Cerca le Santissime Risposte

mercoledì 12 settembre 2012

La morte del boyscout onanista

«
Caro Moreno,

Mi chiamo Luciana e non sono mai stata molto religiosa, ma non sapendo a chi rivolgermi, alcuni amici mi hanno passato il tuo indirizzo email. Dicono che tu rispondi a domande relative a profondi problemi di Fede.

Spero che vorrai aiutarmi lo stesso anche se non è per me. Infatti non ti sto scrivendo per parlarti della mia Fede, ma di quella di mio figlio Luigi, di 16 anni. Luigi e i suoi amici hanno passato il fine-settimana con gli scout in Sardegna. Sabato scorso, mentre i ragazzi stavano raccogliendo legna per fare il fuoco, il suo amico Davide, di soli 13 anni, ha tentato di attraversare un ruscello ed è scivolato battendo la testa su una pietra aguzza. Purtroppo non c’è stato nulla da fare e la corsa in ospedale è stata inutile, nonostante le preghiere del gruppo.
La scomparsa del suo amichetto è stata una tragedia per tutti e un trauma per mio figlio. Infatti, il giorno dopo Luigi piangeva a dirotto e, in lacrime, mi ha confessato che, poco prima della tragedia, i ragazzi del gruppo si erano riuniti tra gli alberi di nascosto ed avevano sparso il loro seme in terra guardando delle riviste osé.
Gli dissi che quello non era un problema, di stare calmo! Ma lui mi ha raccontato che il prete aveva spiegato agli scout che spargere il seme era peccato mortale, e che stava piangendo perché pensava che il suo amico fosse ora all’Inferno.
Ho cercato di spiegargli che l’Inferno non è un luogo reale e che non deve preoccuparsi, che il suo amico sarà in Paradiso sicuramente perché i bambini non vanno all’Inferno. Ma lui, testardo, dice di aver controllato sulla Bibbia e che anche i bambini ci vanno. Tu che ne pensi, Moreno? Cosa dice la Bibbia? Un bambino può veramente andare all’inferno solo per essersi masturbato?


Grazie,

Luciana
»



Cara Luciana,
La perdita di un bambino è una tragedia molto seria e grandissima, e i dubbi di Fede che tuo figlio ha devono essere struggenti. Una delle funzioni principali della Parola del Signore è quella di venirci in soccorso in casi come questi. Per questo io e Moreno ci siamo presi parecchio tempo prima di rispondere alla tua lettera, perché abbiamo voluto essere sicuri che tutti i riferimenti biblici fossero corretti. Mai vorremmo suggerire qualcosa di non Biblicamente corretto in un caso tanto grave, importante e delicato.

La tua domanda mi sembra quindi essere composta di due parti: l'eventuale peccato di masturbazione e lo spargimento del seme in terra; e se questo possa portare all’inferno un bambino di soli 13 anni.

Per quanto riguarda il primo quesito, abbiamo già spiegato che non esiste nessun peccato di masturbazione descritto nella Bibbia. E' stato inventato dalla Chiesa Cattolica! Invece il peccato di spargere il seme in terra esiste, ed è descritto in un famoso passo della Genesi, quello che ci parla di Onan:



Giuda scelse per il suo primogenito Er una moglie, che si chiamava Tamar. Ma Er, primogenito di Giuda, si rese odioso agli occhi del Signore, e il Signore lo fece morire. Allora Giuda disse a Onan: «Va’ con la moglie di tuo fratello, compi verso di lei il dovere di cognato e assicura così una posterità a tuo fratello». Ma Onan sapeva che la prole non sarebbe stata considerata come sua; ogni volta che si univa alla moglie del fratello, disperdeva il seme per terra, per non dare un discendente al fratello. Ciò che egli faceva era male agli occhi del Signore, il quale fece morire anche lui. (Gen 38,6-10).


Quindi il problema non è nella masturbazione ma nello spargimento del seme in terra. La Bibbia è molto chiara e spargere il seme in terra è un peccato grave, che merita la morte e la dannazione eterna agli Occhi del Signore.

Il dilemma centrale quindi rimane: può un bambino andare all’inferno? O l’inferno è riservato agli adulti? Cosa dice la Bibbia, che è la Verità? 
Anche se Gesù ovviamente teneva i bambini in grande considerazione come si evince da numerosi passi del Vangelo, l'Onnipotente ha ritenuto di non esplicitare nella Bibbia se i bambini vadano all’inferno o meno, quindi ci dobbiamo arrivare con una deduzione. C’è dibattito tra noi esegeti sul fatto che i bambini abbiano Libero Arbitrio o meno. L’opinione più diffusa è che tutti siamo stati creati con il Libero Arbitrio nella nostra Anima e di conseguenza tutti siamo in grado di compiere peccati, anche i bambini. Sant’Agostino, infatti, ci spiega che anche i neonati possono andare all’Inferno, in quanto macchiati del peccato originale. Questi due fatti ci fanno propendere per la spiegazione più logica e coerente con le Scritture: i bambini vanno all’Inferno anche loro.
Inoltre, avendo l’amico di tuo figlio 13 anni, non è nemmeno considerato un bambino dal Signore: nella società Ebraica l’età adulta era di 12 anni e la Bibbia riflette questa visione. Quindi direi che non c'è dubbio sulla sorte del povero Davide. A meno di una Grazia divina in extremis, si trova adesso in una situazione non troppo piacevole: all'Inferno.

Non prendere le scritture fuori contesto, Luciana: il Paradiso è un luogo reale, non metaforico, e purtroppo lo è anche l’Inferno, con il suo lago di fuoco descritto nelle Rivelazioni:

Rivelazioni 21:7 - Chi vince erediterà queste cose; e io gli sarò Dio, ed egli mi sarà figliuolo; ma quanto ai codardi, agl’increduli, agli abominevoli, agli omicidi, ai fornicatori, agli stregoni, agli idolatri e a tutti i bugiardi, la loro parte sarà nello stagno ardente di fuoco e di zolfo, che è la morte seconda. 

L’amico di tuo figlio sarebbe incluso tra i "fornicatori" perché ha sparso il Seme. Molti altri bambini saranno inclusi tra i bugiardi, cari lettori: state attenti ai vostri figli! Il rischio non lo corrono invece i figli dei veri Fratelli in Cristo, in quanto educati a non mentire con tecniche Bibliche di Educazione Cristiana.

Inoltre la Bibbia dice che solo chi è esplicitamente salvato (scritto nel Libro della Vita) andrà in paradiso, tutti gli altri, inclusi i bambini peccatori, quelli di altre religioni e quelli non battezzati, andranno all’inferno.

Revelazioni 20:15 "E se qualcuno non fu trovato scritto nel libro della vita, fu gettato nello stagno di fuoco"

Del resto, Dio ha spesso mostrato che se qualcuno merita veramente di morire, non ha pietà nemmeno nei confronti dei peccatori bambini. Spesso ha distrutto o ordinato di distruggere intere città con tutti i suoi abitanti, e in una occasione ha ucciso tutti gli abitanti dell’intero pianeta. Questo ci dimostra che nemmeno essere un bambino ti pone al riparo dalla possibilità di essere ucciso da Dio e andare all’Inferno.

La via della Salvezza è molto stretta e non tutti saremo salvati, come alla gente piace credere. Molti "fedeli" non credono veramente, non seguono al dettaglio la Parola del Signore e ciò nonostante credono di essere salvati! Ma non è così, se ne accorgeranno dopo la Morte. Se Dio ci ha dato la Bibbia è per seguirla!

Ma tu, Luciana, per rassicurare tuo figlio, digli che non deve essere triste! Quello che è successo fa parte del Piano Divino! E’ da segnalare infatti che il Libro della Vita, dove tutti i nomi dei Salvati sono scritti, già esiste dal principio dell’eternità! Quindi state tranquilli, Dio già sapeva che il piccolo Davide sarebbe morto quel Sabato, e probabilmente lo ha voluto punire per aver raccolto la legna in un giorno proibito:

Numeri 15:32-36 32 Mentre gli Israeliti erano nel deserto, trovarono un uomo che raccoglieva legna in giorno di sabato. 33 Quelli che l'avevano trovato a raccogliere legna, lo condussero a Mosè, ad Aronne e a tutta la comunità. 34 Lo misero sotto sorveglianza, perché non era stato ancora stabilito che cosa gli si dovesse fare. 35 Il Signore disse a Mosè: «Quell'uomo deve essere messo a morte; tutta la comunità lo lapiderà fuori dell'accampamento». 36 Tutta la comunità lo condusse fuori dell'accampamento e lo lapidò; quegli morì secondo il comando che il Signore aveva dato a Mosè.

Quindi come vedi una ragione c'è! Logico che le preghiere per salvarlo non abbiano funzionato! 
Adesso, quello che tu devi assolutamente fare è spiegare a tuo figlio che sta correndo lo stesso pericolo se non la smette di spargere il seme!
Fagli leggere il nostro articolo "Conservare il proprio sperma per non peccare" dove Moreno descrive come fare per masturbarsi senza spargere il seme, con l’aiuto di una bottiglia di plastica.
E ricorda, la colpa di tutto questo è tua, per non credere fortemente in Dio e non aver spiegato a tuo figlio l’interpretazione corretta della Bibbia sin dall’inizio! Se tuo figlio avesse conosciuto Risposte Cristiane sin dall’inizio, forse ora il piccolo Davide sarebbe ancora tra noi! Quindi continua a seguire il sito! La Riscoperta della Fede è una delle principali missioni che noi Fratelli in Cristo ci proponiamo, e nei prossimi mesi pubblicheremo molti articoli al riguardo.
Che il Signore sia con te con la sua Misericordia,

Profundo Martinez

97 commenti:

  1. bhè effettivamente.. se il ragazzo ha colto la legna in un giorno proibito..
    p.s.: Ciao Gesù!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però dal racconto non è chiaro se Davide stesse partecipando attivamente alla raccolta della legna. Eppoi, anche fosse, perché punire solo lui e nessuno degli altri? Mi sembra che Dio abbia somministrato una punizione non equa, in questo caso. Com'è possibile ciò?

      Elimina
    2. Caro fratello in Cristo, la spiegazione è semplice, Dio in questo caso ha applicato il metodo "punirne uno per educarne cento". Infatti la punizione comminata a Davide dovrebbe essere di esempio e ammonimento agli altri ragazzi, perché d'ora innanzi si astengano dal raccogliere la legna di sabato.
      Viceversa, in altre occasioni Dio ha applicato il metodo "punirne cento per educarne uno", come per esempio è stato nel caso di Sodoma e Gomorra.
      Che Gesù ti guidi sempre.

      Elimina
    3. è vero! Gesù ci vuole bene, Gesù è giusto, Gesù ci guida! Gesù è la forza che sostiene la nostra mano mentre raccogliamo la legna che scalderà la nostra dimora solo negli orari consentiti:
      lun-ven 07:00 - 19:00 (no prefestivi)

      p.s.: Ciao Gesù!

      Elimina
    4. Caro Anonimo,

      la Bibbia in effetti non da degli orari ben precisi, ricorda che quando é stata scritta non esistevano gli orologi e il tempo si misurava in canne, come abbiamo visto nel post "l'erba del Signore".
      Il Nostro Redentore non dice le 19:00 però ci indica chiaramente che raccogliere legna è proibito dal momento del tramonto del venerdì fino al tramonto del sabato, un periodo che più o meno si quantifica in ottomila canne.

      Profundo Martinez

      Elimina
    5. AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAHAHAAHAHAHAHAHAHAHAHAASH minchia dopo 8.000 canne voglio vedere come ci arrivi a fine giornata ahahahahahashahah

      Elimina
    6. Davide Corsaro27 ottobre 2012 15:03

      Considerate 16 ore di veglia in effetti sembrano un numero enorme ma immagino trattasi di iperbole da non prendersi numericamente alla lettera.

      Inoltre immagino che il riferimento alle canne non sia tanto all'oggetto in se (di dimensioni variabili) ma all'atto di fumarlo, insomma ai "tiri" (facile quindi arrivare ad "innumerevoli tiri" nel corso di una giornata).

      Ovviamente io non sono preparato come Moreno e gli altri e posso dare solo il mio piccolo contributo speculativo.

      Elimina
    7. in realtà la bibbia parla di 8000 canne in una giornata, ma si riferisce alle canne fumate dai profeti... noi persone normali non riusciamo a fumare tanto

      Elimina
  2. certo cert.... farsi una sega e raccoglliere legna il sabato, puó scatenare l'IRA DI DIO, che ti fulmina alla prima occasione....ma soprattutto la colpa é della povera disgraziata della madre del suo amico che non gli ha fatto vedere e conoscere risposte cristiane al suo figliuolo...SIETE GRANDI ESEGETI, PROPRIO GRANDI...certo, certo

    RispondiElimina
  3. se e' gia' scritto chi si salvera'e chi no, chissenefrega di seguire la Bibbia, che tra l'altro a leggerla e' noiosa e pedante, si vede che Dio di letteratura non ne capice una fava...se e' gia' scritto che mi salvero', meglio fare quel che mi pare, tanto e' scritto...se e' vero il contrario, uguale, chissenefrega...continuate cosi' cmq, mi fate morire dal ridere!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro fratello Anonimo, non essere così sempliciotto.
      Anche se il nostro Padre Celeste conosce i nostri destini da prima ancora che noi venissimo al mondo e potrebbe effettivamente aver già preparato un libro con su scritto per filo e per segno ogni singolo gesto che faremo, Egli ci ha fatto un dono, il dono più grande: il Libero Arbitrio, per mezzo del quale ci lascia la libertà di scegliere la strada da intraprendere.

      Elimina
    2. Cari Fratelli in Cristo,

      Il libro della Vita non è un libro vero con le pagine di carta, è un libro fatto di Spirito Santo!

      Il Mistero della Fede ci dice che Dio sa già quello che faremo, se saremo peccatori o no, se moriremo giovani o vecchi, se saremo santi o drogati. E lo sa già perché è onnipotente e onnipresente! Sa tutto e vede tutto, anche nel futuro e nel passato, e sa perfettamente quello che faremo, ogni piccolo gesto e pensiero! Ci ha creato lui così! Dio sapeva già quello che Gandhi o Hitler avrebbero fatto, fa tutto parte del Piano Divino!


      Allo stesso tempo però, abbiamo il libero arbitrio, e quindi siamo responsabili di tutte le nostre azioni e se pecchiamo andiamo all'Inferno! Non è questo Meraviglioso e Celeste?

      Profundo

      Elimina
    3. Carissimo Profundo, Gandhi mi sta bene, Hitler molto meno.

      Elimina
    4. Allora spiegatemi: Hitler perchè l'ha fatto?

      Elimina
    5. Non è che il nostro amatissimo Padre Celeste poteva fulminare Hitler e far venire un'escoriazione al ragazzino prima che spargesse il seme? Troppo difficile?

      Elimina
    6. Caro Fratello Anonimo,
      tutti abbiamo il nostro Libero Arbitrio, anche Hitler o Berlusconi. Se Dio li avesse fermati per impedirgli di commettere peccati, avrebbe violato il Libero Arbitrio, Sacro Dono che il Supremo ci ha fatto!
      Invece Dio lascia liberi tutti noi anche di disobbedire, compiere peccati e olocausti, e addirittura ci permette di offendere il Suo nome, questo perché l'Altissimo rispetta il Libero Arbitrio.
      Può sembrare ingiusto con le milioni di vittime, ma ricordate che la Giustizia non è di questo mondo, ma verrà solo con il Suo ritorno nel Giorno del Giudizio!
      Con affetto,
      Profundo Martinez

      Elimina
    7. Grazie per la delucidante risposta... Solo che devo ancora mettere a fuoco un pò meglio. Quindi mi stai suggerendo che, in base al disegno divino dell'universo, spargere seme a terra e raccogliere legna di sabato è un peccato grave che va punito con la morte, mentre causare un genocidio, campi di concentramento, olocausto ed una guerra mondiale invece no... Scusa sai, ma questo disegno divino non lo capisco mica... forse la mia ignoranza non è pari alla vostra, ma vorrei proprio farci un discorsetto con questo vostro Dio... Proprio non capisco....
      AHHH... Aspè... Luce divina... Ecco... Illuminazione... Ho capito tutto...
      Hitler non faceva altro che continuare la politica della Chiesa di Roma... eliminare gli ebrei... ho capito, ho capito tutto... morte ai miscredenti... si si... tutto chiaro...
      Andiamo avanti con nuove crociate...

      Elimina
  4. Mi dispiace ma sono completamente in disaccordo. Secondo me il divieto biblico di raccolta della legna indica più esattamente il divieto di FAR legna, ossia di tagliare gli alberi, non certo di raccogliere la legna secca che giace sul suolo. I boyscout senza dubbio stavano facendo questo: raccoglievano le ramaglie da terra, non credo proprio che lavorassero di ascia e motosega! Quindi quello che scrivete non ha senso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. interessante interpretazione Vittorino. a questo punto, come umile fratello in Cristo ho una domanda: E se i ragazzi stessero raccogliendo i legni per menarsi le mani ed il pene che poco prima avevano con tanta foga frustato come segno di pentimento per il nostro Signore Altissimo? Il piccolo Davide avrebbe avuta salva la vita? Attendo un illuminazione.. non troppo forte altimenti mi si secca la pelle!
      p.s.: Ciao Gesù!

      Elimina
    2. Lavoravano di Sega non c'è dubbio.

      Elimina
    3. anche pechè se lavorassero di asce e motosega la forestale gli arresta tutti....

      Elimina
    4. Non ci credo...veramente voi manipolatori di coscienze avete la presunzione di infilarvi nella mente e nella logica divina?a che titolo?e veramente potete pensare che dio si occupi /preoccupi di seghe e di quando si dovrebbe far legna??ma nessuno controlla sti siti x farvi interdire?

      Elimina
  5. Siete tutti fuori come un balcone. I valligiani tagliano, spaccano, raccolgono e accatastano legna da ardere per fare scorta per i mesi invernali e non rinunciano certo a farlo di sabato, se la stagione fredda è alle porte! Nessuno è mai stato punito da Dio per questo! Ma ci mancherebbe...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no, infatti Dio non ha mandato mai nessun segnale ai valligiani vero?

      In poche centinaia di anni: occupazione austriaca, spagnola, francese, scorribande dei popoli germanici, peste bubbonica, guerre mondiali, tragedia del Vajont, strage del Cermis, valanghe, slavine, vip a cortina...

      Mi pare piuttosto chiaro che i valligiani siano stati puniti! Che dovrebbe fare Dio per far capire il messaggio? Il Diluvio Universale?

      Elimina
    2. Devo riconoscere che hai ragione!

      Elimina
    3. Vip a Cortina AHAHAHAH Sei un cazzo di genio ahah

      Elimina
  6. Il blog è come sempre geniale!! Un piccolo suggerimento a chi inventa le lettere: lo stile è sempre lo stesso, si vede troppo che vengono scritte da una sola persona... cmq complimenti, ogni volta vi credono!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro fratello in Cristo,

      Le lettere che riceviamo ogni settimana dai nostri lettori sono centinaia, te l'assicuro! Tu non hai idea di quante persone abbiano dubbi rispetto a cosa è lecito e cosa non lo é secondo le Scritture. Per questo che Moreno ha chiesto a me e altri esegeti di dargli una mano, perché davvero la casella di posta di Risposte Cristiane é sempre intasata!
      Ogni settimana noi esegeti di Risposte Cristiane ci riuniamo nello studio di Moreno, preghiamo un po' e poi selezioniamo quelle più adatte alla pubblicazione.

      Che Dio ti protegga,

      Profundo Martinez

      Elimina
    2. Caro Fratello del Cristo Profondo

      Che vi scrivano in tanti non ho dubbi, quindi porgo le mie scuse per la cattiva fede; probabilmente è proprio il vostro acume a scegliere le lettere più adatte che mi ha tratto in inganno, come il buon vecchio Satana usa fare, assumendo forma fallica semovente e parlante. Essendo le migliori, sono anche scritte dalle persone migliori, che, essendo prossime alla perfezione terrena, hanno uno stile che tende ad assomigliarsi.

      Sento che Dio mi sta proteggendo grazie alla tua preziosa ed esegetica intercessione, tanto che ne sento il fiato onniolente sulla mia testa.

      Che le profondità di Cristo ti guidino

      Un fratello

      Elimina
  7. Fratelli e sorelle in Cristo, è anche scritto: "Chi spacca le pietre si fa male e chi taglia legna corre pericolo." (Qoèlet 10,9).
    Perciò in ogni giorno è bene stare attenti nel far legna, mentre al sabato è assolutamente proibito. Così è scritto nel Libro. Pessime guide sono coloro che hanno condotto i ragazzi a far legna di sabato. Dovranno anche loro render conto a Dio di questa corruzione. Gloria a Dio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici che esiste il peccato di induzione alla raccolta legna?

      Elimina
    2. Credo che si possa parlare di induzione o addirittura istigazione alla raccolta della legna, qualora la madre del minore, seppur consapevole dei precetti biblici, assunte le sembianze del malefico, si adoperava al fine di infondere nel minore la convinzione che la raccolta del legname fosse da considerarsi improrogabile ai fini della sopravvivenza della comunità scout. Rimane tuttavia innegabile la responsabilità diretta del piccolo Davide, che, alla luce dei fatti sopra esposti ha configurato un caso di "dolo eventuale" o "dolo indiretto" nell'atto stesso della raccolta in orario non consentito.

      Elimina
    3. Ma queste mi sembrano veramente delle sciocchezze. Si sa che i boyscout passano il tempo raccogliendo la legna e accendendo fuochi, e poi suonano la chitarra e cantano seduti in cerchio attorno al falò. Piuttosto, non saranno stati loro a provocare qualcuno degli incendi che hanno devastato la Sardegna quest'estate? Mi sembra che sarebbe una cosa ben più riprovevole questa, che non qualche pippa e la raccolta della legna di sabato!

      Elimina
  8. Scusate se mi permetto di porre una domanda eh ma da ex boyscout (CNGEI) non e´ mai successo nulla nonostante raccogliessimo la legna il sabato! e lo si faceva pure con gli AGESCI e raramente loro fanno qualcosa che non sia scritto nella Bibbia ( anche se spesso erano molto meno casti di noi CNGEI! )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avete corso un brutto rischio, chi ti assicura che Dio si dimentichi dei peccati commessi? Tutto il contrario: se non vi confessate al più presto, restate in peccato mortale.

      Elimina
  9. Cari Signori, mi chiamo Gerri, sono credente, e sono dirigente in una azienda del Veneto.
    Vi faccio i complimenti per il coraggio con cui affrontate argomenti scomodi, ma indispensabili per una Chiesa veramente moderna. A tal proposito, mi diletto a studiare Storia Locale, Sociologia e Filologia, e in un mio saggio di prossima pubblicazione (“Detti Popolari e Religione nel Triveneto”) espongo, tra le altre cose, una tesi di cui come scienziato non ho dubbi, ma di cui vorrei anche una valutazione teologica, che qui chiedo a voi, se vi piacerà rispondermi.
    Riassumo brevemente: vivo in provincia, e da tempo mi chiedo come sia possibile che in una terra tanto cattolica come il Veneto si bestemmi in maniera così disinvolta. Riflettendo, e studiando in loco, si trova che l’accostamento di Dio ad animali quali il maiale e il cane non è veramente negativo. Anzi, nel mio saggio dimostro che il significato è più che positivo: il maiale è prezioso e non se ne butta nulla, e il cane è il miglior amico dell’uomo. Quindi è come dire “Dio Prezioso” o “Dio Amico”. Anche l’accezione “Boia”, molto usata in passato, ha un’origine positiva, trattandosi di banale convergenza verbale, con la “B” che sostituisce il gruppo “Gi” iniziale (si parte da Gi, allofono palatale di Gh, occlusiva sonora come B - sto semplificando!): in origine era “Dio Gioia”. Più difficile è spiegare attributi o accostamenti poco graziosi, quali “Schifoso”, “Letamaio”, ecc., ma alla fine sono tutte affermazioni della Onnipotenza del Signore (l’Onnipotente può tutto per definizione, ergo può anche essere schifoso!).
    Ma bando all’ontologia: nel caso di conferma teologica ufficiale della Chiesa, le implicazioni sarebbero molteplici; da un’osteria di provincia si leverebbero più odi al Signore in una sera che in un Monastero in un mese! O magari, per editto del prossimo Concilio, in futuro i preti inizieranno le messe con un solenne “Dio Porco!”, contestualizzato.
    E’ possibile ottenerne supporto dalle Scritture? o sono, pur positive, reminescenze pre-monoteistiche?
    Grazie
    Gerri
    Ps La Santa Vergine è un capitolo a parte, che ho qui volutamente tralasciato per brevità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esimio Professor Gerri,

      E' un piacere per me poter offrirle una consulenza tecnica. Casualmente ho qui sottomano un libello che comprai anni fa alla Fiera del'Ostia di Treviso, che si intitola "La percezione di Dio è immediata".
      L'autore è Fra' Roberto Melli, un religioso dell'ordine dei Carmelitani Scalzi, che ci spiega come la nostra mente percepisce Dio di forma immediata, e non mediata dai sensi (come noi percepiamo tutte le altre cose) o dalla ragione.
      Quindi Fra Roberto sostiene che in alcune occasioni (lui fa l'esempio del dito schiacciato dal martello) la mente umana reagisce di forma *immediata* agli stimoli.
      Infatti, il dolore provato farà imprecare una persona rivolgendosi al pensiero che più è presente nella mente di quel determinato individuo.
      Nel caso dei Veneti, popolazione infinitamente devota, la prima cosa che il cervello pensa quando non è sottoposta al giogo della ragione, è Dio.
      La bestemmia sarebbe quindi dovuta alla grande religiosità dei Veneti, che gli fa pensare sempre a Dio come prima cosa.
      Quindi può inserire nella sua ricerca il mio parere da esperto: i Veneti bestemmiano perché sono gli Italiani più devoti, e spontaneamente si rivolgono continuamente al Signore, durante il giorno e durante la notte!

      Una benedizione,

      Profundo

      Elimina
    2. Gentile Dott. Profundo
      La ringrazio di cuore!
      La sua acuta e documentata risposta non fa che confermare a me, da sempre seguace del metodo scientifico, che mai e poi mai la scienza deve alienarsi da una solida e incondiziata fede nell'Altissimo.
      Non mancherò di inserire nel mio saggio, con dovuta citazione, le sue importanti considerazioni, incluso il riferimento al pamphlet dell'arguto frate; nonché le farò avere una copia con dedica.
      Grazie ancora per il suo contributo alla rivalutazione della bestemmia popolare come espressione di lode a Dio.
      Che la Fede sia sempre con lei,
      Gerri

      Elimina
    3. AHAHAHAHAHAAHAHAHAHAAHAH voi volete la mia morte per infarto ahahahahahhahahahah

      Elimina
  10. Senza offesa, ma voi che avete nel cervello? Ora, seriamente andate a raccontare ad una madre che l'amichetto del figlio è morto perchè masturbandosi ha sparso il seme per terra? Ed il grandioso Dio, colui pronto a perdonare e comprendere, lo ammazza! Dovrei essere morto da almeno 40 anni con tutto il seme che ho sparso. Voi condannate la gente all'ignoranza. Vergogna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa caro Salmone, è evidente che non hai letto con sufficiente attenzione l'esegesi del Dott. Martinez. Infatti l'illustre studioso ha indicato chiaramente che il giovane Davide è stato punito da Dio non già per aver sparso il seme - peccato grave ma perdonabile, se prontamente confessato ad un Ministro della Fede - bensì per aver raccolto la legna di sabato, colpa per la quale non c'è un rimedio facilmente accessibile, e che anticamente comportava la lapidazione.
      Spero che ora ti sia più chiaro. Aggiungo solo - non per farmi i fatti tuoi - che dopo 40 anni di spargimento del seme, dovresti davvero correre a confessarti. La tua anima è in grave pericolo! Che Gesù ti aiuti.

      Elimina
    2. allora auspichiamo che salmone ... nn si confessi con qualche ministro della chiesa che sparge il seme a terra come molti altri in quanto uomo mi fa ridere la questione che abbiano dispense ... invasati siete invasati Dio è altra cosa da voi per fortuna vergognatevi di affermare tali follie ho compassione di una madre che piange suo figlio ... di un bambino terrorizzato e del cuore di una madre ... madre che dovrebbe consolare il proprio piccolo invece di porre domande a voi che fareste gola ai migliori psichiatri !

      Elimina
    3. Dopo aver visto come hanno trattato la madre del ragazzo penso una cosa: Se trovano tra 1000 anni il signore degli anelli ci mettiamo a idolatrare Frodo? Ah se Dio è onnipotente può creare una roccia che non può spostare? Pensateci prima di rispondere! Spero davvero che qualcuno vi tolga il potere che avete perchè dire che un ragazzino di 13 anni merita la morte è da stronzi e non comuni, ma fondamentalisti non aperti alla realtà. Sareste da arrestare! Giustificate la morte in questo modo! Spero che il sito sia tutto uno scherzo...

      Elimina
    4. e come la giustifichi allora? se non è la volontà di dio, cos'è?

      Elimina
    5. Fatalità, errore, incidente, caso, un piede messo male, una tegola dal tetto, ma NON dio che ti punisce per aver fatto qualcosa il sabato (tra l'altro è un divieto per gli ebrei, non per i cristiani, quindi dovreste essere salvi voialtri!)

      Elimina
  11. Povero piccolo... già me lo vedo all'inferno , in mezzo alla bolgia dei dannati ,i formicatori, che alla domanda :"perchè sei qui?" sente rispondere dai dannati :"perchè ho scopato con 30 donne" oppure:"Perchè ho tradito mia moglie" etc... e lui che pensa..."E io che sono qui per una sega....." Hihihihi!!! A parte gli scherzi.... Come mai non c'è neanche un accenno sui giornali o in internet alla tragedia? Ma va là....

    RispondiElimina
  12. Se veramente tutto dipende dal vostro dio e tutto è già scritto mi aspetto che non prendiate medicine o che non vi facciate curare dai medici in caso di malattie (del resto fanno parte del volere di dio no?).
    Comunque non credo a una parola visto che non c'è traccia della notizia in rete.

    RispondiElimina
  13. Ahahahahah!!! No ma, davvero, continuate!! Siete un toccasana per l'umore!!

    L'unica cosa sconvolgente è che c'è pure gente che vi prende sul serio!

    RispondiElimina
  14. Lol. Come al solito, i credenti riescono a dare il meglio di loro. Ah, come si starebbe bene in questo mondo se tutte le religioni sparissero. Anche questa madre ed il suo bambino complessato (che, è giusto far notare, è complessato per colpa di ciò che la chiesa inculca per anni in bambini che non hanno ancora sviluppato una piena capacità di giudizio e comprensione), senza religione, starebbero meglio. Ma per fortuna le nuove generazioni, rispetto alle precedenti, sembrano maggiormente disposte a pensare con la propria testa, piuttosto che sfruttare i pensieri altrui.
    E adesso, per concludere il messaggio, ci starebbe proprio bene una bestemmia; ma facciamo che la dico qui a casa, ad alta voce, che scrivendola qualche bigotto potrebbe indignarsi e, frustrato per l'offesa recata al suo amico immaginario, sfogare la propria rabbia su una povera tastiera.

    Saluti. Con la speranza che anche voi, un giorno, abbiate la possibilità di capire che la vita merita di essere vissuta appieno, senza relegarla ad obsolete regole scritte su un libro di fantasia, misogino e violento oltre ogni limite.

    RispondiElimina
  15. Porco dio,come cazzo fate a credere a queste minchiate?!?! Vi direi le solite cazzate,dio non esiste,e se esistesse perchè le carceri sono piene(?). Ma sono totalmente consapevole,o almeno lo spero,che voi non credete alle cose che dite,lo fate solo per addindolare e per non far vivere in pace la vita alle povere persone che sono rimaste incastrate negli insegnamenti obbligatori delle tradizioni. Fate schifo!

    P.s. La bestemmia iniziale era solo per farvi incazzare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fratello, Dio ti ama, non offenderlo! Dio non è responsabile del male nel mondo, sono gli uomini che, avendo il libero arbitrio, hanno la facoltà di scegliere se agire secondo la Legge o contrariamente ad essa. Chi viola la Legge viene punito, qui o nell'aldilà. E forse, è meglio espiare i propri peccati qui, piuttosto che essere dannati in eterno! Pensaci!

      Elimina
    2. mi sento addindolato

      Elimina
  16. Questo è il piú bel blog troll che io abbia mai visto! Continuate così ragazzi!! Mi fate piegare dalle risate!! :D

    Ave Maria!

    RispondiElimina
  17. Penso che sia veramente triste...
    osteggiare un povero bambino di 13 anni per una sciocchezza
    ricordo a tutti che la società in cui viviamo è progredita da millenni rispetto a quella biblica..
    come si fa ad essere adulti a 12 anni?
    oh ma scherziamo?
    Devo poi ammettere che un Dio che punisce uno per educarne cento, non solo è
    ingiusto, ma è anche violento...
    ora spero la storia non sia vera

    RispondiElimina
  18. Non trovo alcun riferimento alla tragedia da nessuna parte,quindi non so dire se sia effettivamente accaduto o fosse una domanda provocatoria.
    Vedo però che la risposta data è seria.
    Siete animali.
    Non diversi dagli islamici che tanto tacciate di essere "barbari".
    Instillate la paura di una presunta dannazione eterna nei cuori di chi è così cieco da trovare nella vostra menzogna l'unica via per sentirsi in pace.
    Avete creato la più grossa bufala mediatica sotto l'egida di una paura primordiale,creata anzitempo per controllare masse di ignoranti.
    Parlate di Verità,ma l'unica verità che professate è quella delle bugie che vi riempiono le tasche ogni domenica,di ogni 8x1000 che i cittadini sono OBBLIGATI a versare e di cui solo una minima parte va effettivamente ad opere caritatevoli.
    Forse...
    Ciucciate dal capezzolo di noi lavoratori da tutta una vita e ancora vi arrogate il diritto di professare ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.
    E se devi rispondere,non chiamarmi Fratello.
    E' già abbastanza degradante sapere che persone come voi hanno il diritto di esistere nel XXI secolo.
    Io non sono tuo Fratello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro cugino (non ti chiamo fratello!), mi spiace constatare che stai facendo una grossa confusione. Noi Illuminati Cristiani NON siamo in alcun modo collegati alla Chiesa Cattolica, della quale riconosciamo i meriti e l'autorità dottrinale, ma senza farne parte. Non siamo sacerdoti né diaconi, ma semplici credenti appassionati di studi biblici e di teologia, oltre che di tutte le manifestazioni mistiche visibili nel mondo, come le apparizioni mariane, i miracoli, e financo le possessioni e le infestazioni diaboliche.
      Questa passione ci porta ad offrire la nostra competenza a chi si rivolge a noi per un consiglio, ma ben s'intende che la responsabilità per la messa in pratica di quanto suggeriamo deve essere sempre vagliata dalla coscienza di ciascuno. Se tu non credi alla dannazione eterna e alla Via del Signore, ebbene starà a te, un giorno, confrontarti con le conseguenze della tua decisione.
      In conclusione, sappi che noi Illuminati non beneficiamo di alcun sostegno economico, tanto meno dell'otto per mille, e che ogni onere è sostenuto di tasca nostra, e non riceviamo alcuna remunerazione per il tempo che dedichiamo a studiare i quesiti che ci vengono posti e a pregare per ottenere da Dio l'ispirazione che ci permetta di rispondere secondo Verità.
      Spero che Gesù ti vorrà guidare verso la Luce.

      Elimina
  19. scusate ma quindi secondo la bibbia in che punto preciso va sparso il seme per non incorrere in peccato mortale? sapete se ne parla in qualche punto preciso?

    RispondiElimina
  20. Quoto
    "Quindi il problema non è nella masturbazione ma nello spargimento del seme in terra."

    O non piuttosto nel fatto che Onan non volesse assicurare una discendenza al fratello, egoisticamente pensando che i suoi figli non sarebbero stati riconosciuti come propri dalla legge e quindi lui in quanto secondogenito non avrebbe avuto accesso ai beni di famiglia?

    Non so se essere consolata da simili "illuminate" disamine, oppure preoccuparmi del fatto che siete creati "a sua immagine e somiglianza"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cioè io sarei stato creato a sua immagine e somiglianza? Dio porta gli occhiali?

      Elimina
    2. si perché anche fosse come dici tu, ti pare giusto obbligare uno a sposarsi la moglie del fratello e poi obbligarlo a dargli figli senza nemmeno fargli ricevere l'eredità? e dio che fa, invece di aiutarlo lo fa morire dopo aver fatto morire pure il fratello solo perché gli stava antipatico!

      Elimina
    3. Disperdere il seme? Ma io lo metto nel sacchetto dell'organico... così mica va perso...

      Elimina
  21. Che bel branco di pazzoidi integralisti..ma come siete messi..
    Che tristezza. E c'è pure chi vi ascolta.
    Un giorno fra qualche secolo spero che il mondo sia libero da queste simpatiche (o tristi,molto tristi) scenette integraliste religiose, schiave ignoranti di libri manipolati da uomini. Di qualunque religione essa siano. Altro che psicanalisi vi servirebbe. Vi dovrebbero rinchiudere negli ospedali psichiatrici, dopo quello che scrivete in questo blog

    RispondiElimina
  22. tanto so che non approverete il commento, ma almeno lo leggerete

    RispondiElimina
  23. Un post del genere non è nemmeno da considerare. La "Chiesa" vi ha talmente riempito di cazzate da farvi diventare dei robot: voi ragionate con la testa di qualcun altro che, purtroppo, nemmeno esiste! Come si fa a credere a un pervertito in sottoveste che emana luce celeste e ha le spine sulle teste?! Ma, cazzo, ce ne vuole di fantasia. I vostri ragionamenti e le vostre "tesi" sono alquanto bizzarri e ridicoli. Se potesse, il presunto Dio che pregate e vedete, vi ammazzerebbe uno ad uno con le peggiori torture del mondo.. Solo per la vostra male interpretazione di tutta la Bibbia che, di fatto, è un'eresia. Arrivederci e fatevi una fottutissima vita!

    RispondiElimina
  24. Non esiste traccia della notizia in rete. Evitate di manipolare la povera gente che poi legge e prende sul serio le cose che scrivete, perchè per definirle si cadrebbe nel volgare.

    RispondiElimina
  25. Voi state fuori come le zucchine in un vaso sul balcone della casa di fronte alla mia.

    RispondiElimina
  26. Se esiste veramente il vostro Dio, andate a nascondervi, che mangiare gamberi è peccato . . .
    http://www.youtube.com/watch?v=NTF3MNjR1zg

    RispondiElimina
  27. Ma non vi fate schifo a rispondere così?
    Potete dare la colpa a un ragazzo che si masturba? E poi, carina quella del seme nella bottiglia di plastica! Che schifo, che schifo le persone che ragionano così!
    Spero che nessuno prenda questo sito seriamente. Fate ridere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro fratello, Profundo ha indicato molto chiaramente che il peccato grave è consistito nella raccolta della legna al sabato. È questo delitto che anticamente comportava la lapidazione del reo, mentre l'atto di spargere il seme può essere perdonato, in caso di pronto pentimento. Che Gesù ti benedica.

      Elimina
    2. e che succede nel caso in cui mi masturbo e poi mi vado a confessare ma ho un incidente d'auto nel tragitto dalla casa alla chiesa? vado all'inferno?

      Elimina
    3. Venerato fratello,
      nel caso l'incidente si verifichi di sabato sarebbe da considerare di per se l'empio uso del mezzo locomotorio quale peccato mortale. E quindi la dannazione eterna spetterebbeti di diritto.

      Se invece avvenisse in altro giorno della settimana (ricordiamo però come nel dodecateuco sia chiaramente indicato come "di venere e di marte non si sposa Né si parte - ma qui l'esegesi non è concorde) la dannazione eterna dovuta alla morte prima della confessione sarebbe semplicemente sfiga.

      Elimina
  28. ciao fratelli del cristo! sono ateo e voi avete un grosso problema ! aprite la mente!

    RispondiElimina
  29. Ma quindi il versetto "Apri la tua bocca la voglio riempire" è stato scritto proprio per evitare di spargere il seme per terra? E se la cosa avviene in un appartamento, il parquet o la moquette valgono come la terra? SIete dei malati di mente o una fantastica invenzione da cabaret!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Carlo, è evidente che si riferisce a questo. Il versetto non è altro che l'esortazione di uno che sta per venire, e dice alla sua donna di preparasi a ricevere un carico di sborra in bocca.
      Quanto al parquet, penso che si possa assimilare alla terra, mentre la moquette è piuttosto un tessuto, come un tappeto, e quindi se viene reso impuro bagnandolo con il seme si deve lavare con l'acqua, e resterà impura fino alla sera. Così è detto nelle Scritture.
      Pace e bene.

      Elimina
    2. Caspita, Tanino, se parli cosi alla tua donna, spero che ti lasci all'istante!

      Elimina
  30. Scusate io non capisco una cosa caro Moreno MA QUESTO PRESUNTO DIO e' buono o cattivo puo' mai punire un ragazzino per una sega??? addirittura con la morte Mah secondo me voi cristiani o credenti siete fuori di senno ci sono assassini stupratori (di cui buona parte nella chiesa stessa e perche' il vostro dio non pun isce con la morte quelli che violentano un bambino?? poi l'inferno Carissima Luciana di pure a Luigi che l'inferno che porta' vedere in questo mondo sara' l'inferno peggiore che possano i suoi occhi vedere Luigi un consiglio da amico pensa che il tuo amico si e' trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato e che se invece di lui c'eri tu toccava a te la stessa sorte qui dio poco c'entra e poco c'entra quello che avete fatto prima nel bosco ma la vita va cosi' a volte muoiono persone giovani sane e pulite nella coscienza e a volte vivono persone che sono vecchie corrotte e sporche un abbraccio a Luciana e Luigi e buona vita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Fratello Marco,

      Dio è perfetto. Come sai un giorno verrà il giorno del Giudizio, e Dio sarà il nostro Giudice.
      Un buon giudice perdona qualcuno che ha fatto del male? Perdona un assassino che magari ha distrutto una famiglia? No, un buon giudice dà le punizioni a chi se le merita e premia chi se lo merita.
      E così fa il nostro Signore, la Giustizia Divina significa separare il bene dal male. Non sarebbe un buon giudice se perdonasse tutti.
      Ci ha indicato nella Bibbia quello che dobbiamo fare, e poi sta a noi con il nostro Libero Arbitrio, obbedire a quelle regole, poi lui ci giudicherà e se non le abbiamo rispettate, da buon Giudice ci punirà.

      Che la Fede sia con te,

      Profundo

      Elimina
    2. Per favore Moreno finiscila, ormai si è capito che questo blog è un fake. Lo ammetto gli argomenti trattati mi hanno fatto letteralmente sbragare dalle risate ma basta non esagerare, mettiamo fine alla commedia e ammetti che questo blog è solo una pagina umoristica basata sul Cristianesimo

      Elimina
    3. Ma finiscila tu, anonimo scassamarroni, chi ti obbliga a venire qua a leggere, forse qualcuno ti ha preso per un orecchio e ti ha trascinato sul blog?
      Mi piace poi la definizione "pagina umoristica basata sul cristianesimo", come se il cristianesimo non fosse già una barzelletta allo stato puro... dei cannibali che mangiano il loro dio immaginario e ne bevono il sangue, e si prostrano davanti ad uno strumento di tortura... una comicità grottesca e paradossale!

      Elimina
  31. Esimi siete un blog horror comico......mai visto dei rincoglioniti come voi....o furbetti....o ipocriti....insomma tutte le categorie tipiche di voi integralisti religiosi convinti.....continuate così siete ottimi da far leggere a chi pensa che la religione cristiana sia la soluzione dei suoi problemi.....appena vi legge diventa ATEO !
    Un saluto e mi raccomando continuate così !

    RispondiElimina
  32. Cari sedicenti "professori" ed "esegeti" cristiani, temo che voi abbiate qualche rotella fuori posto, in una parola: siete malati. Come minimo, ci sarebbe da vergognarsi a scrivere delle simili assurdità, "dedotte" da quell'ancor più assurda colezione di orrori che si pretende esser la voce di dio, ossia la bibbia. Coloro che ritengono che "spargere il seme per terra sia peccato", urge di una cura profonda e prolungata, sotto l'attenta supervisione di medici esperti. E' incredibile constatare come ci sia ancora gente che presti credito al quel libro intriso di sangue, anziché tentare di consultare i propri neuroni. Ma ancor più stupefacente che vi siano persone che diano credito a personaggi dal basso o inesistente calibro intellettuale come il sedicente "esegeta" Profundo Martinez: evidentemente il ricorso alla bibbia supplisce alla totale incapacità di utilizzare il proprio cervello,se non alla sua completa assenza...

    Cordiali saluti, evviva l'inferno !

    R.Fiaschi,Firenze.

    RispondiElimina
  33. Sono stato scout (Agesci), sono stato un appassionato di storia e un lettore della Bibbia.
    L'unica certezza che ho è che i più grandi errori della storia sono stati fatti da chi ha interpretato la Bibbia alla lettera. Credo che se un giorno ci sarò un giudizio finale, ci saranno molti più fanatici all'inferno che buoni innocenti che non hanno seguito le letture ma hanno fatto del bene.
    E se anche così non fosse preferisco andare all'inferno (insieme a Davide a quanto dite), almeno li ci sarebbero spiriti umani e persone che hanno veramente capito il messggio del Vangelo (che non si fonda sul concetto di punizione, ma all'opposto di premio per una vita di vistù).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quali parti di quello che hanno risposto sono sbagliate? non ci vanno i ragazzini all'inferno?

      Elimina
  34. quante stronzate che ci racconta la chiesa che schifo

    RispondiElimina
  35. Questo sito e' meglio di Zelig !! Continuate cosi' ragazzi..!!!

    RispondiElimina
  36. le uniche seghe di cui aver paura sono quelle mentali.

    RispondiElimina
  37. Se esiste veramente un Dio,prima di punire un ragazzo per aver fatto cadere dello sperma o aver raccolto legna, avrebbe preso a calci nel culo voi cristiani per le vostre chiese d'oro e per le vostre banche.
    Se esiste una giustizia vera e propria e se è vero che abbiamo infuso nelle nostre anime (che sono in grado di comunicare alla nostra mente) l'ideale puro di giusto e sbagliato la giustizia stessa sarà diversa da quella che sognate... La bontà vera non dipende dalla religione, anzi di solito è l'esatto opposto.

    Dio cadde il giorno in cui l'uomo si alzò.

    RispondiElimina
  38. cioè te ti sei pure messa a cercare su internet se la notizia era vera o no?
    UAHUAHAUAHAHAHAHAHHH :-D

    RispondiElimina
  39. IO SONO STATO ALL'INFERNO , VI POSSO DIRE CHE E' TUTTO VERO. C'E' PIENO DI PRETI E SUORE CHE SI TRASTULLANO I GENITALI A VICENDA. MA NON CI SONO BAMBINI. I BAMBINI MORTI RESTANO SULLA TERRA. LAGGIU' CI VA LA GENTE COME VOI... CHE PREDICA BENE E RAZZOLA MALE. PERO' E' UN BEL SITO COMICO... LO METTO TRA I PREFERITI. PIFFE

    RispondiElimina
  40. Raccogliere la legna il sabato non è perdonabile in nessun modo sono contento che Dio abbia chiamato a se quel fanciullo. Ma cosa deve ancora sopportare Gesù nostro? Dei giovini che si masturbano sulla legna da cogliere e poi? Magari sentire qualche bestemmia? Che Dio liberi da Satana tutti questi giovini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo oggi ai ragazzi non si insegna più niente di buono, ai miei tempi se mi azzardavo a raccogliere legna di sabato i miei mi la davano nella schiena la legna, mi hanno educato a obbedire e rispettare l'autorità, non come questi ragazzi debosciati che dopo essersi masturbati hanno osato anche raccogliere la legna.

      Elimina
  41. che stronzata dite che è giusto che un bambino sia morto perchè si e fatto una sega. dovreste vergognarvi

    RispondiElimina
  42. mi permetto però di contestate l'esistenza dell'inferno... il fuoco e lo zolfo non vengono intesi come inferno (anche se è la chiesa che per comodo la interpreta in tal modo) ma è riferibile (anche per analisi testuale effettuata da illustri analisti non legati al clero) al citato "fuoco della genna" che era semplicemente una sorta di fossa comune ove venivano sepolti e bruciati (per evitare pestilenze e diffusione di malattie) i corpi dei deceduti che non potevano permettersi esequie e tombe personali. La parola inferno non viene mai nominata nelle sacre scritture e la trascrizione del passo 21.7 delle rivelazioni potrebbe essere stato manipolato ad hoc nell'interpretazione durante la trascrizione comandata in tempi passati. In tal senso invito a leggere il libro "gesù non l'ha mai detto" di Bart D. Ehrman, analista testuale di fama internazionale e si potrà venire a conoscenza di quanto (in verità davvero molto) delle sacre scritture sia stato o modificato ad hoc per comodità del clero o per meri errori di trascrizione da parte degli incaricati, spesso di non elevatissima cultura nella conoscenza della scrittura

    RispondiElimina
  43. MA ILLUMINATI DA CHI??SECONDO CHE CRITERIO?

    RispondiElimina
  44. Che schifo che mi fate voi fanatici cristiani. Invece di consolare una madre e suo figlio, avete deciso di instillare loro la paura per avere nuovi adepti. Ma che Dio buono è che manda la gente all' inferno per stronzate? Ammettetelo che l' inferno nasce per vendetta e non giustizia ( un dono per chi si è comportato secondo i dettami, mentre gli altri si discostavano da ciò, per non sentirsi fessi a seguire le regole di questo libro). Ma soprattutto che lo fate per avere masse di paurosi da soggiogare. E bravi! Infondo in questo sta il vostro successo. Ed i Papi che si son macchiati di vari crimini? A loro c'era la salvezza in extremis ma non per bambini che son morti a seguito d' incidenti e prima del battesimo? Sinceramente meno male che la religione è fallace e le varie religioni sono talmente diverse tra loro da implicare la non veridicità di esse. Queste fandonie andavano bene per gli uomini delle caverne, ma se non vi modernizzare, consiglio spassionato anche se preferirei il contrario, questa istituzione scomparirà.

    RispondiElimina

Cari fratelli e sorelle in Cristo, i commenti saranno moderati per evitare che eventuali intemperanze possano offendere i nostri lettori più sensibili. Sappiatevi regolare.