Cerca le Santissime Risposte

mercoledì 1 maggio 2013

Pregare Gesù per lo sviluppo del pene




«
Caro Sig. Moreno,
io sono un giovane molto educato nella religione cristiana e vorrei chiederle se commetterò peccato per quanto ho intenzione di fare.
Sono un po' magrolino da sempre e invidio i miei amici robusti che piacciono alle ragazze. Molto spesso quando ci troviamo per la partita di calcetto, poi nello spogliatoio i miei amici fuori dalla doccia si misurano tra di loro la nerchia per vedere chi ce l'ha più lunga e più grossa. Certi di loro vedo che hanno la cappella come una brocca. Io ho un bigolino minuscolo in confronto e mi vergogno di mostrarlo così non mi faccio mai la doccia e arrivo a casa che puzzo.
Allora cercando su internet ho visto che ci sono degli apparecchi che fanno crescere il birillo di quattro pollici e a me andrebbe bene avere un ciccio grande così, che mi farebbe sentire anche più sicuro con le ragazze.

Però vorrei sapere se faccio peccato a usare questi attrezzi anche perché se mia mamma mi scopre devo spiegarle che non è per farsi le pippe, che è peccato come mi ha detto Don Alberto, è per una crescita del corpo cioè come fare ginnastica per sviluppare i muscoli.

La ringrazio di quello che mi dirà, tanti cari saluti a lei e agli altri Luminosi, suo
Vincenzo

»

Carissimo Vincenzino, permettimi di chiamarti affettuosamente con il diminutivo ragazzo mio, stai tranquillo e sereno perché quello che tu vuoi fare non è assolutamente un peccato.

Prima di tutto, devo stigmatizzare la pessima abitudine di molti sacerdoti che, avendo poco studiato e perciò frainteso le Sacre Scritture, pensano che la masturbazione sia un peccato e rimproverano i ragazzi e le ragazze che la praticano.

Non è così! La masturbazione è un dono di Dio come già diffusamente detto e spiegato su questo blog, vedi ad esempio: La masturbazione: un grande dono di Dio .

Anche confrontare gli attributi virili tra maschi è una cosa perfettamente lecita, né più né meno che misurare qualsiasi caratteristica antropometrica. È forse un peccato salire su una bilancia pesapersone per controllare il proprio peso? Oppure misurare la statura? Si tratta di azioni che compiamo abitualmente senza il minimo pensiero. Dunque non è peccato misurarsi il pene.

Ma veniamo pure al quesito che tu mi poni. Capisco benissimo il tuo imbarazzo nel sentirti in condizioni di inferiorità per il fatto di essere munito di un organo di minute proporzioni, ed è perfettamente legittimo il tuo desiderio di volerlo sviluppare.

Leggendo la Bibbia scopriamo che l'organo virile è importante nella vita di un buon cristiano, e che va tenuto nella massima considerazione: ci sono diversi consigli e precetti su come vada curato.

Per esempio la Bibbia dice: "Vi lascerete circoncidere la carne del vostro membro e ciò sarà il segno dell'alleanza tra me e voi." (Gen 17,11). "Il maschio non circonciso, di cui cioè non sarà stata circoncisa la carne del membro, sia eliminato dal suo popolo; ha violato la mia alleanza." (Gen 17,14).

Circoncidere il pene serve a migliorare le prestazioni sessuali e a favorire l'armonioso sviluppo dei corpi cavernosi del glande, non costretti così da inopportuni restringimenti della cute del prepuzio (fimosi).

Quindi vedi: Dio ha fornito ad alcuni un membro più grande e forte, ad altri meno, ma ciò non vuol dire che questi ultimi debbano accontentarsi di una vita sessuale meno soddisfacente. Forse i loro genitori sono stati poco devoti e non hanno pregato abbastanza per la salute della propria prole, oppure peggio ancora hanno concepito nel peccato, perché disperdevano il seme e lo sprecavano. Ma Dio è misericordioso e perdona, basta pregarLo con Fede vera e sincerità di sentimenti: "Ciò che è impossibile agli uomini è possibile a Dio" (Mt 19,26).

Dunque per prima cosa dovresti pregare il Signore di farti crescere il membro fino alla misura che desideri raggiungere. Nelle preghiere, occorre essere molto precisi perché il Signore non può soddisfare richieste troppo vaghe e generiche. Dunque per prima cosa dovresti saper dire al Signore di quanto esattamente vuoi che il tuo pene cresca. Tu scrivi che "quattro pollici" di allungamento soddisferebbero le tue esigenze, ma queste sono misure inglesi che non vanno bene per il Dio cristiano. Quel sistema di misura lasciamolo agli anglicani, noi cattolici usiamo solo il Sistema Metrico Decimale!

Ecco come devi fare: ti occorrono due misure, attuali, del tuo pene, che lo caratterizzano.

La prima misura è la lunghezza, che va registrata per mezzo di un comune righello da disegno.

Dovrai portare il pene in condizioni di completa erezione, dunque dovrai eccitarti. Do per scontato che tu sappia come fare, ben s'intende se avessi chi ti può aiutare nell'operazione, tanto di guadagnato. Il righello va appoggiato con leggerezza al fusto penieno sulla pancia, e si misura la distanza fino alla punta del glande (vedi figura).



Al contrario della misurazione cosiddetta "Bone-press", nella quale la riga viene posta con forte pressione, nell'appoggiare lievemente lo strumento di misurazione si prende in considerazione anche lo strato di grasso circostante il fusto penieno e si legge così la lunghezza del pene effettiva ed utile per la penetrazione.

Nella misurazione, è necessario tenere presente che la scala non inizia da zero millimetri, ma il numero zero è un poco spostato. Quindi possono essere aggiunti 5 millimetri di lunghezza sul risultato misurato.

Tieni presente che gli urologi di solito eseguono la misurazione del pene allo stato flaccido, dopo aver applicato lungamente una forza di trazione al pene per mezzo di pesi ed elastici. Questa tecnica tuttavia fornisce risultati meno accurati.

La seconda misura è la circonferenza. Attenzione, si parla di circonferenza, non di diametro! Per eseguire questa misurazione ti servirai preferibilmente di un metro da sartoria. Potresti utilizzare anche un metro a nastro metallico flessibile, ma rischieresti di ferirti con i bordi taglienti del nastro. Questo non va bene perché se preghi con il pene sanguinante il Signore potrebbe non darti retta: "Quando vedrò il sangue, passerò oltre." (Esodo 12,13).

Dunque misurerai la circonferenza del pene appoggiando il metro da sartoria, senza forte trazione, direttamente al fusto del pene attorno allo stesso (vedi figura).








Queste due misure possono risultare:
  • la lunghezza maggiore della circonferenza
  • pressoché uguali
  • la circonferenza maggiore della lunghezza
Il primo caso è la normalità; nel secondo caso si parla di pene "quadro", e nel terzo caso addirittura di "superquadro".

Come vedi lo spessore o diametro del pene che comunemente si sente citare, non è rilevante, ma se per curiosità lo volessi calcolare, ti basterà dividere la misura della circonferenza per il numero mistico 3,14. Questo è l'unico modo di ottenere tale misura, infatti non puoi far passare il righello attraverso il pene per misurarne direttamente lo spessore!

Un ultimo dato che è importante conoscere per poterlo precisare nelle preghiere, è se il tuo pene sia del tipo "carnoso" oppure "sanguigno".

Per conoscere questa caratteristica, occorre effettuare un rapporto di due dati. Uno dei dati, la lunghezza del pene eretto, a questo punto ce l'hai già, l'altro lo dovrai calcolare eseguendo altre sette misurazioni. Queste sette misurazioni vanno eseguite in diverse circostanze, con il pene flaccido, cioè senza eccitazione.

Ecco le condizioni:
  1. il mattino appena alzato
  2. dopo pranzo
  3. la sera prima di andare a letto
  4. dopo una sauna
  5. dopo una doccia fredda
  6. 10 minuti dopo un'eiaculazione
  7. dopo un'attività sportiva
Quando avrai raccolto tutti i dati, che avrai misurato sempre con lo stesso righello per garantire uniformità di risultati, dovrai farne la media, ossia sommarli tutti e dividere il risultato per il numero mistico 7. La misura che avrai ottenuto sarà la lunghezza media del tuo pene flaccido.

Ora ti basta dividere la lunghezza del pene eretto per la lunghezza media del pene flaccido, e otterrai un numero.
Questo numero va confrontato con il numero mistico 1,9.
Potrà risultare che il numero ottenuto sia:
  • minore di 1,9
  • maggiore di 1,9
  • pressoché uguale a 1,9
Nel primo caso, il pene è "carnoso"; nel secondo caso, il pene è "sanguigno"; e nel terzo caso, il pene è neutro.

Avere un pene neutrale tra carnosità e sanguinosità è indice di particolare spiritualità e armonia. Questa è la miglior premessa per ottenere una grazia dal Signore.

Dunque dopo aver fatto tutti questi rilievi, potrai pregare Gesù affinché ti conceda la grazia di farti crescere il pene.

Una buona preghiera, per esempio, potrà essere così formulata:

O Gesù dal cuore acceso,
fai il mio pene assai più teso.
Io ho un membro superquadro:
mi vergogno come un ladro.

Io ti prego, caro e buon Gesù,
fammelo crescere e niente più.
Il mio pene è un po' sanguigno:
mettimelo in carne, sii benigno!

Col tuo prezioso sangue beatifico,
fammi un glande ipertrofico!
Per la Tua Mamma immacolata,
fammi il membro color cioccolata!


Ecco caro Vincenzino, dopo aver pregato intensamente il Signore Gesù, dovrai fare semplicemente delle abluzioni con acqua calda e permanganato di potassio. Gli effetti si dovrebbero manifestare in poche settimane, se pregherai con fervore e se il Signore ti ascolterà. Abbi fede comunque, perché è scritto: "Chiedete e vi sarà dato." (Luca 11,6-13). Ricordati però che occorre pregare senza dubitare mai (Giacomo 1,5-8), e quindi avere veramente Fede: "Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo cercano" (Ebrei 11,6).

Inoltre dovrai recitare la preghiera chiuso a chiave nella tua cameretta, e senza farti sentire da nessuno: "Quando pregate, non siate simili agli ipocriti che amano pregare stando ritti nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze, per essere visti dagli uomini. In verità vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Tu invece, quando preghi, entra nella tua camera e, chiusa la porta, prega il Padre tuo nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà. Pregando poi, non sprecate parole come i pagani, i quali credono di venire ascoltati a forza di parole. Non siate dunque come loro, perché il Padre vostro sa di quali cose avete bisogno ancor prima che gliele chiediate. (Matteo 6,5-8).

Queste parole sono davvero chiarissime: una preghiera breve, concisa, precisa ed essenziale come quella che ti ho suggerito corrisponde ai requisiti stabiliti da Gesù. Non servono tante parole, Gesù sa bene di cosa hai bisogno! Lui ti farà crescere il pene fino alla giusta misura che va bene per te.

Tuttavia, se, nonostante tutta la devozione, ancora non vedrai dei risultati tangibili, non ci sarà nulla di male nel ricorrere agli attrezzi per estendere il pene.
Oggi in effetti ci sono dei mezzi che la tecnologia ci mette a disposizione, più perfezionati e più efficaci rispetto al passato.

Non trascurare comunque, prima di ogni sessione di allungamento, di rivolgere una preghiera allo Spirito Santo affinché ti guidi nel corretto uso dell'attrezzo.

La Luce di Gesù sia sempre su di te e ti infonda un kiloJesus di benedittanza, con fratellanza cristiana,
Moreno

27 commenti:

  1. Dott. Corvasce2 maggio 2013 00:07

    Laddove le dimensioni del pene nell’adulto siano effettivamente ridotte, caso in cui si parla di microfallo o micropene (5 – 8 cm. in erezione) esiste solo la chirurgia per incrementarle. Sebbene su Internet si vendano migliaia di prodotti che promettono allungamenti miracolosi, in realtà si tratta di autentiche bufale poiché attualmente la ricerca farmacologia non è ancora riuscita a brevettare un prodotto realmente efficace, che sarebbe un successo planetario e che farebbe la fortuna del suo scopritore al pari o forse più di una lozione per far ricrescere i capelli ai calvi.

    RispondiElimina
  2. Gli uomini che non raggiungono gli 11,5 cm sia in lunghezza che in circonferenza, non devono disperare: ci sono posizioni con cui possono soddisfare una donna a letto tanto quanto chi ha dimensioni da guinness dei primati. Per chi ha una lunghezza al di sotto degli 11,5 cm la posizione migliore rimane il missionario, ma con l’aggiunta della tecnica di allineamento coitale, appoggiando la base del pene contro il clitoride. Poi, invece di muoverlo avanti e indietro, lo si strofina contro l'osso pubico. Così non importano le dimensioni: quello che conta è il movimento oscillatorio. Per chi invece ha una circonferenza al di sotto degli 11,5 cm è consigliabile penetrare la propria partner da dietro, mentre lei è sdraiata sulla pancia e con le gambe chiuse, per aumentare l’attrito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. senti ma se io l ho di 14 cm e largo 6 una come la farei impazzire o no?

      Elimina
  3. voi siete completamente rincoglioniti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un giorno dovrai redenre conto a gesù di questa tua offesa!
      F

      Elimina
  4. Cari Fratelli e care Sorelle in Cristo, sapete perché, in prima elementare, i bimbi negri hanno un pene lungo il doppio di quelli bianchi ? No, non perché il Signore li ami di più, ma perché generalmente hanno già 17 anni. S.L.G.C. (Sia Lodato Gesù Cristo). Pace e bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ok carissimo. ora datti fuoco e fatti inculare da un negrone

      Elimina
  5. Ahahahahahahahhahahahahah ma che diamine..??? Oh cielo, la religione fa brutti scherzi, frigge completamente il cervello! Ripigliatevi :)

    RispondiElimina
  6. Mistico dell'Occidente4 maggio 2013 15:02

    Dio fa miracoli. È esattamente la domanda che stamattina pensavo gli avrei posto nella mia immediatamente prossima sessione di preghiera. Dio sa dove farmi trovare le risposte. Sia lodato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti stai confondendo con Google.

      Elimina
  7. se dio esistesse avrebbe dotato tutti gli uomini delle medesime facoltà intellettive, compresi i lettori e l'autore di tale blog. (ipotesi del terzo tipo)

    RispondiElimina
  8. Fratelli, non è importante la misura del vostro pene, ma come lo usate. Gesù vuole che voi lo usiate il più spesso possibile. Pregate il Signore di darvi la destrezza e l'efficacia per eccitare la vostra o il vostro partner e farla arrivare a quello stato di Gioia estrema che tanto somiglia alla Gloria del Padre. La pace sia con voi.

    RispondiElimina
  9. Una curiosita',ma perche' utilizzare il permanganato di potassio?
    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro fratello in Cristo, è un disinfettante particolarmente attivo sui batteri ma è anche un astringente e quindi svolge azione antinfiammatoria e antipruriginosa. È questa una dote unica che altri disinfettanti non hanno, ad esempio l’Acqua Ossigenata è un ossidante come il Permanganato di Potassio ma è irritante soprattutto per le ferite; il Cloro e derivati sono ottimi disinfettanti ma anch’essi sono molto irritanti.
      Gesù ti preservi, e ti inondi della Sua benedittanza.

      Elimina
  10. MALEDETTI!!!! VERGOGNATEVI PER QUANTO SCRITTO!!! CHE DIO VI FULMINI ALL'ISTANTE PER LE VOSTRE PERVERSIONI!!! COME SI PUÒ TIRARE IN BALLO IL CRISTO E LE SACRE SCRITTURE PER QUESTE STRONZATE?!?!?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquillizzati caro fratello, non solo Dio non ci fulmina, ma anzi è direttamente da Lui che sono ispirate le nostre risposte.
      Che Gesù ti conduca alla Verità. KiloJesus di Benedittanza.

      Elimina
    2. Caro anonimo,

      concordo con l'esimio fratello,

      Anch'io sono stato illuminato, o fulminato usando la tua colorita espressione. Le sue parole, che vengono diffuse con passione e diligenza in questo sito benedetto, mi hanno condotto senza timore nel corso della mia vita, proteggendomi, con la profusione di grazia celeste, da tutte le tentazioni del maligno.

      In fede,

      S.S. Papa Berlusconi I

      Elimina
  11. Quindi i genitori delle popolazioni africane pregano taaaanto tanto , mentre i cinesi pregano poco poooco ... mmmmm tutto chiaro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questi ultimi anni, il cristianesimo sta conoscendo una mirabile espansione nel continente africano.

      Elimina
  12. Salve io credo in Dio ma non c'è un modo per evitare il potassio? Sono molto giovane e non nego che non ho proprio la disponibilita per procurarmelo :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro giovane fratello in Cristo, il permanganato di potassio è una preparazione galenica di bassissimo costo, noi di Risposte Cristiane siamo sempre attenti a consigliare ai nostri lettori i rimedi più semplici e naturali.
      In ogni modo ciò che serve davvero per la riuscita del trattamento è la preghiera, prega con fede e fervore e vedrai che otterrai quanto desideri.
      Benedittanza a iosa su di te, che Gesù ti guidi sulla Retta Via.

      Elimina
  13. siete più divertenti delle barzellette d'ora in poi leggero sempre risposte cristiane per farmi 4 risate

    RispondiElimina
  14. Sursum penes! In alto i nostri corpi cavernosi! Sia lode a Cristo e che la Pace sia con voi...

    RispondiElimina
  15. Scusate sto leggendo attentamente quello che scrivete, e ne sono molto interessato. La mia domanda è una: state scherzando vero? O siete pazzi?

    RispondiElimina
  16. Carissimi luminosi o luminari c'e' una domanda che voglio fare per sentire un vostro parere:
    " Il purgatorio c'e' ancora oppure e' stato eliminato cosi' come e' stato eliminato il limbo "

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fratello Anonimo in Cristo, certo che il purgatorio esiste, se non a cosa servirebbero le nostre sofferenze qui in terra, se non a ridurre le nostre pene nel purgatorio? leggi qui i metodi per ridurre i tuoi millenni di purgatorio con pochi anni di dolore in questa valle di lacrime!
      http://rispostecristiane.blogspot.it/2014/04/dolore-gioia-e-godimento-dal-sacrificio.html
      Benedittanza!

      Elimina
    2. Caro fratello in Cristo, pentiti per la tua blasfemia, l'esistenza del Purgatorio è Dogma di Fede, Verità di Rivelazione divina, sancito dal Concilio di Lione fin dal 1274.
      Il tuo dubitare blasfemo potrebbe costarti l'Inferno.

      Elimina

Cari fratelli e sorelle in Cristo, i commenti saranno moderati per evitare che eventuali intemperanze possano offendere i nostri lettori più sensibili. Sappiatevi regolare.