Cerca le Santissime Risposte

Caricamento in corso...

martedì 25 agosto 2015

Cunnilingus con l’alieno: fa piangere la Mammina Celeste?

«
Santissimi Esegeti,
Mio marito Carlo ed io siamo due persone sessualmente molto attive. Seguendo i vostri consigli ci possiamo reputare una coppia perfetta davanti agli occhi di Nostro Signore. Carlo ama consumare l'atto sessuale all'aria aperta: il rischio di essere visti mentre esaltiamo i corpi avuti in dono da Nostro Signore lo eccita all'inverosimile.
A volte, però, Carlo viaggia per motivi di lavoro, così per soddisfarci, ricorriamo a telefonate erotiche, durante la quale ci masturbiamo dicendoci tante porcate e ringraziando il Signore.
Durante uno di questi viaggi di lavoro, Carlo mi ha chiesto di provare il brivido del rischio di essere visti anche mentre ci tocchiamo al telefono, proprio come quando siamo insieme, per cui abbiamo deciso di masturbarci all'aria aperta.
Mio marito, che era in albergo, è uscito sulla veranda.
Io, invece, mi sono recata nella pineta dove di solito ci rechiamo insieme per attirare i guardoni, portando come sempre con me il mio fido Crocifisso in legno nodoso lavorato a mano da mio marito e il rosario in grani grossi ricevuto in dono dal mio parroco Don Fecondo.
Ebbene, ero lì sulla solita panchina con le gambe aperte e due dita sul clitoride e, mentre sussurravo al telefono "leccami tutta!", vidi uno strano bagliore in cielo. Pensai ad un aereo di passaggio e continuai a toccarmi con passione, immaginando la lingua umida di mio marito. Ma, ad un certo punto, ho sentito davvero una lingua appoggiarsi sul mio clitoride e leccarmi come nessuno aveva mai fatto!
Pensai di essermi eccitata talmente tanto da avvertire sensazioni strane ma, aprendo gli occhi, vidi inginocchiato davanti a me un alieno, tutto verde, proprio come quelli che si vedono nei film di fantascienza! Non riuscivo a crederci! Era così bravo che non riuscivo a gridare per lo spavento, ma soltanto per il piacere. Mi lasciai andare totalmente, continuando a far credere a Carlo che mi stavo masturbando, quando vidi tra le mani dell'alieno una cosa che somigliava tanto ad un pene, ma molto più  grosso, e di un color verde, come la sua pelle. Carlo non è particolarmente dotato, per cui, alla vista di tutta quell'abbondanza chiusi la telefonata con mio marito per prendere in bocca quel succulento membro. 


Mai prima di allora avevo sentito un pene così duro! Mi misi alla pecorina, alzai la gonna e lo invitai a possedermi. L'essere comprese subito e mi penetrò con forza, al punto che provai un misto tra piacere e dolore che non mi impedì di raggiungere una serie di orgasmi bestiali consecutivi.
Ad un certo punto, l'essere tirò il suo membro fuori dalla mia vagina ed ebbe una dispersione di un liquido che mi parve liquido seminale, così lo leccai tutto, come voi insegnate e mi pulii la bocca convita di non avere fatto niente di male: in fondo era successo tutto contro la mia volontà.
Mentre mi ricomponevo, l'essere sparì. Il mio cellulare era finito a terra e squillava di continuo; era Carlo che cercava di richiamarmi: era molto arrabbiato; gli raccontai di essere stata rapita da un alieno. Inutile dire che non mi ha creduta!
Nessuno mi crede! Lo psicologo ha detto che è stata un'allucinazione. Tutti continuano a dirmi che gli alieni non esistono. Vogliono darmi degli psicofarmaci!
Illuminatemi vi prego! Esistono gli alieni? Sto forse impazzendo? Sapete quancosa di quel tipo che sostiene che la Bibbia parli di alieni? Vi prego, aiutatemi! Sono disperata!
Con devozione,
Milena
»
 
Cara sorella in Cristo Milena,
Come al solito occorre capire cosa dicono le Sacre Scritture sul tema "Alieni".
Compito non facile, per cui mi sono consultato con Sorella Benedetta che è esperta in lingue ebraiche antiche, copto e aramaico e sta lavorando alla revisione delle traduzioni di alcuni libri del Pentateuco.
Ebbene devi sapere che in Ebraico le vocali non venivano scritte per cui occorre sempre interpretare quali vocali debbano essere inserite. Nella maggior parte dei casi non c’è equivoco, ma alcuni passaggi, secondo il tipo di cui ti hanno parlato, un certo
Biglino, umile traduttore privo di esperienza esegetica e di illuminazione divina, potrebbero risultare ambigui, per cui potrebbero esistere interpretazioni differenti da quelle canoniche.
Per esempio, se leggiamo (Esodo 24, 16)
direttamente in ebraico, troviamo:
וַיִּשְׁכֹּן כְּבוֹד-יְהוָה עַל-הַר סִינַי, וַיְכַסֵּהוּ הֶעָנָן שֵׁשֶׁת יָמִים; וַיִּקְרָא אֶל-מֹשֶׁה בַּיּוֹם הַשְּׁבִיעִי, מִתּוֹךְ הֶעָנָן

che nella traduzione canonica si legge:
La Gloria del Signore venne a dimorare sul monte Sinai e la nube lo coprì per sei giorni. Al settimo giorno il Signore chiamò Mosè dalla nube.
Secondo esegeti non accreditati, fra cui il citato traduttore, è corretto sostituire la parola KAVOD con la parola KEVOD.
In questo caso la traduzione diventerebbe:
L'oggetto pesante del Signore venne a dimorare sul monte Sinai e la nube lo coprì per sei giorni. Al settimo giorno il Signore chiamò Mosè dalla nube.

Verrebbe quindi per costoro da chiedersi: forse Yahveh era un alieno che viaggiava a bordo di un kevod in grado di mimetizzarsi alla vista degli umani tramite una grossa nuvola? Roba da dischi volanti fatti coi piatti di casa nei film a basso costo degli anni 50 ...
E così, andando avanti nelle loro elucubrazioni, questi signori finiscono per allontanarci dalla Sacralità della Scrittura per condurci dentro un romanzo fantasy di bassa qualità dove troviamo: 
  • carri volanti che diventano astronavi, come nel caso del profeta Elia che d'improvviso viene affiancato da (2 Re 2, 11) un carro di fuoco e cavalli di fuoco ... , o del profeta Ezechiele (Ez 1, 4-5) ... una grande nube e un turbinìo di fuoco, che splendeva tutto intorno, e in mezzo si scorgeva come un balenare di metallo incandescente. Al centro, una figura composta di quattro esseri animati, di sembianza umana ... che avrebbe visto (o sognato?) vere e proprie astronavi luminescenti guidate da umanoidi,
  • il monte Sinai che si infuoca come la Luna all'atterraggio del LEM per fare scendere un Dio Astronauta: (Es 19:16-19) ... vi furono tuoni, lampi, una nube densa sul monte ... il monte Sinai era tutto fumante, perché il Signore disceso in mezzo al fuoco: e il suo fumo saliva come il fumo di una fornace e tutto il monte tremava molto
  • che (Gen 19, 26) la moglie di Lot guardò indietro e divenne una statua di sale rimanendo quindi bruciata come per effetto di radiazioni derivanti da un’esplosione nucleare, quella che che, secondo questi nuovi profeti, avrebbe distrutto Sodoma, 
  • dulcis in fundo, l'Ascensione di Nostro Signore Gesù (Atti 1,11) ... Questo Gesù, che vi è stato tolto, ed è stato elevato in cielo, ritornerà nella medesima maniera in cui lo avete visto andare in cielo e l'Assunzione della Sua Santissima Mammina Celeste* (Transito della Beata Maria Vergine di Giuseppe D'Arimatea) ... poi la luce si allontanò e insieme con essa fu assunta in cielo l'anima della Beata Vergine Maria in un coro di salmi, inni e cantici dei cantici. E mentre la nube si elevava, tutta la terra tremò, eventi che, secondo questi signori, non sarebbero stati altro che fenomeni di teletrasporto dalla Terra verso dischi volanti, insomma, roba tipo Star Trek.
*(invocazione tipica del nostro devoto fratello in Cristo Guidobaldo) 
A supporto di tali teorie costoro citano opere d’arte d'epoca anche più recente, dove è facile trovare rappresentati nei cieli strani oggetti volanti che sorvolano la passione di Cristo, come se una tradizione orale oggi perduta avesse potuto tramandare ricordo di oggetti infuocati nel cielo, simili a quelli descritti da Ezechiele.
Strani oggetti volanti legati alla passione di Cristo? 
Mia cara ragazza, non farti imbrogliare! 
La Bibbia non può essere interpretata se non da persone non solo competenti, ma anche umili e illuminate dal Signore. 
Hai forse sentito parlare di inspiegabili residui di radioattività (dovuti per Biglino ad un'antica esplosione nucleare in Medioriente)? 
Di ritrovamenti di resti metallici di navicelle spaziali, sistemi di guida, razzi metallici, a fronte di tanti ritrovamenti di parti di antichi carri di legno, tanto più deteriorabili? 
Forse che il Sig. Biglino è stato illuminato dal Signore come noi esegeti? 
Scambiare la Gloria del Signore con un grosso oggetto e poi dire che il grosso oggetto è un’astronave è sia grande ingenuità che grande bestemmia! Come mi insegna l'esimio esegeta Egidio, la parola ebrica KVD, a seconda di come viene letta cambiando le vocali, assume il significato di: 
  • gloria, in quanto onorabilità, 
  • peso, ma nel senso dell'importanza 
  • e, infine fegato, parte del corpo associata al coraggio;
come puoi vedere, si tratta di concetti diversi, ma affini, e qualunque scelta di vocali sarebbe comunque volta ad indicare la potenza di Nostro Signore e non fantasiosi oggetti volanti! 
E gli Elohim? Ma non sono altri che Nostro Signore a cui gli antichi davano del Voi. 
E le astronavi di Elia ed Ezechiele? Semplici visioni simboliche a rappresentare la Gloria del Signore che guida il popolo eletto.
Concludendo, questo traduttore, che dovrebbe essere solo un umile servo di noi esegeti, ha invece avuto la superbia di alzare la testa e considerarsi nostro pari, ma il Signore lo punirà certamente e lo getterà in eterno fra le fiamme della Geenna!

Veniamo quindi a te mia carissima sorella in Cristo.
Appurato che il tuo occasionale compagno non poteva essere un alieno, chi mai sarà stato? Chi può assumere fattezze umane, o aliene che siano, per recare inganno alle anime di una donzella dolce e pura?
Penso che ormai tu l’abbia già capito: è stato il demonio.
È il demonio che si è infilato fra le tue vogliose cosce,
penetrandoti con la sua minchia sovrumana, per eiacularvi il seme della discordia e generare un muro di orgasmi peccatori al fine di separare te e il tuo amato, indivisibilmente uniti dal Signore nel sacro vincolo del Matrimonio!
Sesso col demonio!
Da anni Satana ha preso la brutta abitudine di scendere in terra a farsi dei giri: (Gb 1,7) Il Signore chiese a Satana: «Da dove vieni?». Satana rispose al Signore: «Dalla terra, che ho percorso in lungo e in largo». Durante queste scorribande non disdegna di trombarsi le donne terrestri così volubili e disposte al peccato; sai come si comportano le peccatrici? Proprio come hai fatto tu! (Pro 30, 20) Tale è la condotta della donna adultera: mangia e si pulisce la bocca e dice: «Non ho fatto niente di male!». La Bibbia narra di femmine felici di essere state possedute dal demonio in tutti gli orifizi per diversi anni: (Lc 13, 16) E questa figlia di Abramo, che Satana ha tenuto prigioniera per ben diciotto anni, non doveva essere liberata da questo legame nel giorno di sabato? (Certo dopo diciotto anni basta, il demonio si stufò e probabilmente se ne cercò un'altra). 
Egli poteva assumere qualunque fattezza, ma pare che, in questi ultimi decenni, preferisca presentasi in vesti di alieno (pare faccia molto colpo sulle femmine infoiate), come puoi leggere in questi link:
Exophilia; coloro che hanno rapporti sessuali con gli Alieni
La Sessualità negli Addotti
Non è un problema da poco! La corruzione degli animi e dei corpi delle poverette sedotte in momenti di debolezza per renderle schiave tramite un turbinio di godimenti carnali è il suo volere. 

Schiave dei godimenti carnali col demonio!
E tu? Tu hai bevuto il seme della discordia, il seme del demonio! La pozione malefica è penetrata dalla tua gola vogliosa arrivando fino al cuore, rendendolo arido e lontano dal Signore!
Ma non ti crucciare, la Bibbia dice anche: (Pro 12, 4) La donna perfetta è la corona del marito, ma quella che lo disonora è come carie nelle sue ossa.
Smetti quindi di essere carie e ritorna ad essere corona
Recita ogni giorno quest'esorcismo che ha preparato per te la nostra esegeta Benedetta e vedrai che riuscirai ad allontanare da te l'immonda creatura:

Diavolaccio tentatore,
vuoi rubare il mio candore?
Tu che arrivi e mi possiedi
alla pecorina o in piedi,
non mi prenderai mai più
col tuo pene, o Belzebù.
Non avrai la mia vagina
per saziarla alla mattina.
Grazie a questa mia preghiera,
non l'avrai neanche alla sera.
Se il Signore mi difende,
il Demonio non mi prende.
La Madonna ti è nemica,
se mi vuoi leccar la fica.
Tu, per Dio, sparisci, orsù,
vai all’inferno, Belzebù!

Rendi di nuovo umettata di seme benedetto la tua gola peccatrice  proscugando il pene e le gonadi del tuo sacro sposo.

Se non dovesse bastare, la prossima volta che tuo marito si allontanerà per lavoro, non tornare da sola a quella panchina! 
Chiedi al tuo parroco Don Fecondo di accompagnarti ed aiutarti ad incoronare il tuo amato Carlo: sarà felice di assisterti mentre renderai grazie al Signore durante le tue telefonate erotiche con tuo marito e all’occorrenza, se avvertirai la presenza demonica allungarsi tra le tue cosce, egli potrà controllare sotto la tua gonna che non sia il demonio ad intrufolarsi e, se necessario, intervenire tappando a suo rischio e pericolo (al solo scopo di impedirne l'accesso!) quei tuoi orifizi che l'amato Carlo starà invocando telefonicamente insieme al nome del Signore (attiva quindi il vivavoce mi raccomando). 
La santa mano di Don Fecondo pronta a sacrificarsi contro il demonio!
Cercalo senza indugio, da non dimenticare infatti anche l’indubbio vantaggio di poterti confessare immantinente, evitando anche di rimanere troppo a lungo nel peccato.

Benedittanza
quanta le ragazze che sognano di farsi penetrare da un alieno
quanta le ragazze sedotte dal demonio
quanta le ragazze redente dalla fede

Tancredi