Cerca le Santissime Risposte

lunedì 10 settembre 2012

Può un prete diventare ateo?


«
Caro Moreno,
Mi chiamo Don Maurizio (non è il mio vero nome), sono un sacerdote di 52 anni e seguo con attenzione il suo blog da quando è stato creato. Deve sapere che Risposte Cristiane è piuttosto seguito (spesso segretamente) nell’ambiente clericale e lei gode della stima di molti colleghi, anche se le segnalo che non tutti apprezzano la sua scelta di parlare apertamente di temi come la sessualità e le droghe leggere ai giovani. Ma io penso che se serve riportare sulla retta via tanti giovani cristiani e a salvarli dalla strada, ben venga Risposte Cristiane!
Le scrivo perché ho da qualche tempo alcuni dubbi riguardo alla mia Fede in Cristo, e spero che mi possa dare qualche saggio consiglio.
Sin da piccolo ho creduto fortemente in Dio. Quando ero ragazzo e sono entrato in Seminario ero convinto che Adamo ed Eva fossero persone vere. Posso ricordare quando litigavo con il mio professore di Antico Testamento perché diceva che alcuni miti erano ovvi e mi spiegava quale fosse il processo storico che li aveva generati. Mi rimproverava, scherzando, dicendo che se avessi continuato ad essere così restrittivo ed estremista, avrei pregato fino a diventare ateo. Perché deve sapere, Moreno, che in quegli anni la mia era una lotta interiore con Dio, e pregavo anche 12 o 14 ore al giorno!
Ho sempre pensato di essere destinato al Sacerdozio, anche perché tutti nella mia famiglia erano estremamente religiosi e mi hanno sempre incoraggiato a prendere i Voti.
Quando in Seminario studiavamo qualche materia in cui emergeva un dato scientifico in contraddizione con gli eventi o le leggi descritte nella Bibbia, io ero sempre tra i primi ad opporsi e a discutere con il professore.
Ho deciso quindi di dedicare la mia vita al sacerdozio come un destino naturale. Conoscevo le Scritture al dettaglio. Un giorno, però, ho perso la Fede. Le confesso, Moreno, che la “pozione magica” che è entrata nella mia mente e l’ha rivoltata completamente è stato il libro di Christopher Hitchens “God is Not Great”. L’ho comprato solo perché volevo ribattere punto per punto e refutare le teorie del più accanito e famoso tra gli atei. E’ stato scioccante leggere alcune di quelle cose, specialmente gli attacchi contro la Fede. Pensavo “E’ pazzo!” ma poi mi dicevo, “no, aspetta, leggi bene quello che c’è scritto e cerca di capire cosa dice per quello che è, senza pregiudizi dovuti alla Fede”. Ma poi mi interrompevo e, sudando freddo, leggevo la Bibbia per cercare di controbilanciare il peso delle nuove cose che stavo imparando sul mondo reale. Ho cominciato a comprare molti libri, più di 60 libri sull’ateismo, ed ho visto tutti i video su Youtube sull’origine dell’universo e sull’evoluzione delle specie. Quello che mi ha più colpito è stato vedere i dibattiti tra atei e Cristiani. Quando ho provato ad ascoltarli con attenzione e cura, aprendo la mente, non potevo fare altro che pensare “questo tizio ha definitivamente vinto il dibattito su Youtube. Ed è un non credente! Perché?”
Improvvisamente, ho capito che il mondo si può spiegare benissimo senza il concetto di Dio. Sono ormai anni che sono un sacerdote ateo, e continuamente mi attanagliano pensieri come “Dio, perché sto facendo questo? E’ questo un peccato? Sto recitando quando “impartisco” la messa? Dovrei essere più onesto e autentico? Sono almeno 5 anni che vivo nel tormento, prima vedevo nel cristianesimo un fine, uno scopo per la mia vita, adesso riconosco che i valori liberali e democratici sono superiori.
Purtroppo però non ne ho potuto parlare con nessuno dato che se mi professassi pubblicamente ateo sarebbe un dramma per me. La mia famiglia sarebbe distrutta dalla notizia, e perderei tutte le mie amicizie, che sono legate alla Chiesa. Perderei anche la casa! Per fortuna che i parrocchiani non si sono accorti che faccio finta o sarei rovinato!
Ho quindi pensato di rivolgermi al suo sito, Risposte Cristiane, dato che lei, Moreno, ha dimostrato di avere una elasticità mentale notevole in fatto di Fede pur mantenendo sempre il rispetto delle Sacre Scritture. Cosa dovrei fare? Abbandonare il Sacerdozio per seguire le mie nuove idee secolari e cercare di ricostruirmi una vita in libertà, o continuare a fingere di cedere in Dio per il resto della mia esistenza?
Per favore risponda presto, questa angoscia mi impedisce di avere una vita normale!

Sentitamente,

Don Maurizio
»

Caro Maurizio, 
Mi chiamo Profundo Martinez e sono stato contattato da Moreno appositamente per poter rispondere con Coscienza Cristiana alla sua domanda. Sono, infatti, specialista esperto di Riscoperta della Fede ed abituato ad avere a che fare con persone come lei, che in qualche momento della loro vita si trovano ad avere dubbi. Per prima cosa, ti ringrazio per i complimenti a nome dello staff di Risposte Cristiane. Sappiamo, noi esegeti di Risposte Cristiane, di essere oggetto di discussione tra i religiosi per le innovative posizioni che prendiamo riguardo ai nuovi temi che importano ai giovani d’oggi. E’ normale che alcuni religiosi siano d’accordo con noi e altri meno. Ognuno interpreta le scritture secondo ciò che lo Spirito Santo suggerisce, e Dio sa che a volte è necessario adottare soluzioni anche estreme se la ricompensa è una rinnovata Fede in Dio e nelle Sacre Scritture.
Proprio per questo, Maurizio, la invito a continuare a rivolgersi al Testo Sacro, che è Vero e Perfetto come la Parola di Nostro Signore, per contrastare le nefandezze scritte da quel tale Hitchens. Mi dispiace dirglielo Don Maurizio, lei ha commesso un grave errore quando ha deciso di informarsi da fonti non-teologiche. E’ ben noto che le tesi presentate in quel libro, basate sul metodo scientifico, sono tesi che sono state scomunicate più di una volta. La prova della malvagità di "God is not Great", scoperta a sue spese da Hitchens stesso, è la malattia mortale che il Misericordioso ha mandato all'autore proprio in seguito alla pubblicazione del libro satanico di cui, lamentabilmente, sei entrato in possesso e hai letto. Preghiamo perché Dio perdoni la sua anima, ma sappiamo già che è destinato a bruciare per sempre nelle fiamme dell’Inferno. E lei, Maurizio, vuole fare la sua stessa fine? Non sa che la Bibbia dice: 

"Maledetto l’uomo che confida nell’uomo,
che pone nella carne il suo sostegno
e il cui cuore si allontana dal Signore"
(Ger 17, 5-6)

E poi, come può essere così stolto da pensare che quello che sostiene Hitchens abbia più valore di quello che dice la Sacra Bibbia? Come può pensare che la Verità possa essere trovata in un libro venduto da Feltrinelli o in un video su Youtube e non nella Sacra Bibbia, il Verbo mandatoci dal Signore per guidare le nostre vite terrene?
Ma non voglio essere troppo severo con lei: chi non ha dubitato della propria Fede almeno una volta nella vita? Il Cristo stesso, in croce, chiese al Padre “Dio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?” (Salmo 22, 21).
Quindi per prima cosa voglio rassicurarla per quello che riguarda la Salvezza della sua Anima. Infatti, nulla nella Bibbia dice che un sacerdote deve smettere di esserlo se momentaneamente ha un problema di Fede, anche se il momento in questione dura da anni.
Del resto, caro Fratello in Cristo, se lei non crede ad un dettaglio tra migliaia di storie raccontate nella Bibbia, non cadrà mica il mondo! Un albero forte, ci ricorda Sant'Anselmo, può anche perdere qualche foglia in autunno, ma in Aprile sarà di nuovo frondoso. Vedrà Maurizio, la primavera presto tornerà a splendere! Anche nella sua Anima!
Quello che lei deve fare è intraprendere un percorso di Riscoperta della Fede. A tal proposito, sono contento di poterle segnalare uno speciale progetto di Risposte Cristiane per indicare ai nostri Fratelli in Cristo la Vera Via della Fede. Il nostro Metodo aiuta le persone a passare da Satana a Cristo in poche settimane con un minimo impegno quotidiano. Il metodo di crescita spirituale verrà pubblicato a puntate nel corso dei mesi su Risposte Cristiane. Stiamo lavorando insieme alle Suore Orsoline per poter preparare anche una Guida all'Alimentazione Spirituale Naturale, contenente le migliori ricette di cucina cristiane che favoriscono l’aumento del livello spirituale. Con questi dubbi che ha sulla fede, Maurizio, dovrebbe anche stare attento all’alimentazione. Sapeva che un pasto a base di barbabietola a settimana, se associato ad una dose di preghiera regolare, può diminuire il tempo di Purgatorio di diversi anni? Noi consigliamo anche di far benedire la cucina per poter avere dei risultati più rapidi. Ovviamente lei, Don Maurizio, potrà benedirsi la cucina da solo. Ma i nostri lettori potranno chiedere al loro Parroco! Durante l’annuale visita di benedizione, chedetegli di spargere qualche goccia di Acqua Santa in più sul focolare dove viene riscaldato il Pane e negli scaffali dove viene conservato il Vino. Sarà contento di aiutarvi, specialmente se gli dite che avete intrapreso un percorso di Riscoperta della Fede online.
Basicamente, Maurizio, il metodo di Riscoperta della Fede suggerito da Risposte Cristiane consiste di un insieme di tecniche moderne e antiche per recuperare la fede, che alternano alle sedute di meditazione, yoga e massaggio rilassante, speciali sessioni di preghiera con l’aiuto di un rosario elettronico, che aiuta a non perdere il conto degli Ave Maria grazie ad un semplice display. 
Per i casi più difficili prepareremo anche un modulo avanzato che incorpora tecniche leggere di mortificazione del corpo elaborate dai Gesuiti durante i loro viaggi nella colonia portoghese di Macao, nella Cina del sedicesimo secolo. 
Nel frattempo però le sconsiglio di raccontare in parrocchia dei suoi problemi di Fede. A nessuno, nemmeno ai suoi amici più cari! Stia tranquillo, nessuno lo verrà mai a sapere. Continui ad andare alla Messa e a fare finta mentre aspetta che i risultati del Metodo di Risposte Cristiane inizino ad avere effetto! Anche nel caso in cui lei fosse davvero in Peccato Mortale, fingere una volta in più o una in meno non cambia la sua posizione nei confronti dell’Altissimo. Quindi non si preoccupi, guardi al futuro con serenità e torni spesso sul nostro sito! La pubblicazione dello Speciale Riscoperta della Fede è imminente e tutti insieme potremo riscoprire la nostra Fede in Cristo!

67 commenti:

  1. Solo in Italia un prete che non crede in Dio continua a fare il prete... VERGOGNATEVI!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhaha sei troppo scemo per capire questo sito

      Elimina
    2. Io quel prete lo stimo e lo odio insieme, se non crede, perchè convince altra gente a credere?

      Elimina
    3. Penso per lo stesso motivo per cui io mi alzo tutte le mattine per andare a lavorare anche se mi rode il culo... per avere un tetto sulla testa e qualcosa nel frigo.
      Alla fine OK, la religione, Dio, etc, ma quello che conta è avere la panza piena e anche il prete che ha scritto la lettera la pensa così.
      Non lo biasimo.

      Elimina
    4. HOIBO'!!!!
      Mi meraviglia la sua ignoranza, (ignorare le cose)

      si sa bene che alla maggioranza delle persone, il lavoro che svolgono non e proprio amato, ma di necessità se ne fa virtù,se si vuole campare; E poi si è mai sentito di una chiesa, che chiude la sua produzione e licenzia gli addetti? Anzi risulta che mancano gli specializzati in quel mestiere, nonostante sia uno dei lavori economicamente più sicuri.

      Elimina
    5. sicuramente questo Martinez sarà uno di quei sudamericani che non crede veramente e per poter mangiare viene in Italia a fare il prete

      Elimina
    6. Perchè essere prete è facile e da soldi sicuri, bene, ma è meglio fare il muratore, non è un mestiere facile, ma almeno si costruisce invece che distruggere

      Elimina
    7. NON ESISTE ATEO PIU' ATEO DI UN PROFESSIONISTA RELIGIOSO
      INTELLIGENTE, MA PER L'OPPORTUNITA' AL BENESSERE E AL FACILE SESSO ATTACCA IL SOMARO DOVE VUOLE IL PADRONE. MAGO PROF. SILVA

      Elimina
  2. Geniale.
    Semplicemente geniale.

    RispondiElimina
  3. Sono esterrefatto. Com'è possibile che Dio faccia mancare la Grazia della Fede proprio ad un Suo ministro? Questo prete deve aver peccato molto gravemente, per aver subito una simile punizione. Non sarà per caso uno di quei preti pedofili? Vergine santissima! Che orrore! Libera nos a malo...

    RispondiElimina
  4. Ma se neanche un il prete crede in quel che dice, perchè dovrei crederci io? Continuare a predicare solo per paura di perdere la casa è da vigliacchi. C'è gente che muore di fame o più comunemente fa enormi sacrifici per vivere recandosi in chiesa per cercare sollievo dalla vita stessa. Quello che trova, però, è un imbonitore che non crede minimamente a quello che dice. E qui si accosta un pasto settimanale a base di barbabietola all'invenzione postuma e strumentalizzata del purgatorio. Qui leggo le più torbide aberrazioni della ragione umana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MA SECONDO TE CREDI CHE IL PAPA E' CONVINTO DELL'ESISTENZA DI UN FANTOMATICO DIO O DI UN FANTOMATICO CRISTO? LA CHIESA CATTOLICA E' UN IMPERO E DISTRUGGERLO NON E'FACILE IL COMPITO DI CHI E' A CAPO, E' AUMETARNE IL PRESTIGIO CON PAROLE ASTRATTE AD EFFETTO DI MISERICORDIA, BONTA' DI DIO , SPERANZA, VITA ETERNA, PARADISO, AMORE FEDE, PREGHIERA (SICURAMENTE NESSUN FANTOMATICO DIO ONNIPOTENTE AVREBBE BISOGNO DI ESSERE PREGATO) MAGO PROF. SILVA

      Elimina
  5. È vero, ci sono sacerdoti non credono più in Dio. Essi hanno maturato la convinzione di non poter più credere.
    Spesso è questo il punto di arrivo di una lunga e laboriosa riflessione, che li porta a sganciarsi dall'esaltazione e dal plagio dei testi ecclesiastici.
    Tuttavia, per fragilità, per lo sgomento di non avere più una funzione o la remunerazione, essi nascondono ciò che pensano e continuano a fingere anche nel mentre celebrano la messa o pronunciano omelie.
    Il prete-ateo è una figura riflettente nel proprio intimo, ma vile verso l'esterno.
    Ciò nondimeno è fin troppo facile lanciare saette di critiche dal di fuori, piuttosto che provare a capire il loro travaglio.
    Ma che fare? Si domandano ogni giorno e - confusi tra il dubbio e l'angoscia - attendono, con la morte, la liberazione.
    Tuttavia l'esistenza dei preti-atei, che sono molto più numerosi di quanto si possa immaginare, non inficia "l'esattezza teologica". Tutt'al più, può essere letta come un malessere suppletivo, giacché la vera "questione teologica" è tutta dentro il "contenuto del metafisico".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei un prete anche tu? Ti rispecchi nei problemi descritti nella lettera?

      Elimina
    2. (scusa se mi mantengo anonimo)

      Elimina
    3. Sì, fratello (Ferdinando non è il mio vero nome - sono ovviamente obbligato all'anonimato anch'io). Sono un prete e anche Dottore in Teologia. Ho iniziato qualche anno fa a frequentare un forum ateo, poi altri ancora dello stesso genere... era una specie di sfida, volevo misurare la robustezza della mia fede e dei miei argomenti teologici provando a demolire le posizioni ideologiche dell'ateismo.
      Galeotto mi fu uno di quei forum... "Atei Italiani"! Non solo non riuscii a tenere testa alle argomentazioni degli atei, al punto che ben presto cominciai ad eludere le domande e a sgusciare via da ogni contraddittorio, ma addirittura il dubbio cominciò a rodermi la mente. La faccio breve: oggi non credo più, i riti mi sembrano vuota gestualità, le Scritture una collezione di deliri. E, quel che è peggio, non riesco ad evitare di continuare a leggere il forum. Non intervengo quasi più, ma leggo, leggo tutto avidamente.
      Che disperazione! Chissà se il metodo di riscoperta della Fede di Martinez potrà servirmi a rimediare al guasto che mi sono fatto. Attendo con ansia.
      Dio (se c'è) ti benedica.

      Elimina
    4. Caro Ferdinando, sono Profundo. Continua a seguirci e vedrai che ce la possiamo fare insieme. Non hai idea di quante persone il nostro metodo e le nostre ricette hanno aiutato. Basta avere un po' di Fede e vedrai che il metodo funzionerà.
      Che il Signore ti Aiuti!

      Profundo

      Elimina
    5. E' vero Ferdinando, quel forum di m. (Atei Italiani) è un abominio di Satana e tutti quelli che ci scrivono sono dei veri indemoniati!
      Anche io ci ho dato un'occhiata e per poco non faceva vacillare anche la mia fede

      Elimina
    6. Quel forum è magnifico, perchè criticarlo bollandolo come "satanico"? Tra l' altro gli atei non credono neanche in satana...
      Se non si è aperti alle discussioni, posso capire, ma questo... uff, Anonimo quì sopra, davvero, mi lasci senza parole

      Elimina
    7. Aspetto con ansia il vostro metodo, spero che mi aiutera' a scacciare Satana da me.
      Gloria all'Altissimo e Purissimo.

      Elimina
    8. TROLL dei nuovi Troll14 settembre 2012 11:18

      Esimio
      Profundo Martinez: Di certo nella sua ricerca, lungo le strade che l'altissimo ha tracciato per noi miserevoli Umani, dandoci come guida stradale il suo verbo Biblico, e raccomandandone di seguirne il tracciato, senza deviarne per oscuri sentieri che portano allo smarrirsi, in lande infernali; Avrà notato quanti viandanti stanchi del cammino, ormai vagano sui bordi delle strade del Signore, chiedendo informazioni sul percorso da seguire per arrivare alla destinazione a loro destinata.

      Ebbene; Sia Lei che i meritevoli suoi fratelli nella fede, di Risposte Cristiane, vi siete caricati di un peso impegnativo, dando informazioni agli sbandati sulle vie del Signore, consigliando anche i punti di raccolta, dove ritemprare il corpo e lo spirito;
      Ora Mi vorrei permettere di suggerirVi dei punti di raccolta particolare, dove antiche ricette culinarie e riti di meditazione,tratte dalla filosofia dei comportamenti Umani, pare che dia buoni risultati al ritrovamento delle forze, per proseguire sulle strade del Signore.

      Il metodo applicato, viene chiamato della RI_ ENTRODUZIONE, e si basa sul principio semplice che, se il sapere e conoscere, come il cibo che ci nutre, il Divino Creatore lo a focalizzato in ciò che per noi è la TESTA, per mezzo sia degli occhi per leggere, sia nelle orecchie per ascoltarne le sue volontà, sia la bocca per cantarne le glorie, e per riceverne il santissimo corpo, e berne il Suo preziosissimo sangue; A causa dello sbandamento generato dal demone Infernale, ci porta al peccare, ed all'agire come bestie immonde, in cui il loro vivere e solo nell'adoperare la bocca per nutrirsi di ogni cosa, per poi trasformarla ed espellerla il letame dopo aver attraversato il corpo; IMPEDENDO in questo modo che, lo stesso disegno del Creatore, del giusto utilizzo della testa, per mezzo degli occhi, delle orecchie e della bocca, per la sua Gloria; La Sua gloria sia RI_INTRODOTTA a posteriore apertura;
      E sapendo che, all'origine delle scritture, non erano LIBRI, ma ROTOLI in papiro o pergamena, ad essere vergati delle parole dell'Altissimo, gli stessi libri attuali dovranno essere pazientemente, pagina per pagina ri_arotolati per poter essere inseriti a posteriore, affinchè ciò che gli occhi, le orecchie, e la bocca, non possono più ricevere, la misericordia Divina, faccia arrivare la Sue sante parole, incise in pagine arrotolate, aiutato anche da benevoli fratelli assistenziali, che pregando spingeranno il verbo scritto, sino alla dovuta destinazione, cioè la testa, affinchè si depositino nuovamente e per sempre nella mente; All'uopo si consiglia stessa metodologia anche per il nutrimento corporeo, che a causa del peccato generato dal miscredente, non potrà essere beneficio del gusto al palato, ma nell'originalità del prodotto introdotto, senza taglio o riduzione, affinchè anche il corpo senta la PENA del DIVINO, a causa del peccatore.

      Spero di aver contribuito nel mio piccolo, a darvi un buon consiglio, per la salvezza delle Anime sbandate e vaganti sulle strade del Signore; non di certo lo faccio per la Mia gloria, ma solo ed esclusivamente per la Gloria del Divino Creatore, che ci vuole fratelli in Cristo.

      Elimina
  6. Maurizio, ti sei liberato da questo supplizio, ti sembra poco? Levati di dosso quella tunica e VIVI! Esci, trova una compagna (o un compagno), goditi le gioie della vita, puoi avere dei figli, divertirti, avere una vita piena e soddisfacente.. Sono felicissima per te :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potrà anche togliersi la tunica e vivere felice in questo mondo, ma dopo la morte cosa farà? Non rimpiangerà di non aver dato retta a questo sito quando sarà in uno stagno di fuoco e zolfo per l'eternità?
      Per cortesia pensiamo prima di parlare!

      Elimina
    2. "Per cortesia pensiamo prima di parlare!"

      "da che pulpito"cit.
      Dai dillo che stai scherzando, non ci credo non puoi essere serio.

      Elimina
    3. Alle terme per l'eternità? figata...

      Elimina
    4. Condannare un uomo ad un'eternità di supplizi per non aver creduto in "Dio" per l'arco della propria vita terrena...
      Bel dio misericordioso che avete! Forse dovreste rivedere i vostri principi di moralità.

      Elimina
    5. Pentitevi figlioli ed abbracciate Lui, accogliete il Suo Amore.
      Non ascoltate Satana ed i suoi mille inganni per attirarvi nel suo fuoco eterno.
      Solo seguendo l'Altissimo e Purissimo possiamo salvarci.

      Elimina
    6. Don Dino;
      Dipende dalle situazioni in cui ci si trova, Io stavo su un posto altissimo, ma in precario equilibrio, con sotto un mare purissimo, per quanto dicevo o Dio o Dio non voglio cadere, se non venivano i soccorsi Umani non mi salvavo.
      Eppure mica ascoltavo Satana in quel momento, ma cercavo di inboscarmi con una divina figliuola, timorata di Dio, che non voleva che occhi peccaminosi la vedessero nella sua grazia,

      Elimina
    7. Altissimo, Purissimo, Levissimo...

      Elimina
    8. ahahahhahaahah bellissima!

      Elimina
  7. Hitchens è un grande, altro che Joseph!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un grande? Sì, un grande ...... (quasi mi toglievi dalla Grazia del Signore!)
      Quello che Hitchens faceva era corrompere i giovani mettendogli in testa tutte quelle idee scientifiche e allontanare i giovani dalla Vera Via!
      Molti cristiani oggi fanno notare tristemente come sarà per Christopher Hitchens adesso, aprire i suoi occhi e ritrovarsi circondato dalle fiamme! E noi ridiamo ahahahahhahahahah!

      Elimina
    2. Ridi della sofferenza eterna? molto cristiano da parte tua..

      Elimina
    3. "Maledetto l’uomo che confida nell’uomo"

      Non stride leggermente accanto a

      "Ama il prossimo tuo"

      ???

      Elimina
    4. ""Maledetto l’uomo che confida nell’uomo"

      Non stride leggermente accanto a

      "Ama il prossimo tuo"

      ???"

      Assolutamente no, Anonimo11 settembre 2012 19:35
      Perché puoi amare chi sbaglia, ma confidare in lui sarebbe poco acuto. Sono due affermazioni complementari, non l'una l'antitesi dell'altra.

      Elimina
    5. Caro Fratello Anonimo,
      mi dispiace molto quando qualche lettore interpreta male la parola del signore, è proprio per questo che abbiamo creato Risposte Cristiane.

      Con quella frase, "maledetto l'uomo che confida nell'uomo", il Creatore non intende dire "maledetto l'uomo che si fida degli altri"!
      Il Signore Misericordioso, in quel passo, intende semplicemente maledire l'uomo che ha fiducia in se stesso, nelle proprie capacità e nella propria ragione e pensa di poter fare a meno di Dio e di tutte le sue regole!

      Secondo la Parola del Signore, la Sacra Bibbia, chi confida nell'Uomo (ossia nell'Umanità, nella Ragione Umana, nel progresso) è un maledetto e deve bruciare all'Inferno fino alla fine dei Tempi.
      Al contrario, chi non ripone fiducia nelle proprie capacità e nella propria ragione, perché sa bene che senza Dio non andrebbe da nessuna parte, sarà Salvato.

      Spero che adesso tutto sia più chiaro, caro Fratello in Cristo!

      Elimina
    6. troppo facile dire "metafora". Troppo facile dire "non intendeva questo".
      Poi quando ho letto "ossia nell'Umanità, nella Ragione Umana, nel progresso" ci sono rimasto di merda. Vero che scherzi? Allora è vero, la chiesa lobotomizza. Non puoi credere nel progresso nella ragione e nell'umanita. E cosa fa?? Se stai male ti metti sul tetto aspettando che le medicine ti cadano dal cielo??? Ma dai...

      Elimina
    7. Insomma, dio è una consolazione per chi è incapace a fare qualsiasi cosa?

      Elimina
    8. Ragazzi ma voi non sapete nemmeno le basi del cristianesimo!
      Cercate su google concetti come "sacrifizio dell'intelletto" (che è una dottrina dei gesuiti relativa alla devozione cristiana) e cercate di capire veramente cosa significa credere in Dio.
      Davvero non sapevate che la Bibbia dice che è maledetto chi crede nell'Uomo?
      Pensavate che per la Bibbia è OK pensare che l'uomo è padrone del proprio destino e non dipende dalla DIvina Provvidenza?
      Informatevi un po' su internet, è gratis!

      Elimina
    9. guarda cosa ho trovato sulla Bibbia LOL

      GENESI 6
      E il Signore si pentì di aver fatto l'uomo sulla terra e se ne addolorò in cuor suo. 7 Il Signore disse: «Sterminerò dalla terra l'uomo che ho creato: con l'uomo anche il bestiame e i rettili e gli uccelli del cielo, perché sono pentito d'averli fatti».

      LOL che pezzo di merda :-P

      Elimina
    10. Caro Anonimo,non bestemmiare il Signore Dio Tuo.
      Piuttosto pensa che è Satana che parla per la tua bocca, perchè vuole condannarti ad un'eternità di zolfo e fuoco.

      Accogli Gesu' nel tuo Cuore, Lui ti Ama, altrimenti sarai maledetto per sempre.

      Elimina
    11. Oh, ma che palle! Tanto siamo tutti dannati, un peccato prima o poi lo compiamo tutti: se dio esiste, allora bruceremo tutti all'inferno, un peccato in più o in meno non cambia niente. ma soprattutto "Accogli Gesu' nel tuo Cuore, Lui ti Ama, altrimenti sarai maledetto per sempre." non vuol dire niente: lo devo amare per paura? allora preferisco amare il mio ragazzo, almeno non mi manda all'inferno, se non lo amo.

      Elimina
    12. 2017, tardi forse...
      comunque volevo solo intervenire per ricordare che le "interpretazioni" delle sacre scritture sono state introdotte solo quando le persone che sapevano leggere e scrivere cominciarono ad essere la maggioranza. In precedenza si prendeva tutto alla lettera! Ora esistono le "metafore". Non dimenticate che ad un certo punto, intorno al 1200, la chiesa inserì tra i libri che NON si potevano leggere, proprio la bibbia e il vangelo, perché in quel periodo si erano formate diverse comunità cristiane indipendenti non riconosciute dal papato (catari, Valdesi, francescani) che interpretavano la parola di cristo così com'era all'origine e ciò rendeva l'immagine del clero una istituzione volta ad accumulare ricchezze (lo predicavano le stesse comunità citate). Queste comunità furono tutte perseguitate e molte scomparirono perché sterminate dal potere militare della chiesa.
      Ma, quando la chiesa ha dovuto NECESSARIAMENTE cambiare rotta? Innanzi tutto va detto che quando è successo era già passata la rivoluzione francese che ci ha liberati dall'inquisizione, altrimenti non avrebbe mai cambiato rotta! A parte Galileo & co. per quanto riguarda le questioni relative al CIELO, in paleontologia, quando si cominciarono a studiare i fossili di animali non conosciuti, gli studiosi erano cauti nel datarli, perché influenzati dai racconti biblici. Infatti, per la chiesa, la terra era stata creata 4000-6000 anni prima (si era nella seconda metà del '700) perché così era scritto sul sacro testo. Capirete che per uno scienziato (quasi sempre credente e comunque ancora impaurito dalle ripercussioni avute dai suoi precedenti colleghi) sarebbe stato difficile spingersi oltre quel periodo. Però, come detto, ormai i clericali si stavano rendendo conto che c'era qualcosa che non andava. E quindi hanno cominciato con l'interpretare (comunque sempre a loro favore) i testi sacri, dando la possibilità alla scienza di ricercare razionalmente le verità per secoli rimaste nel buio a causa del dominio di UOMINI travestiti da santi padri!
      Quanto detto è solo l'inizio di un percorso che invito tutti a fare, credenti e non credenti: si chiama STORIA.

      Elimina
    13. Segue
      Quando uno cerca delle risposte, mi riferisco soprattutto a Ferdinando e Maurizio, deve fare esattamente come voi: informarsi e leggere. Io mi sono sbattezzato a 39 anni. Non ero un prete ma ho vissuto sempre negli ambienti parrocchiali, allontanandomi di tanto in tanto. Ad un certo punto, essendo per lavoro spesso in medio-oriente, ho cominciato a chiedermi perché ero cristiano e non musulmano o induista, buddista, ebreo ecc... Ovviamente la risposta è: sono nato in Italia! Oppure, come Maurizio: la mia famiglia è cristiana. Sembra banale ma sintetizzando sono le risposte esatte. Da li ho cominciato a leggere per scoprire la verità. E quando dico verità non intendo "scoprire l'esistenza di dio, intendo "scoprire come sono nate le religioni" e com'è possibile che una religione che ha avuto il fulcro a gerusalemme, ora sia sparsa ovunque tranne li dove conta poche migliaia di fedeli. La verità l'ho trovata, mi è bastato sovrapporre la cartina delle religioni presenti nel mondo, a quella dell'impero romano della seconda metà del 300 d.c. periodo in cui Teodosio vietò qualsiasi altro culto all'interno dell'impero. Bene, non ci crederete ma a parte australia, le americhe e i luoghi colonizzati (RUBATI) dai cristiani nei secoli, i territori coincidono perfettamente.
      Ora io non sono nessuno per dirvi se dio esiste o meno(e non esiste nessuno che possa farlo) ma di certo posso affermare senza alcun ripensamento, che se dovesse esistere, non potrebbe essere rappresentato da nessuna istituzione. Quindi, sia i preti credenti che quelli atei farebbero bene a lasciare il sacerdozio e a vivere una vita normale (SENZA CORRERE IL RISCHIO DI DIVENTARE PEDOFILI PERCHÉ NON GLI È CONCESSO DI FARE L'AMORE!!!), contribuendo a migliorare questo mondo che di certo non ha bisogno di qualcuno che preghi, ha solo bisogno di persone che si rispettino reciprocamente e che rispettino la natura.
      Maurizio, quando le persone hanno saputo che mi sono sbattezzato, ci sono rimaste male. Dopo che mi hanno chiesto perché ed ho risposto, 3 di loro hanno fatto la mia stessa scelta. Non vivere con quel peso. Dillo a tutti se ancora non lo avessi fatto. E di cosa pensi.
      Buona vita!!!
      SVEGLIATEVI!!!!

      Elimina
  8. io leggo questo: http://clergyproject.org/
    mi ha aiutato molto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto, sì, è molto interessante. Ti ringrazio del prezioso suggerimento, che Gesù (se è mai esistito) ti abbia in gloria.

      Elimina
    2. Io ne faccio parte, te lo consiglio.
      Ti ammettono solo su invito per evitare i troll e i falsi preti, e danno un aiuto valido a chi sta passando un momento difficile.

      Elimina
  9. Ma non è un peccato FINGERE di credere? Pensavo di sì, ma evidentemente mi sbagliavo. D'altronde è vero che la "scommessa di Pascal" sostanzialmente dice proprio questo. Allora basta dire di credere, e ci si salva? Me lo confermate?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non lo devi nemmeno dire, basta che lo pensi una volta ed è fatta

      Elimina
  10. Ancora più grave del caso di un prete ateo, è il caso di un prete blasfemo, che non ha alcuna remora a proclamare la propria blasfemia. Infatti è accaduto che a Cantù, in provincia di Como, in occasione della Festa dell’Eid al-Fitr, la seconda festa più importante della religione islamica che conclude il mese di digiuno del Ramadan, nella Basilica di San Paolo, il prevosto emerito di Cantù, don Lino Cerutti, ha fatto trovare su un tavolino all’inizio della navata centrale e ha fatto distribuire dei volantini contenenti preghiere islamiche per celebrare la fine del Ramadan scritte dal filosofo Sejjed Hossein Nasr, dal mistico Rabi’a e dal poeta Hafez, in cui si tessono le lodi di Allah e si esalta l’islam come la religione eccelsa.
    Ora, si è cristiani perché si crede nella verità di Gesù Cristo, del Dio che si è fatto uomo, nato, morto e risorto per redimere l’umanità, il suggello della profezia e il compimento della rivelazione. Significa che se si crede in Gesù non si può in alcun modo credere né che Maometto è un profeta autentico né che l’islam è una religione veritiera. O si crede in Gesù o si crede in Maometto; o si è cristiani o si è musulmani. Ma non si può assolutamente sostenere di credere in Gesù e al tempo stesso legittimare Maometto come profeta; così come non ci si può professare cristiani e al tempo stesso legittimare l’islam come religione. Chi lo fa non è cristiano. Non si tratta di essere più o meno sincretisti. Semplicemente non si è più cristiani. E se a legittimare Maometto e l’islam è un sacerdote, ebbene commette un’eresia ed è passibile di apostasia.
    Perché non si può relativizzare la verità storica e sacra di Gesù: o ci credi o non ci credi. L’errore capitale in cui è incorso don Lino Cerutti è di aver aderito all’ideologia del relativismo religioso che è la conseguenza della trasposizione acritica della dimensione delle persone con la dimensione della religione. L’immaginare cioè che per amare il prossimo, laddove l’amore per il prossimo è il fondamento della fede cristiana, il comandamento nuovo portatoci da Gesù, si debba sposare la religione del prossimo. Quindi per amare i musulmani come persone si debba legittimare l’islam come religione, a prescindere dai suoi contenuti, da ciò che è scritto nel Corano e da ciò che ha detto e fatto Maometto.
    Tutto ciò avviene in un contesto dove il relativismo religioso, a partire dal Concilio Vaticano II, sta dilagando all’interno della Chiesa; mentre dall’altra parte, intendo dalla parte dei musulmani e dell’ortodossia islamica, non solo non hanno nulla a che fare con il relativismo ma, all’opposto, condannano noi ebrei e cristiani come eretici perché avremmo deviato dalla retta via, fortunatamente ritrovata con la rivelazione divina affidata a Maometto elevando così l’islam ad autentico suggello della profezia. Siamo pertanto doppiamente ingenui ed illusi: immaginiamo che relativizzando il cristianesimo per legittimare l’islam loro si renderanno più disponibili nei nostri confronti, mentre all’opposto finiamo per essere percepiti come una landa deserta che merita di essere occupata dai musulmani.

    RispondiElimina
  11. non è da stupirsi se don maurizio non vuole uscire allo scoperto per paura di perdere la casa, in fondo tutti noi ci prostituiamo per un lavoro e per avere un tetto. la cosa scandalosa è la risposta, la fede è un dono (che io per fortuna non ho), se perdi questo dono non devi recuperarlo a tutti i costi, l'hai perso e basta. il punto di arrivo nella vita di ognuno deve essere questo, riuscire a scoprire in base alla propria esperienza di vita che siamo solamente un mucchio di elementi chimici, e che la bibbia è venduta nella stessa libreria in cui è venduto il libro di Hitchens.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quello deve essere il punto di partenza non il punto di arrivo! :-)

      Elimina
  12. Ma avete letto la risposta?!
    non bisogna leggere quel libro perchè è satanico?!
    Hitchens ora è di sicuro all'inferno, non faccia la stessa fine?! spaventare un uomo vi sembra una risposta sensata?
    penso che il padre che ha fatto la domanda non sarà certo rimasto soddisfatto dalla risposta.

    RispondiElimina
  13. cito testualmente: "Mi dispiace dirglielo Don Maurizio, lei ha commesso un grave errore quando ha deciso di informarsi da fonti non-teologiche. E’ ben noto che le tesi presentate in quel libro, basate sul metodo scientifico, sono tesi che sono state scomunicate più di una volta. La prova della malvagità di "God is not Great", scoperta a sue spese da Hitchens stesso, è la malattia mortale che il Misericordioso ha mandato all'autore proprio in seguito alla pubblicazione del libro satanico di cui, lamentabilmente, sei entrato in possesso e hai letto. Preghiamo perché Dio perdoni la sua anima, ma sappiamo già che è destinato a bruciare per sempre nelle fiamme dell’Inferno."
    Ma lo capite che parlando in questo modo, anziché avvicinare le persone alla fede, le allontanate?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' Satana che parla per bocca tua, come puoi dubitare di quanto scritto?

      Elimina
    2. Nah, è la cosa grigia che sta dentro la testa di ognuno che parla, solo che lui la usa, mentre lei, caro don dino, no :)

      Elimina
  14. Figlioli, questo sito è stupendo, mi fa scompisciare dalle risate... In pratica tutto si riassume in "Se c'è scritto nella Bibbia è vero, altrimenti è falso. Perchè così dico io! Non provare a ragionare per conto tuo! La scienza e la ragione non servono a niente, anzi sono prodotto di satana!" eccetera...

    Ho l'impressione che anche tutti voi siate dei preti-atei, per affermare con tale convinzioni queste cose, come a dover convincere prima di tutti voi stessi. E perchè non ci sono argomenti validi per questa discussione: "l'ha detto dio" o "è scritto nella bibbia" non sono argomenti validi...

    RispondiElimina
  15. Salve,
    avrei bisogno di fare un ordine di 10.000 di quei rosari elettronici, che aiutano a non perdere il conto degli Ave Maria grazie al display.
    Sono un missionario nelle Filippine; e i miei convertiti sono un po' sbadatelli nel contare (per fortuna sono peccatucci veniali, a differenza del mio fratello che legge quei "libri"...).
    A chi posso rivolgermi?
    Complimenti per la vostra meritoria attività. Dice infatti Papa Benedetto XVI: "Sono da considerare con interesse le varie forme di siti, applicazioni e reti sociali che possono aiutare l'uomo di oggi a vivere momenti di riflessione e di autentica domanda, ma anche a trovare spazi di silenzio, occasioni di preghiera, meditazione o condivisione della Parola di Dio"
    Cordiali saluti,

    Don Martino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Don Martino,
      è un onore avere sul blog una persona che dedica la sua vita all'evangelizzazione dei paesi più primitivi.
      Nelle prossime settimane faremo un post dedicato a voi missionari, dove spiegheremo come può fare un prete per sopprimere le culture tradizionali e convertire i selvaggi in Cristiani.
      Con gli uomini delle foreste sicuramente il nostro rosario elettronico funzionerà (ci abbiamo messo tutte quelle lucine apposta), ma non basta.
      I nostri confratelli spagnoli avevano una serie di tecniche di conversione al Cristianesimo infallibili, e qui su Risposte Cristiane abbiamo intenzione di riscoprirle insieme ai nostri lettori!
      Come sa ora gli indios sono ferventi Cristiani, quindi quelle tecniche funzionano!
      Continui a seguirci Don Martino, l'Evangelizzazione è anche la nostra priorità!

      Profundo

      Elimina
    2. Quanti ne sono morti per la vostra evangelizzazione degli indios? e soprattutto... selvaggi? una cultura diversa è selvaggia? stiamo scherzando, vero?

      Elimina
  16. "I nostri confratelli spagnoli avevano una serie di tecniche di conversione al Cristianesimo infallibili"
    Come le frustate e le torture varie? Ottimo metodo, continuate così, certamente ameranno Dio, non lo odieranno in segreto per avergli mandato voi che avete occupato la loro terra e ucciso la loro gente

    RispondiElimina
  17. La bibbia dice un'innumerevole marea di STRONZATE e voi ci cascate come POLLI!

    Butterete la vostra vita a seguire qualcosa che non esiste, quando avete cose reali da fare e davanti a voi!

    Le risposte di costui che ha risposto al prete sono ILLOGICHE e INFONDATE!

    RispondiElimina
  18. "Un pasto a base di barbabietola a settimana, se associato ad una dose di preghiera regolare, può diminuire il tempo di Purgatorio di diversi anni"
    il buon dio è un nutrizionista!

    RispondiElimina
  19. Mi avvalgo della facoltà di esprimere una mia opinione senza dover rendere conto a nessuno. Dopo questa premessa ritengo opportuno inserire la mia opinione su questo prete che ha perso la fede perchè in rete ha visto dei video e letto i dibattiti tra ateisti e credenti nei vari forum. Per me questo non è un prete, semplicemente non ci riesco a bere questa notizia ... o meglio : una persona potrebbe anche perdere la fede, ma un sacerdote che ha studiato la metafisica, cioà la scienza che permette di arrivare a Dio razionalmente, non può diventare a-teo perchè illuminato da qualche sito o blog su internet.
    Gli avranno detto 1000 volte gli insegnanti di metafiscia e teologia la differenza tra la scienza empirica ( fisica ) e la metafisica. La scienza studia il come ma non studia il perchè dei fenomeni naturali. Diventa legittimo il mio dubbio sull'onesta di questa persona dichiaratasi un sacerdote diventato a-teo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione caro anonimo ma ti dico una cosa per esperienza personale: gli insegnanti di metafisica e teologia non sempre dicono il vero, ognuno ha una opinione sua e non sono mai d'accordo tra di loro... e allora a chi credere?

      Elimina
  20. Che bella risposta ..... Dopo aver scritto quel libro dio gli ha consegnato un tumore.
    Nel 2003 Hitchens scrisse che il suo consumo giornaliero di alcool sarebbe stato sufficiente per «stordire un mulo di stazza media», e, quando il suo dottore si mostrò sorpreso di ciò, lui disse «In vita mia ho conosciuto più vecchi ubriaconi che vecchi dottori».
    Hitchens era anche un accanito fumatore.
    Non c'è da sorprendersi se gli è venuto un tumore....

    RispondiElimina
  21. Caro sacerdoto Dio c'è . pecato che te non lo senti! Io non ho letto Biblia solo picolle parti , vado raramente in chiesa , faccio pecati sempre , poi mi pento chiedo perdono a Dio e Gesù. Per perderti la fede c'è Satana vicino te. Chiedi a Dio di perdonarti e fai tuo lavoro con anima.

    RispondiElimina

Cari fratelli e sorelle in Cristo, i commenti saranno moderati per evitare che eventuali intemperanze possano offendere i nostri lettori più sensibili. Sappiatevi regolare.