperma vuol dire che è pronto.
A questo punto, aggiungi poco alla volta la farina setacciata e incorporala con delicatezza con una palettina di silicone, facendo attenzione ad amalgamare dal basso verso l’alto per non farla smontare.

Imburra e infarina una tortiera di circa 20 x 25 cm di lato e versaci delicatamente dentro il composto. Distribuisci per bene su tutta la tortiera e non solo dal centro. Per farlo crescere in modo uniforme, passa la palettina di silicone a formare un cerchio concentrico tra il centro e il bordo della tortiera in modo da livellare per bene il composto.

Inforna in forno preriscaldato (non ventilato) a 190° per 20 minuti. La ricetta originale del Pan di Spagna non prevede lievito: è l’aria incorporata nella lavorazione delle uova con lo zucchero che garantisce la morbidezza e la sofficità, perciò non si deve mai aprire il forno durante la cottura, per evitare che il dolce si sgonfi.
Sforna e lascia raffreddare prima di tagliarlo e di procedere nella preparazione.

La fase seguente richiede che il Pan di Spagna sia tagliato in 3 strati.

Nel frattempo preparerai la crema per la farcitura, che è la parte più gustosa e prelibata.
Metti il latte e lo sperma (½ litro) in un pentolino ed aggiungi la scorza di limone grattugiata. Mescola bene, porta ad ebollizione e poi filtra.

A parte in una terrina, unisci lo zucchero ai tuorli fino ad ottenere una crema spumosa. Aggiungi quindi, poco a poco, la farina.

Metti di nuovo il pentolino sul fuoco e aggiungi il composto precedentemente ottenuto, mescolando con una frusta fino a quando la crema non avrà raggiunto la consistenza adeguata. A questo punto puoi aggiungere il torrone macinato.

Ora diluisci il bicchierino di sperma nell'Alchermes e con questa miscela bagna il primo strato di Pan di Spagna. Versaci sopra una parte della crema e ricopri con un altro strato di Pan di Spagna. Bagna il secondo strato con la miscela, versaci la crema rimanente e infine copri con l’ultimo strato che bagnerai di nuovo con la miscela di Alchermes e sperma.

Mescola la panna da montare con l'ultimo quantitativo di sperma (125 ml) e montala con la frusta, poi spalmala sulla superficie e sui lati della torta. Spolvera infine con altro torrone macinato.

La torta si può rifinire con le usuali decorazioni da pasticceria. Come suggerimento, ti mostro la torta che noi fratelli Illuminati abbiamo preparato per festeggiare la nostra ultima riunione:


Dal momento che la preparazione richiede una quantità di sperma complessivamente di circa due terzi di litro, ti rimarrà ancora una provvista di seme sufficiente per diversi altri festeggiamenti.

Tanti auguri a te e alla tua ragazza e che Gesù vi assista sempre,
Moreno